Articoli della categoria ‘San Patrizio’

Prima di dedicarci interamente alla Festa del Papà, oggi ho deciso di trascorrere un pomeriggio in tranquillità; abbiamo degli amichetti a casa ed insieme proveremo a fare degli origami. Li adoro, si tratta di un passatempo impegnativo perché non sono facili da fare ottenendo dei buoni risultati; quello di oggi però sarà semplice. Faremo merenda e dedicheremo del tempo alla semplicità, alla calma e all’autocontrollo perché questi sono i requisiti che servono per provare a fare gli origami. Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , ,

Apro la settimana con un’idea veloce da realizzare in vista di San Patrizio che realizzerà Simone in totale libertà di creazione; gli ho suggerito l’idea ma siccome la sua manualità è cresciuta e quindi sa gestire da solo nuovi strumenti di lavoro, ho voluto che realizzasse da solo questa simpatica idea: un grande quadrifoglio e sapete con cosa? Ovviamente… un rotolo di carta igienica! Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , ,

Chi non conosce questo gioco? Forse i bambini più piccoli ma noi mamme di sicuro sì! Mi ricordo che mi divertivo un sacco a giocarci; addirittura avevo la versione piccola, quella che si richiudeva e si poteva portare in viaggio e così anche durante i viaggi in macchina… ci si poteva giocare. Oggi ho quindi deciso di preparare una versione VERDE in tema con la festa di San Patrizio così da poterci fare tutti insieme una bella partita e… vediamo chi vince! Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Altro simbolo d’eccellenza per la festa di San Patrizio è il trifoglio e lo stesso si trova anche nello stemma della bandiera irlandese. C’è una leggenda che dice che San Patrizio utilizzò proprio un trifoglio, sfogliano i tre petali attaccati ad un unico stelo, per spiegare al popolo irlandese il concetto cristiano della Trinità.
Il trifoglio è una pianta, cosa c’entra con la tavola? In effetti niente anche perché non è certo commestibile ma… con un pò di fantasia sono riuscita a ricrearlo utilizzando l’unico frutto verde che conosco, il KIWI. In questo periodo se ne trovano ancora nei supermercati quindi ne ho comperati alcuni belli grandi per riuscire ad inciderlo meglio per creare la forma che mi servira. Mi è bastato ritagliare 3 cuori e uno stelo e… il gioco è fatto basterà servirlo in un piatto formando la forma del trifoglio e devo dire che è piaciuta molto l’idea, provate!

Tags : , , , , , , , , , , , ,

Abbiamo voluto trascorrere un pomeriggio in allegria divertendoci con la carta così abbiamo creato una simpatica lanterna dedicata interamente al personaggio di San Patrizio. La nostra lanterna infatti non è una comune lanterna, ha proprio le sembianze del Santo; costruirla è stato divertentissimo e molto facile. Simone si ricordava alla perfezione il procedimento per realizzare la lanterna nonostante l’avesse creata l’estate scorsa al mare, a Lido di Spina con l’animazione del villaggio. Devo dire che in effetti è molto semplice quindi… divertitevi anche voi perché il risultato finale è veramente simpatico!
Cosa principale è prendere un foglio di carta verde visto che è il colore per eccellenza. Per come realizzare la lanterna vi rimando al post precedente dove trovate tutte le indicazioni; mentre per realizzare il personaggio, ritagliate le varie parti del volto dai cartoncini colorati.

Dal cartoncino rosa ritagliate un cerchio, dal cartoncino nero la forma di un cappello mentre dal cartoncino giallo un fiocco e il particolare centrale del cappello. Sul disegno del volto, con l’aiuto di un pennarello nero disegnate gli occhi, il naso e la bocca mentre con il pennarello arancione i capelli. Incollateci sopra il cappello nero con inserito centralmente il particolare giallo mentre il fiocco puntatelo all’altezza del collo. Ora con la pinzatrice andate ad attaccarlo alla lanterna e per farla stare in piedi inseritela dentro una bottiglia di plastica.

Tags : , , , , , , , , , , , ,

Come narra la leggenda, il pozzo di San patrizio è un pozzo senza fine: qualunque cosa finisca lì dentro, non esce più! Può sembrare una cosa spaventosa ed invece noi l’abbiamo trasformata in un simpatico gioco da giocare in casa, all’aperto ma anche da poter portare sempre con noi visto che non è troppo ingombrante. Dobbiamo però procurarci tutto l’occorrente per creare sia il pozzo che… le monete da lanciarci dentro e quindi… cerchiamo l’occorrente così: prima lo prepariamo e prima possiamo giocarci.

Materiale: pennarello nero e giallo (di diverse tonalità), carta velina grigia, forbici.
Procedimento: per prima cosa creiamo le sagome da lanciare; essendo un pozzo, è più che normale lanciarci dentro delle monete e quindi disegniamo tanti cerchietti sopra un cartoncino giallo. Con un pennarello nero, andiamo a disegnare i dettagli rendendo ogni singolo cerchio il più simile possibile ad una moneta: potete farne il numero che preferite, più ne fate, più ne avrete da tirare. Ora andiamo a creare il pozzo. Prendiamo una ciotolina che abbiamo messo da parte: noi utilizzeremo qualle di uno yogurt; con la carta velina grigia ricorpiamo interamente il vasetto facendo in modo che la carta aderisca perfettamente. Il gioco è pronto: dividiamo tra i giocatori (si può giocare anche da soli ma in compagnia c’è più divertimento) le nostre monete in egual numero e a turno lanciamo le monete nel pozzo: chi ne inserisce di più… vince!

Tags : , , , , , , , , , ,

«Sia la strada al tuo fianco, il vento sempre alle tue spalle, che il sole splenda caldo sul tuo viso, e la pioggia cada dolce nei campi attorno e, finché non ci incontreremo di nuovo, Iddio ti protegga nel palmo della sua mano»
San Patrizio, Benedizione del viaggiatore irlandese
 
San Patrizio viene festeggiato il 17 marzo dalla comunità irlandese e intorno al suo personaggio ci sono diverse leggende fra le quali quella per la quale non ci sarebbero più serpenti da quando lui li scacciò in mare dopo aver trascorso 40 giorni e 40 notti sul monte Croagh Padraig; o anche quella riferita al pozzo senza fondo secondo la quale proprio lui era custode di una grotta senza fondo dalla quale, dopo aver visto tutte le pene dell’Inferno, si aprivano le porte del Purgatorio.
Da noi non è una festa però voglio proporre qualcosa da fare perché l’Irlanda è ricca di natura (arcobaleni, castelli) e di simpatici personaggi (folletti, fantasmi) dai quali si possono tirar fuori delle splendide idee creative. Per iniziare a far conoscere questo paese, partiremo dal personaggio principale, San Patrizio, realizzeremo il suo simpatico personaggio che ci potrà così accompagnare nel nostro viaggio in una terra così bella ma al tempo stesso misteriosa come l’Irlanda.
Se volete anche voi realizzare il personaggio di San Patrizio, potrete scaricare il file che contiene le diverse parti del volto e le indicazioni per come colorarlo; vi basterà scaricarlo e stamparlo per poi… COLORARLO, ritagliarlo e incollare inseme le diverse parti, proprio come abbiamo fatto noi!

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , ,

  • DA VISITARE

  • PROSSIMAMENTE

  • SPONSOR

  • AFFILIAZIONI

  • INIZIATIVE SPECIALI

  • Io allatto alla luce del sole 4

  • Volantini digitali co2neutral

  • Segnalato da:

  • BBMAG

  • segnalato da pane, amore e creativita

  • Wikio - Top dei blog - Blog creativi
  • PARTECIPO A…