Posts Tagged ‘colorato’

timbri pasquali

Potevano forse mancare i nostri “auguri postali” per Pasqua? Direi proprio di no perché penso che ricevere un biglietto inaspettato posso dar luce ad un sorriso a chi ci è lontano. L’idea di quest’anno è stata quella di utilizzare un ortaggio per creare qualcosa di creativo da poter trasformare in un simpatico augurio tanto che… il timbro creato è stato poi usato ovunque! Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Con l’inizio della scuola il servizio della mensa non sarà ancora attivo soprattutto per i bambini di prima elementare che non rimarranno da subito per pranzo visto che si dovranno abituare quindi le maestre, durante la riunione di qualche giorno fa, ci hanno comunicato di portare la merenda. “Possibilmente che sia frutta” ci è stato richiesto ma, dentro di me mi son detta “Ci mancherebbe altro!” in effetti però hanno fatto bene a specificarlo perché purtroppo… bhe non tutti adottano una sana e naturale alimentazione per i propri figli come faccio io da BRAVA “food coacher“e quindi ricordarlo è sempre meglio anche perché tra di loro i bambini si guardano e si studiano quindi è meglio evitare di vedere qualcuno con patatine, pizzette o alimenti confezionati. Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Potevamo stare in vacanza senza realizzare un piccolo lavoretto? Già ho staccato totalmente la spina dalla tecnologia ma non potevo certo farlo dalla creatività e se poi mi si presenta un’idea servita su un piatto d’argento… è impossibile evitarla! Durante la nostra gita in fattoria abbiamo visto per terra tante, tantissme piume diverse tra loro per colore e forma così ho proposto ai bambini di raccoglierne un pò che magari ci sarebbe potuta venire un’idea in mente. E così è stato! Si sono divertiti a raccoglierne in quantità per poi dividerle per colore, confrontarle con le foto scattate durante la giornata trascorsa lì per riuscire a classificarle fino a trarne un bel libretto che le raccontasse. Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Il gioco del TRIS è uno fra i più classici da fare con i bambini: poche regole, facile da spiegare e anche da capire; ai bambini piace perché non ci sono troppe regole da capire e poi dura poco quindi non si corre il rischio di stufarsi; è anche un piccolo gioco da viaggio visto che non serve molto per giocarci e quindi è facilmente trasportabile ma… perché acquistarlo? Perché spendere dei soldi, se pur pochi, quando lo si può creare divertendoci e personalizzandolo come vogliamo? Ecco perché, dopo una bella passeggiata in cui abbiamo raccolto molti sassi, ci divertiremo a realizzare il nostro piccolo tris da viaggio visto che… domai si parte! Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Il progetto di oggi l’ho voluto realizzare per un’amica virtuale, Topogina, che mi ha gentilmente invitata a partecipare al suo Link Party Settimanale e siccome il tema trattato di questa settimana, “Home Decór e Accessori per la Casa“, mi è piaciuto molto e per altro avevo già un progetto di riciclo in mente che si abbinava benissimo, ho proprio deciso di prendere la palla al balzo e di… mettermi all’opera! Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , ,

In questi giorni il tempo non è certo dei migliori ma non per questo bisogna stare coperti, si può mettere il costume da bagno lo stesso; certo andare al mare per un bel bagno oppure per stare sulla spiaggia a fare castelli di sabbia o giocare a palla sarebbe meglio ma… si può lo stesso indossare un costume da bagno anche in piscina e… divertirsi lo stesso. Oltre a fare un corso di nuoto, esistono piscine al coperto dove ci si può divertire e passare qualche ora in libertà indossando un comodo e colorato costume come quelli della nuova linea di Allegri Briganti. Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Si sta avvicinando il ponte del 1° maggio e visto che ci sarà bel tempo speriamo proprio di goderci qualche bella giornata al mare visto che andremo a trovare i nonni; nel frattempo che preparo le valigie ho pensato di far giocare Lorenzo con pezzetti di carta colorata risultato? Si è intrufolato dentro uno scatolone e si sta ricoprendo di carta; mentre lo vedevo giocare mi è venuta una brillante idea: perché non riutilizzare alcun di questi pezzetti di carta che Lorenzo si è divertito ad accartocciare? Detto fatto e così, in vista della festa della mamma, ecco qui un colorato biglietto… un pochino spiegazzato. Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

In vista della festa dei nonni di domenica, Simone oggi ha portato a casa il biglietto preparato all’asilo; com’era contento, tutto entusiasto del lavoretto fatto, dei colori usati e di come è venuto bene. E’ sempre molto soddisfatto quando deve portare a casa qualcosa che ha fatto senza di me come se mi volesse dimostrare quanto è bravo anche da solo e soprattutto si esalta nel descrivermi per filo e per segno come l’ha realizzato. Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , ,

Questa settimana la lettera per partecipare al gioco del Carnevale dell’Alfabeto è la lettera S ma anziché creare un lavoretto ho pensato di “preparare” il materiale per un lavoretto. In vista della pessima giornata oggiosa che non ci permette di uscire a giocare, ci siamo messi a creare il SALE COLORATO che ci servirà per alcuni dei prossimi lavoretti che ho in mente di realizzare. Proprio oggi all’Ikea ho comperato una confezione di gessetti colorati ricordandomi che Simone mi aveva chiesto, alla prima occasione, di prenderli per poterli usare e così: detto… comperato! Basterà prendere un foglio bianco da utilizzare come fondo, metterci un pochino di sale fino da cucina e sfregarci sopra il gessetto colorato: magicamente il sale si colorerà diventando del colore del gessetto utilizzato. I diversi colori che creeremo li metteremo in diversi contenitori così da tenere i colori separati ma se volete creare qualcosa subito basterà versare tutti i colori del sale ottenuti in un unico recipiente trasparente e infilare nei contorni del contenitore una cannuccia per creare delle bellissime sfumature di colore proprio come avevamo già fatto in un laboratorio a Seridò.

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Per questa settimana siamo stati molto indecisi sulla parola da scegliere per il Carnevale dell’Alfabeto: avevamo pensato ad un agnello in vista anche della Pasqua, oppure ad una lanterna ma sinceramente ne abbiamo già fatte diverse in passato (lanterna di San Martino, di Santa Lucia, di San Valentino, di San Patrizio) ma alla fine abbiamo scelto un leone e per realizzarlo abbiamo utilizzato una nuova tecnica: il sale colorato. Ovviamente il sale colorato non esiste ma… la tanta fantasia unita alla tanta creatività ci ha fatto sperimentare questa nuova tecnica e devo dire che il risultato finale è molto carino e ci siamo anche divertiti molto, e questo è l’importante.

Materiale: sagoma di un leone, colori, 8 fermagli e fornici.
Procedimento: la prima cosa da fare è stata cercare una bella immagine di leone per poi divertirci nel creare… devo dire che abbiamo cercato parecchio ma non ho trovato proprio l’ispirazione e così, con l’aiuto di un libro da colorare di Simone, ho disegnato io stessa su un foglio la sagoma del leone. Se non avete ispirazione, scaricatela qui la sagoma del Leone! Ho separato le varie parti del corpo perché, per l’utilizzo che dobbiamo farne, ci servono separati e quindi ho disegnato il corpo e la testa e a parte le 4 zampe. Su ogni parte ho fatto dei segni, ci serviranno poi per creare dei piccoli fori dove andremo ad inserire dei fermagli; prima di questo però coloriamo il leone come meglio ci piace quindi o a tinta unita oppure con tinte diverse di giallo o addirittura con colori… diversi in fondo è la fantasia che deve dominare! Fatto questo, ritagliamo bene la sagoma e poi prendiamo i nostri fermagli e, in concomitanza dei segni che ho fatto, creiamo un piccolo foro dove inserirli e chiuderli bene nel retro; mettiamo tutti e 8 i fermagli e… ecco qui il nostro LION che possiamo far camminare e muovere come vogliamo.

Tags : , , , , , , , , , , , , , , ,

Purtroppo il nostro pesciolino rosso che Simone aveva chiamato TinTin è morto; non è stato facile spiegare a Simone cosa fosse successo ma non potevo nemmeno nasconderglielo visto che si sarebbe accorto che la vaschetta, prima o poi, sarebbe stata vuota e non potevo nemmeno prenderlo in giro sostituendolo con un nuovo pesce perché il carissimo TinTin, comperato come pesce rosso, ha avuto poi una trasformazione: da uno sgarciante rosso, è diventato bianco, quasi trasparente e quindi sostituirlo non sarebbe stato facile. Che fare allora? Ne avrei voluto prendere un altro ma Simone si è talmente rattristato che mi ha detto: “non ne voglio un altro, voglio solo lui!” e così… ho cercato un’alternativa che potesse essere… per sempre! Mi ricordavo di un’idea vista nel web, nel blog di FunLab, e così abbiamo creato un piccolo acquario con dentro il nostro TinTin.
L’idea è piaciuta e così abbiamo iniziato a crearla andando a prendere tutto l’occorrente. Per prima cosa ho fatto colorare d’azzurro una scatola quadrata così da iniziare a creare l’acquario; Simone ha scelto uno sgargiante azzurro, quasi un blu perché mi ha detto che il paese dove TinTin ora è andato a stare è di quel colore.

Nel frattempo ho disegnato su un foglio il nostro acquario, l’interno: alghe, conchiglie, pomodori di mare, spugne e tanta sabbia; su un altro foglio ho disegnato anche il nostro TinTin. Nel frattempo che la scatola asciugasse, Simone si è divertito a colorare i disegni appena fatti così poi ho potuto segnare con un pennarello nero i contorni per far risaltare meglio i dettagli per poi ritagliare con la forbice le sagome.

A questo punto manca l’assemblamento: per prima cosa abbiamo incollato il fondale del nostro acquario e ci siamo aiutati con della colla liquida. Prima di andare ad inserire il pesce, abbiamo fatto un buco nella parte alta del pesce, sulla pinna dove abbiamo fatto passare del fil di ferro facendo un nodo nel retro così che rimanesse ben saldo. Lo stesso filo lo abbiamo fatto passare anche nella scatola: nel bordo in alto ho creato un buco dove abbiamo infilato il fil di ferro e anche qui abbiamo chiuso con un bel nodo. In questo modo il pesce rimane sospeso, si può muovere, dondola e ondeggia. Certo, non potrà mai sostituire il nostro TinTin ma almeno… ce lo potrà far ricordare.

Tags : , , , , , , , , , ,

Ormai esiste di tutto e inventano sempre nuove cose. Basta navigare un pò o entrare in negozi specializzati e… ecco che c’è sempre un prodotto nuovo, all’avanguardia che ci aiuta nella crescita e nell’attenzione ai nostri bambini. Proprio ieri sono andata a fare rifornimento di pappe in un negozio all’ingrosso e… ho scoperto che esiste il proteggi rubinetto gonfiabile, incredibile! Sembra una stupidaggine ma in realtà… è una cosa intelligente se, come me, avete un figlio che adora stare al bidet nella speranza che prima o poi scenda un pò d’acqua! Per lui è una cosa divertente star lì battendo le mani e girando continuamente il rubinetto ma per la mia schiena, un pò meno e quando ho visto questo prodotto devo dire che ci ho fatto subito un pensierino. E’ della Bebé Confort e ha la duplice funzione di riparare la testa del bambino qualora saltasse o si muovesse troppo vicino al rubinetto e anche di ripararlo dal calore della maniglia se scende acqua bollente insomma: un utile strumento. E’ morbidissimo in quanto di plastica e basta gonfiarlo ed è adatto a qualsiasi rubinetto in più è colorato quindi anche esteticamente bello da vedere per di più sembra pensato apposta per il bagno visti i disegni dei pesci che ricordano proprio un mare o un’acquario. Ancora una volta BRAVI per aver creato un utile oggetto ad un prezzo moderato: intorno ai 11 euro.

Tags : , , , , , ,

  • CONSIGLIATO

  • PROSSIMAMENTE

  • SPONSOR

  • AFFILIAZIONI

  • INIZIATIVE SPECIALI

  • Io allatto alla luce del sole 4

  • Volantini digitali co2neutral

  • Segnalato da:

  • BBMAG

  • segnalato da pane, amore e creativita

  • Wikio - Top dei blog - Blog creativi
  • PARTECIPO A…