Posts Tagged ‘camminare’

bioparc

Scusate l’assenza ma chi mi segue anche sui social avrà visto che siamo stati via 3 giorni; ci siamo concessi una mini vacanza in vista del mio compleanno. Devo dire che ci voleva proprio, sia per riposare anche se poi in realtà non abbiamo riposato visto che abbiamo camminato parecchio ma… come star fermi in una città bellissima come Valencia? Impossibile. Dirvi che ci è piaciuta è dirvi poco; città ricca di cose da vedere dietro ad ogni angolo, perfetta per i bambini e devo dire che infatti, sia a loro che a me, è rimasta proprio nel cuore. Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

superfit-expo

Per chi è stato ad Expo sa bene che CAMMINARE è la parola d’ordine; impossibile sedersi se non per mangiare perché “riposarsi” è impossibile. Ci sono talmente tante cose da vedere che un giorno intero non basta e quindi camminare tra i padiglioni, correre nei prati, scorrazzare sui giochi oppure stare in piedi in coda è tutto ciò che si deve fare. Ovviamente conviene andare comodi quindi indossare la scarpa giusta è d’obbligo e per chi va con i bambini… ancora di più per non rischiare di doverlo portare in braccio o, peggio ancora, ritrovarsi la sera col mal di piedi oppure le vesciche. Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , ,

L’emozione provata entrando è stata unica, indescrivibile. Passare i controlli, entrare e trovarsi di fronte al lungo viale che separa i vari padiglioni e vedere delle strutture incredibili è da togliere il fiato; ovviamente una giornata non basta nemmeno per vedere metà di tutto ciò che Expo 2015 può offrire. Proprio per questo voglio solo darvi un assaggio di tutto ciò che potrete trovare e di ciò che non potete perdervi perché una visita è d’obbligo; curiosità: esiste un vero e proprio passaporto acquistabile all’interno e sul quale poter apporre tutti i timbri dei paesi presenti, un’idea davvero originale e che di certo non potevo farmi sfuggire. Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , ,

Chi non ha avuto problemi notturni con il proprio bambino? Dal non dormire nel proprio letto ma solo nel lettone; oppure stare sveglio fino a tardi e la mattina non svegliarsi più; e che dire del buoi o del fare la pipì nel letto oppure svegliarsi e svegliare noi per andare in bagno. Insomma ogni famiglia ha avuto le sue esperienze ma devo dire che quando ho letto il titolo “Che notte!” mi sono subito soffermata a leggere la breve descrizione dietro perché mi aveva molto incuriosito. Che dite, sarà piaciuto anche ai bambini? Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , ,

Siamo ormai a fine ottobre e le temperature dovrebbero essere pressoché fresche invece questo week-end ci ha regalato un tempo decisamente buono con un cielo azzurro e una temperatura mite e così, dopo l’ora di catechismo, abbiamo deciso di metterci in marcia con la nostra “musona” e di farci un bel giro. Da quando non lavoro più in un ufficio ho totalmente dimenticato Milano: prima tutte le mattine facevo la pendolare ora invece mi godo la tranquillità della campagna; però trascorrere un pomeriggio immersi nella cultura di Milano per far conoscere da vicino le bellezze artistiche di questa città… non ha prezzo! Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Ormai mancano pochi giorni, per essere precisi solo 7 giorni, all’inizio del nuovo anno scolastico e per noi sarà un anno ricco di novità: Simone inizierà la prima elementare mentre Lorenzo il 1° anno d’asilo. Non sarà facile per nessuno dei due: simone è già abituato ad alcune regole, all’idea di stare nello stesso spazio con altri bambini, all’idea di condividere giochi e momenti di attività ma soprattutto della figura della maestra quindi lui dovrà solo capire la differenza tra il gioco e… lo studio. Lorenzo invece dovrà abituarsi a stare in un nuovo spazio, a dividere le sue cose con gli altri, al mangiare in mezzo a tanti bambini, al suddividere la giornata in orari ma soprattutto imparare le regole dettate dalla maestra e… non sarà facile anche se sarà agevolato dal fatto che conosce già tutti i suoi compagni di classe. Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Davvero una grande emozione ma soprattutto una gran prova di coraggio quella che Simone ha provato al Parco Avventura di Fosdinovo dove siamo stati per trascorrere un pomeriggio in mezzo alla natura e dove Simone ha scoperto l’ebrezza di stare in alto, molto in alto! Immerso nel verde di una fresca pineta proprio di fronte al Castello Malaspina di Fosdinovo e da dove si gode una bella vista del promontorio abbiamo deciso di trascorre qualche ora in maniera diversa ed originale rispetto alla classica giornata al mare cercando di dedicarci allo sport in particolare all’arrampicata insomma… provando un pò di adrenalina! Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Con il caldo di questi giorni abbiamo iniziato a sfoggiare un abbigliamento quasi estivo: maniche corte, pantaloncini e sandaletti; per i bambini è sempre un pò strano passare dalle maniche lunghe a quelle corte, tentano sempre di allungare le maniche e fa strano anche sedersi per terra e sentire il pavimento freddo avendo i pantaloni corti però… che sollievo soprattutto quando si posso togliere le calze e far respirare il piede. Ho conosciuto da poco un negozio on-line di scarpe, Little Buby, un marchio che viene venduto in 35 paesi e che realizza scarpe totalmente a mano ecco perché ho voluto provarne un paio e… devo dire che sono straordinarie. Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Finché sono in vena di ragni, è meglio che ne approfitti; visto che ci stiamo divertendo pur maneggiando un animaletto di cui in realtà ho profondamente paura. Oggi ne voglio realizzare uno molto simpatico, divertente e… che vola! Lo so che può sembrare strano che un ragno possa volare ma ho visto questa idea su Piccini Picciò e devo dire che mi è proprio piaciuta tanto da rifarla e sinceramente se verrà bene pensavo proprio di crearne un pò per la nostra festa di Hallowen, gli amichetti di Simone impazziranno! Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Ho preparato una nuova scheda-gioco per far trascorrere del tempo allenando la mente ma non solo, insegnerete anche al bambino il ciclo della natura: di cosa si nutre una lumaca, quando vediamo una lumaca, come si muove e molto altro. Partendo da una vostra spiegazione, il bambino apprenderà quindi delle nuove nozioni su questo particolare animale e alla fine lo potrete far divertire con un semplice gioco: indovi la strada giusta. Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Chi non ha mai avuto problemi di regolarità intestinale? Penso che sia proprio impossibile trovare qualcuno; noi donne siamo addirittura più soggette a questo problema che si accentua con la gravidanza. Volete un consiglio? Kellogg’s All Bran bastoncini che addirittura ha creato una sezione interamente dedicata alle donne in gravidanza perché si sa che durante questo periodo il corpo cambia in maniera radicale. Troverete tanti consigli utili sia sull’alimentazione che su come trascorrere al meglio i 9 mesi mangiando in maniera equilibrata e praticando attività fisica.

I nutrizionisti invitano ad usarli tutti i giorni partendo proprio dalla colazione. Sapete quanto basta per mantenere un buon apporto di fibre? La confezione, ma anche il sito stesso, aiuta molto il consumatore ha capire con chiarezza la validità del prodotto. Innanzitutto troviamo la descrizione del contenuto del singolo bastoncino: 27% di pura fibra di frumento; i suoi cereali, infatti, hanno origine dalla parte più esterna del chicco; ferro e folacina, elementi importanti per il corpo, ancor di più in un momento così particolare come quello della gravidanza; inoltre la descrizione degli ingredienti utilizzati (confezione da 375 g): crusca di frumento (87%), zucchero, aroma di malto d’orzo, sale, vitamine (PP, B6, B2, B1, folacina, B12), ferro. In più sul sul retro troverete tutte le indicazioni degli ingredienti contenuti, troverete anche una tabella nutrizionale completa e dettagliata e anche i GDA ovvero le quantità giornaliere indicate. Pensate che 40 grammi al giorno corrispondono al 44% della quantità giornaliera indicata; detto sinceramente non mi sono mai messa lì a pesare precisamente i bastoncini prima di mangiarli anche perché sono gustosi e devo dire che uno tira l’altro. Spesso quando si parla di fibre si “storce” il naso forse perché non avete ancora trovato il prodotto giusto; sapete perché le fibre servono? Sono ricche di carboidrati ed insieme ad altre sostanze non sono facilmente assorbibili dall’intestino; con l’assunzione di acqua le fibre si gonfiano e ci danno una sensazione di sazietà. Pur piccole che siano arrivano intere nel grosso intestino e solo qui inizia la loro azione: mischiate con l’acqua e dopo essersi gonfiate, cominciano a fermentare e dare così una regolarità intestinale.
Ma i nutrizionisti non si limitano a consigliarci le fibre, non bastano. Bisogna anche bere molta acqua che è di grande aiuto alle fibre e fare una giusta attività fisica che non vuol dire andare in palestra ogni giorno ma basta una camminata a passo veloce; certo, per le mamme in attesa magari è meglio una passeggiata lunga e distensiva che favorisca la circolazione ma per le neo-mamme invece una camminata a ritmo sostenuto farà sicuramente bene anche alla forma fisica. Se volete sapere con precisione però cosa ne pensano gli esperti, scaricate qui la brochure con le loro opinioni.

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Per questa settimana siamo stati molto indecisi sulla parola da scegliere per il Carnevale dell’Alfabeto: avevamo pensato ad un agnello in vista anche della Pasqua, oppure ad una lanterna ma sinceramente ne abbiamo già fatte diverse in passato (lanterna di San Martino, di Santa Lucia, di San Valentino, di San Patrizio) ma alla fine abbiamo scelto un leone e per realizzarlo abbiamo utilizzato una nuova tecnica: il sale colorato. Ovviamente il sale colorato non esiste ma… la tanta fantasia unita alla tanta creatività ci ha fatto sperimentare questa nuova tecnica e devo dire che il risultato finale è molto carino e ci siamo anche divertiti molto, e questo è l’importante.

Materiale: sagoma di un leone, colori, 8 fermagli e fornici.
Procedimento: la prima cosa da fare è stata cercare una bella immagine di leone per poi divertirci nel creare… devo dire che abbiamo cercato parecchio ma non ho trovato proprio l’ispirazione e così, con l’aiuto di un libro da colorare di Simone, ho disegnato io stessa su un foglio la sagoma del leone. Se non avete ispirazione, scaricatela qui la sagoma del Leone! Ho separato le varie parti del corpo perché, per l’utilizzo che dobbiamo farne, ci servono separati e quindi ho disegnato il corpo e la testa e a parte le 4 zampe. Su ogni parte ho fatto dei segni, ci serviranno poi per creare dei piccoli fori dove andremo ad inserire dei fermagli; prima di questo però coloriamo il leone come meglio ci piace quindi o a tinta unita oppure con tinte diverse di giallo o addirittura con colori… diversi in fondo è la fantasia che deve dominare! Fatto questo, ritagliamo bene la sagoma e poi prendiamo i nostri fermagli e, in concomitanza dei segni che ho fatto, creiamo un piccolo foro dove inserirli e chiuderli bene nel retro; mettiamo tutti e 8 i fermagli e… ecco qui il nostro LION che possiamo far camminare e muovere come vogliamo.

Tags : , , , , , , , , , , , , , , ,

Ho trovato questa simpaticissima Befana nel web, nel sito Familyfun ma non è solo simpatica, può diventare anche un gioco divertente. Scaricate il file befana.pdf, stampatelo a colori e ritagliate seguendo i bordi; dove trovate i cerchi tratteggiati, ritagliateli e poi unite tra loro le parti del corpo della Befana aiutandovi con un gancio. Ne verrà fuori un simpatico gioco: una Befana interamente mobile che camminerà e si muoverà a vostro piacimento e i bambini si divertiranno molto nel vederla.

Tags : , , , ,

Per far contenti i bambini non serve molto. A volte ci si accorge come è inutile avere tanti, tanti e tanti giochi, i bambini si divertono con poco se hanno tanta FANTASIA! Oggi è stato un bel pomeriggio trascorso in giardino mentre iniziavamo a scaldarci le ossa con un tiepido sole di maggio: io, Simone, Lorenzo e… il prato verde del nonno. Che fare, giocare a palla? Rincorrersi o giocare a nascondino? Arrampicarsi sull’albero di limone del nonno? Giocare con i camion caricandoli di sassi? NO, NULLA DI TUTTO QUESTO. Ci è bastato cantare, raccogliere un pò d’erba e di fiori di diverso colore e… sorridere!
E’ stato divertente camminare mano nella mano nel prato per raccogliere i diversi fiori, foglie e frutti che trovavamo per terra; spiegare a Simone cosa fossero, fargli sentire il profumo dei fiori o la consistenza delle foglie; tutto questo mentre il piccolo Lorenzo ci inseguiva a quattro zampe canticchiando “CRA CRA, BA BA, QUI QUI”.
Alla fine, oltre a nuovi insegnamenti sulla natura cosa abbiamo concluso? Bhe Simone come al solito ha inventato qualcosa di nuovo: una bella insalata mista colorata e così… a me e Lorenzo è bastato sederci e… far finta di gustarcela! Mi chiedo: ma dove trova tante idee originali Simone?

Tags : , , , , , , ,

  • CONSIGLIATO

  • PROSSIMAMENTE

  • SPONSOR

  • AFFILIAZIONI

  • INIZIATIVE SPECIALI

  • Io allatto alla luce del sole 4

  • Volantini digitali co2neutral

  • Segnalato da:

  • BBMAG

  • segnalato da pane, amore e creativita

  • Wikio - Top dei blog - Blog creativi
  • PARTECIPO A…