Posts Tagged ‘pesce’

cucchiaiopesce

Oggi abbiamo realizzato un’idea veloce da inserire nel nostro “chilometro delle vacanze” che per i bimbi ricorda una bellissima mattinata trascorsa in montagna con i nonni per un bel picnic ma anche per osservare il nonno pescare un sacco di pesci e… provare anche loro con scarsi risultati ma un grande divertimento. Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Il divertimento non ha confini e oggi approderà in piscina! Giornata perfetta per gonfiare le nostra nuova piscina e testarla in vista della festa di compleanno che si terrà fra 15 giorni; aggiungiamoci qualche nuovo gioco da realizzare a mano per poi provarlo in acqua… direi che è perfetto! Così mentre il piccolo Lorenzo sarà all’asilo fin dopo pranzo, noi abbiamo il tempo per gonfiare la piscina (e non ci vorrà poco), riempirla d’acqua così che si possa scaldare per il bagno del pomeriggio e realizzare dei nuovi amichetti: “i gommosi“. Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Potevo forse perdere l’occasione di cucinare con Marco Bianchi? Direi proprio di no e così ho trascorso una mattinata in cucina per conoscere qualche trucco su come poter proporre in maniera creativa una semplice, ma naturale, scatoletta di tonno Rio Mare. Buono da mangiare anche così ma grazie a Marco abbiamo avuto la possibilità di guarnirli per dare un tocco di originalità e portare in tavola un piatto gustoso ma soprattutto ricco di Omega3, proteine e grassi buoni. Voi consumate abbastanza pesce? Sapevo che faceva bene ma in effetti confesso di non cucinarne molto ma ho scoperto che invece sarebbe opportuno farlo e quindi… Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

In questa 3 giorni con i bambini, il materiale di riciclo non è certo mancato: vasetti di yogurt, cartone, scatoloni, cannucce, cucchiai di plastica, tovaglioli, ovetti, pasta e legumi, spugne e… potevano forse mancare i rotoli della carta igienica? Direi proprio di no, ho riservato un posto anche a loro; ho pensato ad un’attività in cui poterli riutilizzare per creare dei simpatici animali da poter colorare e decorare a piacere, scopriamoli insieme. Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , ,

Giornata intensissima e ricca di tanti nuovi spunti quella trascorsa ieri in Nestlé dove insieme ai mie compagni Food Coach Elena, Michele e Anna Maria, abbiamo potuto ascoltare la voce di alcuni esperti che ci hanno illustrato diverse tematiche: l’alimentazione equilibrata con una coinvolgente presentazione di Bianca Maria Vecchio; l’etichettatura affrontata con Francesca D’Alessandro che ci ha messo in evidenza quali sono i dati obbligatori e invece gli opzionali che devono esserci sulle confezioni; l’importanza dell’idratazione proposta da Giorgio Donegani che devo dire mi ha al quanto incuriosito ed infine Roberto Albani che ha portato alla nostra attenzione l’alimentazione nei bambini. Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

La fortuna di avere un nonno pescatore, è che spesso abbiamo del sano pesce fresco da mangiare; trote salmonate che arrivano sulla mia tavola, pronte per essere cucinate, a chilometro zero perché il nonno abita sulla sponda del fiume Adda e per andare a pescare prende la bicicletta dove ci carica il retino, la canna, le esche e con quattro pedalate è già arrivato nel suo punto preferito. Il nonno passa qualche ora all’aria aperta, in totale libertà e rilassandosi nonché divertendosi quando abbocca un grosso pesce e io sono felice perché posso cucinarlo con le verdure o al cartoccio e nutrire in maniera sana i bambini. Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Ieri è stata una giornata piena di impegni e di tante cose che ci siamo diverti a realizzare e di cui vi mostrerò a breve i risultati ma… andiamo per ordine. E’ iniziato il mese di aprile e sappiamo bene che solitamente nella giornata del 1° aprile si è solito fare degli scherzi ma per i bambini è difficile comprendere questo gioco e così mi sono voluta mettere io alla prova creando un pesce davvero originale; mi sono fatta ispirare da Linda e siccome mi piace molto il mondo degli origami… ci ho voluto provare. Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Lo zafferano è una pianta molto bella, il suo fiore è di color viola molto intenso e il pistillo al suo interno di un giallo splendente grazie al quale si può ricavare l’essenza che tutti noi siamo soliti utilizzare in cucina. Il suo giallo intenso cattura e io adoro utilizzarlo visto e considerato poi che i bambini apprezzano molto. Prendendo spunto da un bellissimo post di Mammagiramondo dedicato proprio ad un suo viaggio alla scoperta dello zafferano e, come promessogli, voglio mostrarvi che non esiste solo il classico “risotto alla milanese”, lo zafferano si può utilizzare in diversi modi. Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , ,

Anche se le vacanze finisco, è comunque bello poter rivedere le foto scattate per ricordarsi i bei momenti trascorsi o magari aprire una scatola, a distanza di tempo, e ritrovarci dentro alcuni oggetti che ci hanno accompagnato, che ci sono serviti o che i faceva piacere tenere. Anche a me da piccola piaceva molto tenere dei ricordi, dei ritagli, dei piccoli oggetti a cui mi ero affezionata e che vedendoli a distanza di tempo mi facevano rivivere dei bei momenti; ecco perché ho pensato di realizzare per Simone una scatola dei ricordi. Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Voglio dedicare la giornata di oggi alle impronte: trovo sia un gioco rilassante ma al tempo stesso molto divertente; ai bambini piace molto sporcarsi se in più possiamo aiutarli nel creare qualcosa… bhe rimarranno stupiti nel vedere le loro mani e i loro piedi che si trasformano in forme realmente esistenti. Per loro il mondo è ancora tutto da scoprire, aiutiamoli a divertirci quindi per una volta, non pensiamo a sporcarci ma… a divertirci con loro! Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Che caldo in questi giorni, l’ideale sarebbe stato essere ancora la mare ma visto che le vacanze sono finite… cerchiamo di rimediare e per farlo ci siamo organizzati con la piscina colma di acqua, lo scivolone per tuttarci proprio dentro e la sabbiera dove poter giocare come se fossimo in spiaggia. Insomma, non ci possiamo certo lamentare se in più, ci aggiungiamo un nuovo kit da gioco e un pò di fantasia… la spiaggia si trasforma in un piccolo forno a cielo aperto! Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Dopo la gita a Senigallia, ci siamo messi a cercare un buon ristorante e l’abbiamo trovato anzi, non siamo soliti tornare nello stesso ristorante ma il Vicoletto ci ha proprio colpito: giardino interno molto carino con spazio all’aperto e spazio sotto una piccola veranda oltre, ovviamente, ad un grande spazio interno ma… la nostra scelta non poteva che ricadere sul giardino. Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Questo è il più classico dei giochi: unire i puntini per vedere cosa salta fuori. Mi diverto molto anche adesso quando a volte mi trovo davanti la settimana Enigmistica: in realtà è l’unico gioco che faccio! Siccome è qualche giorno che anche Simone si diverte a disegnare puntini ovunque su un foglio per poi creare delle strade che li uniscano senza che… salti fuori niente! Ho quindi pensato di farlo divertire ad unire i numeri creando però la magia di una figura finale e quale figuramigliore se non un pesce? Direi che per la giornata di oggi, 1° aprile, è proprio perfetto quindi… VIA AL DIVERTIMENTO: 1, 2, 3…
Vi lascio qui da scaricare l’intera scheda dei puntini ovvio che basta un pò di fantasia e se ne possono creare a migliaia, ognuna con un tema diverso ma allo stessa modo divertente e poi anche il numero dei puntini può variare: divertitevi!

Tags : , , , , , , , , , ,

Volete un’idea originale per fare un simpatico scherzo? Allora realizzate insieme a noi questi simpatici pesci che poterete poi appendere, con del semplice scotch, alla schiena di chiunque vi passi davanti e… riderci sopra! Realizzarli sarà semplice e, come al solito, anche utile visto che utilizzeremo materiale di riciclo come ad esmpio il cartoncino di qualche scatola che avete svuotato.
Per prima cosa disegnamo le sagoma: per rendere lo scherzo più simpatico, disegnate pesci diversi tra loro per forma e dimensione, più saranno buffi più lo scherzo riuscirà. Una volta disegnata la sagoma sul cartoncino, ritagliatela accuratamente nei dettagli; create un bordo con il pennarello nero così darà più risalto alla forma del pesce e poi colorate liberamente a piacere i pesci. Se volete potete scaricare le 2 sagome che noi abbiamo utilizzato ovvero un pesce tropicale che abbiamo poi fatto molto colorato e una simpatica lisca; per l’idea ho trovato spunto da Alessia e quindi la ringrazio.

Consiglio: ovviamente una volta che avete disegnato la sagoma, utilizzatela per creare più pesci con la stessa forma così potrete divertirvi e fare lo scherzo più volte e a più persone diverse!

Tags : , , , , , , , , , ,

Che bella giornata di sole e così… TUTTI IN GIARDINO, oggi si crea all’aria aperta! per l’occasione disegneremo Nemo, il coloratissimo pesce che tutti conoscono; diverse volte abbiamo visto il cartone animato e ci siamo divertiti nel vedere le sue avventure nell’Oceano. Proprio da qui siamo partiti per realizzare un simpatico pesciolino per ridere e scherzare in vista della festa del 1° aprile così… potremo attaccarlo sulla schiena di papà e ridere mentre lo vedremo passare con Nemo sulla schiena!
Per realizzarlo Simone ha disegnato la sagoma della sua mano su un foglio bianco, l’ho poi aiutato nel disegnare le particolari righe che compongono il suo fianco e poi… via libera al colore! Simone si è impegnato molto e con parsimonia e tanta pazienza ha deciso di colorare con le matite l’intero pesciolino: a strisce arancioni e bianche; abbiamo poi ritagliato la sagoma del pesce e… aspettiamo che papà non si accorga per attaccarglielo sulla schiena!

Tags : , , , , , , ,

Ringrazio moltissimo Paola per l’idea che ho voluto cogliere al volo non solo perché l’ho trovata davvero orignale ma perché… ho finalmente consumato un pò di rotoli di carta! Non avete nemmeno idea di quanti rotolo di carta igienica abbiamo: OK riciclare tutti i materiali possibili ma forse, con i rotoli, stiamo un pochino esagerando ma alla fine, c’è sempre qualcosa di creativo per utilizzarli e questo lavoretto fa proprio al caso nostro. Devo anche dire che appena fatto uno, i bambini sono impazziti, era entusiasti e quindi ne abbiamo costruiti veramente tanti, tutti diversi tra di loro per colore e decorazione.
Realizzarli è molto semplice anche se è meglio che lo faccia un adulto ma lasciate che siano poi loro a colorarli, si divertiranno un mondo! Come avrete capito servono i rotoli di carta e una pinzatrice: schiacciare con le dita un lato e pinzatelo con molti punti vicini tra loro; fate la stessa cosa con il lato opposto ma la piegatura deve essere fatta nel verso opposto: se da una parte l’avete fatta in orizzontale, nel verso opposto fatela in verticale. Per rendere al meglio la forma del pesce, scegliete un lato e ritagliate 2 piccoli triangoli, daranno l’idea della coda. Per capire meglio, seguite le foto qui sotto che riportano in dettaglio come pinzare il rotolo per dargli la giusta forma.

Adesso fate divertire i bambini lasciandoli liberi di colorarli! Potete farli a tinta unita e quindi crearne tanti di tantissimi colori tutti diversi; lasciate asciugare e poi decorare alcune parti con pallini, strisce, pois oppure disegni con colori diversi dal fondo. Oppure potete farli come un arcobaleno quindi con tanti colori insieme; oppure a 2 colori che si alternano insomma di idee ce ne sono parecchie. Una volta che i colori si saranno asciugati, secorate la parte davanti disegnando con un pennarello nero gli occhi e… un bel sorriso!

Tags : , , , , , , , , , , , , ,

Quando ho visto quest’immagine sul sito di Crayola non ho potuto fare a meno di segnarmela e al momento giusto… eccola qui! In vista del 1° di aprile ecco qui un bel pesciolone tutto colorato; semplice da realizzare ma con tanta soddisfazione da parte dei bambini nel realizzarlo. Cosa vi serve? Semplicemente un sacchetto di carta, il classico del panettiere o del fruttivendolo di fiducia il resto, lo farà la fantasia!
Parte fondamentale sarà riempire l’intero sacchetto di colori, più ne mettete più allegro risulterà; simone ha scelto l’azzurro, l’arancione e il bianco in effetti sulo sfondo marrone del sacchetto, stanno molto bene. Adesso lasciamo divertire i bambini a riempire il sacchetto con questi colori e per farli divertire al massimo… facciamoglielo fare con le dita: lasceranno così tante impronte a pois. Lasciate poi che asciughi bene per poi gonfiare bene il sacchetto fino a farlo sembrare un pesce palla; chiudete con un filo colorato magari dello stesso colore di uno di quelli usati o per differenzialo ancora di più usatelo totalmente diverso; fate 2 ovali bianchi che poi contornerete con un pennarello nero, decorandoli in maniera che diano vita agli occhi. Sempre con il pennarello nero disegnate un bel sorriso e… colazione al sacco!

Tags : , , , , , , , , , , , ,

Finalmente le giornate si stanno allungando e insieme è arrivato un tiepido sole così abbiamo organizzato una piccola gita al Lago d’Iseo che non dista molto da noi infatti per raggiungerlo non ci si mette nemmeno 1 ora, giusto il tempo che il piccolo Lorenzo schiaccia un pisolino in auto mentre arriviamo.

Avevo preannunciato ai bambini che avremmo visto un sacco di paperelle e di cigni e così da casa ci siamo portati dietro del pane secco da poterglielo offrire; come prevedevo, appena siamo arrivati siamo stati molto fortunati con il parcheggio e così abbiamo iniziato subito una bella passeggiata lungo il lago e… ecco subito delle paperelle: che fame! Lorenzo appena le ha viste da lontano è scoppiato in un sorriso e Simone si è messo a correre per arrivare per primo a salutarle, che gioia! Dopo avergli dato un pò di pane e vedere come correvano per arrivare prima delle compagne, come mettevano la testa sotto quando il pane zuppo d’acqua cominciava ad andare sotto e come i gabbiami beccavano la volo il pezzo di apne prima che cadesse in acqua, siamo andati a giocare un pò in un carinissimo parco giochi lì vicino. Ricco di casette attrezzate di cucina, scivoli a forma di animali, un castello con tanto di percorso e scivolo, altalene per grandi e piccoli e uno strano gioco, mai visto prima, che solo a guardarlo mi faceva girare la testa ma che ai bambini è piaciuto da morire.

Ad un certo punto abbiamo iniziato a sentire un profumino… ed infatti era già mezzogiorno e così ci siamo infilati in un ristorantino proprio accanto al parco giochi, con una bellissima vista sul lago. Che fame, cosa mangiamo? Ovviamente ci siamo fatti trasportare dal buonissimo profumino di pesce e così ci siamo gustati la specialità del lago ovvero il pesce persico: squisito, cucinato sia in un primo piatto a base di riso sia alla griglia con contorno come secondo piatto e… per finire, torta della nonna con panna montata! Dopo il lauto pranzo, ci voleva proprio una bella camminata all’interno della cittadina anche per scoprire alcune viette molto carine, piccole e strette ma di grande interesse che ci hanno portato fino alla piazzetta centrale del paese con una fontana e la statua di Garibaldi e anche in una viuzza dopo si innalzata il campanile della chiesette di Sant’Andrea. Devo dire che la cittadina è proprio carina e offre una splendida passeggiata che costeggia il lago; con un tiepodo sole ci siamo anche scaldati e quando sarà primavera ci torneremo così potremo fare un giro in battello per girare intorno a Monte Isola, alla prossima!

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Purtroppo il nostro pesciolino rosso che Simone aveva chiamato TinTin è morto; non è stato facile spiegare a Simone cosa fosse successo ma non potevo nemmeno nasconderglielo visto che si sarebbe accorto che la vaschetta, prima o poi, sarebbe stata vuota e non potevo nemmeno prenderlo in giro sostituendolo con un nuovo pesce perché il carissimo TinTin, comperato come pesce rosso, ha avuto poi una trasformazione: da uno sgarciante rosso, è diventato bianco, quasi trasparente e quindi sostituirlo non sarebbe stato facile. Che fare allora? Ne avrei voluto prendere un altro ma Simone si è talmente rattristato che mi ha detto: “non ne voglio un altro, voglio solo lui!” e così… ho cercato un’alternativa che potesse essere… per sempre! Mi ricordavo di un’idea vista nel web, nel blog di FunLab, e così abbiamo creato un piccolo acquario con dentro il nostro TinTin.
L’idea è piaciuta e così abbiamo iniziato a crearla andando a prendere tutto l’occorrente. Per prima cosa ho fatto colorare d’azzurro una scatola quadrata così da iniziare a creare l’acquario; Simone ha scelto uno sgargiante azzurro, quasi un blu perché mi ha detto che il paese dove TinTin ora è andato a stare è di quel colore.

Nel frattempo ho disegnato su un foglio il nostro acquario, l’interno: alghe, conchiglie, pomodori di mare, spugne e tanta sabbia; su un altro foglio ho disegnato anche il nostro TinTin. Nel frattempo che la scatola asciugasse, Simone si è divertito a colorare i disegni appena fatti così poi ho potuto segnare con un pennarello nero i contorni per far risaltare meglio i dettagli per poi ritagliare con la forbice le sagome.

A questo punto manca l’assemblamento: per prima cosa abbiamo incollato il fondale del nostro acquario e ci siamo aiutati con della colla liquida. Prima di andare ad inserire il pesce, abbiamo fatto un buco nella parte alta del pesce, sulla pinna dove abbiamo fatto passare del fil di ferro facendo un nodo nel retro così che rimanesse ben saldo. Lo stesso filo lo abbiamo fatto passare anche nella scatola: nel bordo in alto ho creato un buco dove abbiamo infilato il fil di ferro e anche qui abbiamo chiuso con un bel nodo. In questo modo il pesce rimane sospeso, si può muovere, dondola e ondeggia. Certo, non potrà mai sostituire il nostro TinTin ma almeno… ce lo potrà far ricordare.

Tags : , , , , , , , , , ,

Navigando nel web si trovano tante idee da copiare e riprodurre, idee a cui ispirarsi ma anche tante cose curiose di cui non si conosceva l’esistenmza ma delle quali non si può stare senza! Tramite la partecipazione ad un giveaway ho conosciuto il sito Yellow Basket che produce idee veramente innovati, particolari e coloratissime delle quali mi sono totalmente innamorata: fosse per me comprerei tutto! Si può trovare di tutto, da semplici giochi per bambini di ogni età a complementi d’arredo per camerette come scrivanie, lampada, decorazioni, prodotti tessili o veri e propri mobili. Di prodotti ce ne sono molti ma mi sono totalmente innamorata di questo GIOCO-ARREDO della Bobles: serie di animali in gomma con forme geometriche e colori vivacissimi dal molteplice utilizzo. Si possono infatti cavalcare, ci si può dondolare sopra e per i più grandi ci si può stare sopra in equilibrio ma stando ben attenti! E’ un ottimo gioco visto che i bambini durante la crescita hanno bisogno di movimento e di interagire al tempo stesso con gli oggetti che lo circondano e i prodotti Bobles permette tutto questo. Ottimo anche per noi mamme visto che è facile persino da pulire: basterà sciacquarlo sotto l’acqua corrente; inoltre è un ottimo arredo per la casa.

Devo dire che la designer Bolette, colei che l’ha ideato, ha colpito al centro! E’ proprio vero che sul mecato non ci sono molti prodotti che stimolano la coordinazione motoria del bambino che invece ritengo indispensabile: non tutti i bambini nascono con la predisposizione allo sport, ci sono bambini che hanno bisogno di sollecitazioni e un avvicinamento progressivo se però li aiutiamo… bhe sarà un gioco divertente per loro e questo prodotto potrebbe risultare indispensabile.

Ecco le varianti fra le quali si può scegliere: Elephant 6, un simpatico elefante azzurro (119 euro); Fish 3, un pesce nelle versioni viola o verde (39 euro); Crocodile 6, un coccodrillo azzurro (89 euro); Snake 6, un simpatico e buffo serpente (183 euro).

Tags : , , , , , , , , , , , ,

  • CONSIGLIATO

  • PROSSIMAMENTE

  • SPONSOR

  • AFFILIAZIONI

  • INIZIATIVE SPECIALI

  • Io allatto alla luce del sole 4

  • Volantini digitali co2neutral

  • Segnalato da:

  • BBMAG

  • segnalato da pane, amore e creativita

  • Wikio - Top dei blog - Blog creativi
  • PARTECIPO A…