Articoli della categoria ‘per lo svezzamento’

Ho pensato di partecipare anch’io quest’anno alla rassegna “Io allatto alla luce del sole 2013” indetta da Genitori Channel per ricordarmi di quei momenti indimenticabili; per condividere con voi le emozioni ma al tempo stesse riuscire a riviverle perché sono stati dei momenti veramente indimenticabili. Ripensandoci mi verrebbe ancora voglia di riviverli perché sono stati attimi intimi, momenti unici, ogni volta differenti tra loro e che, purtroppo, non torneranno più ma che rimarranno sempre vivi nella mia mente. Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , ,

Far mangiare la frutta ai bambini non è sempre cosa facile; a volte bisogna trovare degli utili stratagemmi per invogliarli quanto meno ad assaggiare perché quando gli si propone un nuovo alimento o un nuovo prodotto la loro risposta è sempre “no” mentre invece sarebbe utile l’assaggio come sono soliti fare negli asili. Ci lamentiamo spesso che i bambini all’asilo o a scuola mangiano tutto mentre a casa no, ci siamo mai chiesti il perché? Le insegnanti danno la possibilità di assaggiare poi se il bambino rifiuta non insistono però almeno un primo passo l’hanno fatto mentre noi mamme… quando sentiamo un “no” molliamo subito il colpo proponendogli un’alternativa ed è proprio qui che sbagliamo. Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

 

Che gelo questa mattina, guardando fuori dalla finestra il nostro prato era ricoperto da una forte brinata tanto da sembrare neve; i tetti intorno sono tutti bianchi e dai camini si vede uscire il fumo dei camini accesi: l’inverno è proprio arrivato! Per l’occasione oggi a pranzo ho preparato qualcosa di caldo, morbido, buono, genuino, gustoso e al tempo stesso divertente da vedere; i miei bambini si divertono sempre molto quando creo qualcosa anche nei loro piatti e così con Lorenzo ho voluto creare un pupazzo di neve. Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , ,

Visto che tempo? Ormai l’autunno è arrivato e con questa pioggia anche il freddo si fa sentire ecco perché stasera ho deciso di fare qualcosa di caldo che ci possa dar sollievo ma che sia anche buono e gustoso. Certo, accontentare tutti non è semplice: chi preferisce la pasta chi invece il riso, chi vorrebbe il sugo e chi invece il pesto, chi la carne ai ferri e chi invece le polpette insomma… a volte mi sembra che la cucina si trasformi in un ristorante! Leggi tutto

Mentre facevo un pò di ordine, ho ritrovato le ricette di quando i miei bambini erano piccoli, quanti ricordi: preparare il brodo vegetale, tagliare e triturare le verdure, stare attenta alle dosi, assaggiare quella strana pappina di colore giallo e sperare che la venga apprezzata insomma noi mamme ci siamo passate tutte dallo svezzamento! Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Altro simbolo d’eccellenza per la festa di San Patrizio è il trifoglio e lo stesso si trova anche nello stemma della bandiera irlandese. C’è una leggenda che dice che San Patrizio utilizzò proprio un trifoglio, sfogliano i tre petali attaccati ad un unico stelo, per spiegare al popolo irlandese il concetto cristiano della Trinità.
Il trifoglio è una pianta, cosa c’entra con la tavola? In effetti niente anche perché non è certo commestibile ma… con un pò di fantasia sono riuscita a ricrearlo utilizzando l’unico frutto verde che conosco, il KIWI. In questo periodo se ne trovano ancora nei supermercati quindi ne ho comperati alcuni belli grandi per riuscire ad inciderlo meglio per creare la forma che mi servira. Mi è bastato ritagliare 3 cuori e uno stelo e… il gioco è fatto basterà servirlo in un piatto formando la forma del trifoglio e devo dire che è piaciuta molto l’idea, provate!

Tags : , , , , , , , , , , , ,

Voglio condividere questa ricetta che da subito mi ha molto ispirato e che quindi mi sono riproposta di fare. Mentre leggevo l’home page di Barbara mi ha incuriosito il suo post “hamburger di lenticchie” e così mi sono messa a leggere; premetto che le lenticchie non sono certo il mio piatto preferito anzi… devo però ammettere che mio marito le adora e così ho pensato bene di leggere la ricetta e mi sono fatta coinvolgere a tal punto di voler provare anche se ho modificato un pochino la ricetta in base ai gusti famigliari. La ricetta è facilissima e così ho già messo a mollo le lenticchie: la provo di sicuro stasera!

Ingredienti: 200 gr di lenticchie secche, 100 gr di patate lesse, 1 uovo, prezzemolo, sale e pepe, aglio e parmigiano grattuggiato.
Preparazione: ovviamente le lenticchie vanno prima messa a bagno per qualche ora ecco perché appena letta la ricetta mi sono fiondata, altrimenti per stasera non sarebbero pronte! Prima di cuocerle, sciacquarle per poi mettetele a bollire in una pentola con acqua bollente salata fino a quando l’acqua non si sarà asciugata completamente. Intanto lessiamo le patate e poi schiacciamole: io sono solita farlo con una forchetta ma potete usare lo schiacciapatate per comodità con lo schiacciapatate.

Quando l’acqua si sarà asciugata, scoliamo le lenticchie, mettiamole nel robot con il sale, il prezzemolo, l’aglio e il formaggio grattuggiato: dovremmo così ottenere un composto abbastanza solido e compatto. Uniamo patate, uovo e creiamo delle polpette rotonde da schiacciare con il cucchiaio, per ottenere la tipica forma dell’hamburger io invece… bhe adotterò un’altra tecnica perché vorrei che le mangiassero anche i miei bambini e così prima di metterle nel forno a cuocere, le passò nel pane grattuggiato impannandole e così cuocendo si creerà una crosticina… sempre molto gradita dai miei cuccioli. Quindi, dopo aver impannato gli hamburger, li posiziono sulla teglia da forno oliata e irroro con un filo di olio per poi cuocere in forno caldo a 180° per 20 minuti ma controllate voi la cottura, ogni forno è diverso l’importante è che siano dorati. Vi posso garantire che sono veramente gustosi, leggeri ma al tempo stesso saporiti e soprattutto è un gusto insolito e con la crosticina… i bambini li hanno divorati e poi è un gusto diverso dal solito ed è un nuovo modo per proporre le lenticchie anche durante tutto l’anno.
Consiglio: la proposta di Barbara è stata di un hamburger ma vi posso garantire che potete presentare la stessa ricetta utilizzando forme diverse ad esempio sotto forma di polpette che dai bambini son sempre ben gradite oppure sottoforma di polpettone.

Tags : , , , , , , ,

Credo che la mozzarella sia un alleato particolare in cucina: riesco a inventare piatti sempre diversi, unici e molto sfiziosi e anche i miei bambini l’adorano. Stasera voglio proporre un nuovo piatto: lo sformato con le verdure così che anche il piccolo Lorenzo possa gustarlo.
Gli ingredienti sono i più semplici: uovo, 1 patata, 1 carota, mozzarella e formaggio grattugiato. Dopo aver lessato la carota e la patata le taglio e le sminuzzo; taglio a piccoli cubetti anche la mozzarella mentre in una ciotola sbatto l’uovo con il formaggio grattugiato per poi unirci le verdure. A questo punto mentre scaldo il forno, rivesto una teglia con carta da forno e ci verso il composto per poi lasciar cuocere per 15-20 minuti. Gustosissima e sfiziosa.

Tags : , , , , , ,

Avete della lattuga in casa? Potete tranquillamente utilizzarla per cucinare un’ottima e gustosa pappa durante lo svezzamento. La lattuga sarà sicuramente apprezzata e potete preparare dei passati unendola ad altre verdure; questa che vi propongo è una morbida crema con zucca e carote. 

Ingredienti: 5-6 foglie di lattuga, 1 pezzo di zucca, 2 carote, olio extravergine d’oliva e formaggio grattugiato. 
Preparazione: pulisco la zucca eliminandogli la buccia e dopo averla tagliata a piccoli pezzi, la metto in una pentola insieme alle carote sbucciate e alle foglie di lattuga, aggiungo 1 bicchiere di acqua e faccio cuocere a fuoco molto lento per circa mezzora. Trascorso il tempo, passo tutto nel frullatore aggiungendo 2 cucchiai di olio crudo e prima di servire condisco con il formaggio grattugiato. Se vedete che la pappa è troppo consistente, aggiungete un pochino di acqua in maniera tale da allungare la consistenza.

Tags : , , , , , , ,

Scusate se insisto con il formaggio, ma ho avuto richiesta di ricette inerenti la sera e poi: ricordatevi che il formaggio è un ingrediente fondamentale: il latte e i suoi derivati sono una fonte insostituibile di calcio che per lo sviluppo e il benessere delle ossa non può essere tralasciato.

Ingredienti: 50 gr di crescenza, formaggio grattugiato, un pochino di latte, olio extra vergine d’oliva, 2 foglie grandi di lattuga e sale.
una ciotola mettete la crescenza e con un pochino di latte iniziate a lavorarla; piano piano aggiungete il formaggio grattugiato e amalgamatelo bene nell’impasto. Nel frattempo lavate le foglie di lattuga e asciugatele sopra della carta da cucina: saranno la base dei nostri involtini. Sistemate le foglie ben aperte su un piano e disponeteci all’interno la crema di formaggio che avete preparato prima per poi arrotolare su se stessa la foglia in modo da creare un involtino; prima di servirli condirei con olio.

Tags : , , , ,

Non sempre si ha tanto tempo da dedicare alla cucina soprattutto la sera; le mamme che lavorano spesso tornano stanche e di perdere tempo dietro ai fornelli non ne hanno voglia e quindi: cosa cucinare? Ecco qui una fresca ricetta senza l’utilizzo dei fornelli, con pochi ingredienti e nessun tempo di cottura ma saporitissima e molto sfiziosa: PERFETTA per la cena!

Ingredienti: 500 gr di ricotta, 4 pomodori, 2 foglie di basilico, olio extra vergine d’oliva, olive (è un optional per insaporire di più) e sale.
Procedimento: laviamo i pomodori, sbucciamoli e priviamoli dei semi e tritiamoli finemente insieme alle olive (solo se volete, ma io ve lo consiglio!) e 2 foglie di basilico. In una ciotola mescoliamo la ricotta insieme all’olio e a un pizzico di sale; uniamoci il trito di pomodori e olive e mescoliamo bene il tutto fino a ottenere un impasto compatto. A questo punto prepariamo i “tondini” aiutandoci con un cucchiaio e le mani per renderle belle tonde; sistemiamole su un piatto da portata e prima di servire condiamo con un po’ d’olio.

Consiglio: per renderlo più sfizioso e stuzzicante soprattutto se proposto a bambini più grandi, prima di servire i “tondini”, rotolateli in un trito di basilico, misto d’erbe sminuzzate e pezzettini di pomodoro.

Tags : , , ,

Lo sapevate che… La pasta è importante nella dieta del bambino ma attenzione alla cottura: non deve essere troppo al dente perché rimanendo cruda all’interno, l’amido farà fatica a essere assorbito dai succhi gastrici; al contrario però non deve nemmeno essere troppo cotta perché potrebbe essere troppo appiccicosa e quindi sgradevole al palato del bambino. I capelli d’angelo sono un tipo di pasta leggera ma sfiziosa: cuoce in fretta e sarà di facile assorbimento per il pancino dei più piccoli, soprattutto la sera.

Ingredienti: 25 gr di capelli d’angelo, 2 formaggini, 25 gr di spinaci, latte di proseguimento (se necessario).
Preparazione: pulire bene gli spinaci lavandoli sotto l’acqua corrente e cuocerli in una pentola per qualche minuto; nella stessa acqua cuocete la pasta mentre sminuzzerete gli spinaci appena cotti. Quando la pasta sarà cotta, mettetela in una ciotola, unite gli spinaci e i formaggini uno per volta; per rendere più omogenea la pappa, aggiungete un po’ di latte di proseguimento finché non otterrete la consistenza desiderata.

Tags : , , , ,

A grande richiesta, tornano le ricette per i più piccoli; in effetti, è un po’ che mancavano dalla mia lista ma con il cresce dei miei figli, le ricette per i più piccoli sono state un pochino abbandonate e invece… eccole che ritornano! Ne ho talmente tante nel mio “diario” che è giusto proporle a voi mamme a cui servono. Siccome mi sono state richieste alcune ricettine sfiziose per la cena, eccone qui una sfiziosa e tanto ricca di calcio per bambini a partire dai 6 mesi.

Ingredienti: 150 gr di verdure miste bollite (se di stagione è meglio), 4 cucchiai di crema di cereali (o quella che preferite), 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva, ricotta fresca (o altro formaggio a scelta).
Preparazione: pulire le verdure e farle bollire in modo da preparare un buon brodo vegetale saporito; una volta pronte, frullatele e aggiungete al vostro brodo vegetale (circa 200 ml) 3 grandi cucchiai del composto appena ottenuto e fate cuocere finché non bolle per poi spegnere. A questo punto versateci dentro 4 cucchiai di crema di cereali continuando a mescolare energicamente per poi aggiungere il formaggio e ottenere una crema omogenea e morbida; per finire condire con l’olio.

Tags : , , , , ,

Che bello avere un bimbo “mangione”: non ci si deve preoccupare di niente, non si deve far fatica ad imboccarlo, non c’è bisogno di inventarsi giochi per farsì che apra la bocca però… che cosa me ne faccio degli omogenizzati che mi sono rimasti nella dispensa ora che da un giorno all’altro ha deciso di mangiare come noi? Bella domanda. Li regalo? Bhe ovviamente anziché buttarli lo farò di sicuro ma prima voglio provare ad inventarmi qualcosa per poterli utilizzare lo stesso così almeno qualche vasetto non va sprecato: speriamo che l’esperimento funzioni e come prima ricetta voglio provare a fare delle gustone polpettine.

Ingredienti: 1 omogeneizzato di manzo, 1/2 tuorlo d’uovo, carote bollite, formaggio grattugiato, grissini.
Preparazione: in una ciotola verso l’omogeneizzato di manzo ma potete utilizzare quello che volete io come prima volta vado sul classico; aggiungo 1/2 tuorlo, le carote bollite schiacciate con una forchetta, il parmigiano grattugiato e dei grissini sbriciolati quanti ne bastano per ottenere un composto piuttosto sodo. Con una forchetta mischio bene il composto e poi vado a formare le polpettine. Le dispongo su un piatto e le faccio cuocere a vapore sopra una casseruola piena a metà di acqua in ebollizione per 15 minuti circa coprendo il piatto o con un coperchio o con un’altro piatto. PRONTE!

Tags : , , , , , , , ,

Come condire il riso perché possa avere un sapore gustoso? Visto che si parla ancora di neonati, non ci sono molte soluzioni quindi… inventiamo qualcosa noi!

Ingredienti: 1/2 patata, 1 carota, 1 zucchina, 1 pomodoro, 30 gr di ChiccoRis Mellin, prosciutto cotto e olio extravergine d’oliva.
Preparazione: puliamo le verdure e le mettiamo a bollire finché non saranno quasi disfatte; nel frattempo cuociamo anche il riso in acqua bollente per circa 8-10 minuti. A questo punto mettiamo nel piatto le verdure che con una forchetta finiremo di schiacciare bene e aggiungiamo il riso scolato da tutta l’acqua e per ultimo uniamo il prosciutto cotto che nel frattempo avremo triturato; mescoliamo bene e condiamo con un pò di olio extravergine.

Tags : , , , , ,

Ormai Lorenzo sta diventando sempre più grande e inizia anche lui ad avere delle preferenze a livello di gusto e in questo periodo ho visto che gradisce molto l’uovo così vi voglio proporre un tipo di frittata con le verdure.

Ingredienti: 1 tuorlo d’uovo, verdure miste (oppure anche 1 singola verdura a vostra scelta), formaggio grattuggiato e 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva.
Preparazione: per prima cosa faciamo bollire le verdure miste o quelle che avete scelto voi; una volta bollite le schiacciamo con una forchetta e le sbattiamo insieme al tuorlo dell’uovo; mentre lo rendiamo spumoso, aggiungiamo piano piano a fontana il formaggio grattuggiato finché avrà preso un pò di consistenza. Nel frattempo facciamo scaldare bene una pentola antiaderente dove avremo messo un 1 cucchiaio di olio extravergine facendolo spargere bene per tutto il fondo della pentola. A questo punto versiamo il nostro composto e facciamo cuocere a fuoco basso coprendo la pentola con un coperchio per qualche minuto; essendo di 1 solo uovo non c’è nemmeno bisogno di girarla.

Tags : , , , , ,

Ricetta semplicissima ma gustosa e se in più avete anche solo qualche minuto da perdere… bhe vi consiglio una divertente variante da creare così da far diventare delle semplici polpettine, dei gustosi stuzzichini.

 Ingredienti: 300 gr di pollo, 50 gr di prosciutto cotto, 1 uovo, 2 cucchiai di grana padano, latte solo se necessario, pane grattuggiato e olio extravergine d’oliva.
Preparazione: anche il pollo, come il pesce, lo cuocio al vapore. Dopo averlo cotto lo trito insieme al prosciutto e lo metto in una ciotola; unisco l’uovo e il formaggio grattugiato e inizio ad impastare; se necessario perché risulta troppo duro, aggiungo un po’ di latte per riuscire a creare delle polpettine morbide. A questo punto creo delle polpettine e le passo nel pane grattugiato e per cuocerle, le metto sulla placca del forno un pochino unta; cuocio per soli 4 minuti ad una temperatura di circa 180° e con funzione grill così da dorarle un pochino. A questo punto sono pronte però se volete stupire i vostri bambini… perché non creare dei piccoli galletti? Basterà tagliare qualche piccola verdura e decorare le polpettine come ho fatto io e vi posso garantire che, chissà perché, così piaceranno di più e sicuramente vi diranno che sono più buone del solito!

Tags : , , , , , ,

Mentre stavo preparando la cena per il piccolo Lorenzo a base di ricotta Granarolo, mi sono accorta che la scatola era diversa, infatti all’interno hanno inserito della facile ricette da collezionare e… devo dire che quella che ho trovato mi sembrava molto gustosa ed infatti l’ho subito preparata e… inutile dire che Lorenzo ha molto gradito!

Ingredienti: 1 vasetto di ricotta Granarolo, 50 gr di tonno, qualche ciuffo di erba cipollina, 10 gr di olio extravergine d’oliva.
Preparazione: basta lavorare a crema la ricotta aggiungendoci dell’erba cipollina per insaporire; a questo punto tagliamo il tonno con una forchetta e lo amalgamiamo fino ad ottenere una crema omogenea.
La ricetta prevedeva di tagliare delle verdure e presentare la crema in una ciotola e di intingere le verdure a mò di pinzimonio ma… Lorenzo ha solo 9 mesi quindi l’ho variata un pò: ho fatto cuocere della pastina (stasera gli astrini) e lo aggiunta alla crema di ricotta e tonno e… mmm pappa!

Tags : , , ,

Ai bambini piace vedere nel piatto cose colorate e disegni ecco perché dopo aver preparato il pranzo o la cena (non sempre ovviamente!) mi diverto nel creare qualcosa di simpatico nel piatto anche ispirandomi ad alcuni giornali o riviste ed ecco come è nata quest’idea: per cena avevo pensato di cucinare del pesce per il cucciolo di casa e così, perché non creare anche a lui un qualcosa di simpatico nel piatto? Detto, fatto!

Ingredienti: 40 gr di orata (lui l’adora ma potete usare qualsiasi altro pesce), 1 patata piccola, olio extravergine d’oliva e latte di proseguimento.
Preparazione: il pesce lo cuocio al vapore perché così mantiene tutte le sue proprietà dopodichè lo frullo; intanto cuocio la patata in acqua bollente per poi pelarla e schiacciarla con la forchetta. Nello stesso piatto mescolo il pesce con la patata cercando di amalgamarli unendo un po’ di latte di proseguimento e dell’olio. A questo punto inizia il divertimento: mentre preparo il piatto con le mani cerco di dargli la forma di una stella marina e per abbellirla, la guarnisco con dei piselli e qualche verdura tagliata così da contornare il piatto e renderlo più colorato.
Lorenzo appena visto è andato subito a rubare un pivellino… pallina verde attira molto!

Vi lascio anche qualche idea su come poter realizzare la stella marina, di certo non ci capita tutti i giorni di doverne creare una ma… vedrete che vi divertirete anche voi! Scarica i modelli: stellamarina1 e stellamarina2

Tags : , , , , ,

Ogni bambino è diverso da un altro e così: il piccolo Lorenzo adora i frullati e i passati mentre il grande, Simone, per niente ecco perché mi devo inventare delle cose “simpatiche” da proporgli in questi giorni che non può mangiare ancora del tutto cose solide ma invece gli farebbero bene i frullati di frutta ed i passati di verdura. Così, sfogliando una rivista ho trovato una simpatica idea alla frutta e, basta un po’ di fantasia ed è proprio vero che i bambini si lasciano trasportare e soprattutto, mangiano di tutto!

Ingredienti: 1 yogurt intero, 1 albicocca, 50 gr di banana e ½ cucchiaio di zucchero.
Preparazione: sbucciamo la banana e l’albicocca e tagliamole a pezzi e li mettiamo nel frullatore insieme allo yogurt e allo zucchero; misceliamo bene finché non otterremo un composto cremoso. A questo punto basta un po’ di fantasia e basterà mettere 2 fettine sottili di banana per creare gli occhi e con un cucchiaio con sopra un pochino di yogurt andiamo a creare la bocca e… chissà perché ADESSO sì che è buono!

Tags : , , , , ,

  • DA VISITARE

  • PROSSIMAMENTE

  • SPONSOR

  • AFFILIAZIONI

  • INIZIATIVE SPECIALI

  • Io allatto alla luce del sole 4

  • Volantini digitali co2neutral

  • Segnalato da:

  • BBMAG

  • segnalato da pane, amore e creativita

  • Wikio - Top dei blog - Blog creativi
  • PARTECIPO A…