Posts Tagged ‘lenticchie’

Ho avuto l’opportunità di realizzare un laboratorio creativo per intrattenere i bambini durante l’inaugurazione del 12° negozio del franchising T.Riciclo che ha aperto sabato 8 dicembre a San Donà di Piave. Per l’occasione ho voluto preparare un laboratorio sotto il tema del Natale visto che ormai mancano pochi giorni e come avrete visto negli scorsi giorni, i bambini si divertiranno a decorare tante sagome con differenti disegni per portarle a casa e appenderle al loro albero. Ma andiamo per ordine e partiamo dall’inizio… Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Bella, bellissima giornata trascorsa al Parco della Preistoria contornata da tanti bambini allegri e sorridenti, contenti di realizzare il loro dinosauro; è stato il 1° evento organizzato da me e Antonella in collaborazione con Viviparchi e devo dire che sono molto, molto soddisfatta. Essere contonata da tanti bambini che veniva da me per chiedere consigli su come poter decorare la loro sagoma di brontosauro o tirannosauro oppure mostrarmi fieri il loro lavoro, la loro piccola opera d’arte e renderli felice facendogli una fotografia… non ha veramente prezzo! Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Voglio condividere questa ricetta che da subito mi ha molto ispirato e che quindi mi sono riproposta di fare. Mentre leggevo l’home page di Barbara mi ha incuriosito il suo post “hamburger di lenticchie” e così mi sono messa a leggere; premetto che le lenticchie non sono certo il mio piatto preferito anzi… devo però ammettere che mio marito le adora e così ho pensato bene di leggere la ricetta e mi sono fatta coinvolgere a tal punto di voler provare anche se ho modificato un pochino la ricetta in base ai gusti famigliari. La ricetta è facilissima e così ho già messo a mollo le lenticchie: la provo di sicuro stasera!

Ingredienti: 200 gr di lenticchie secche, 100 gr di patate lesse, 1 uovo, prezzemolo, sale e pepe, aglio e parmigiano grattuggiato.
Preparazione: ovviamente le lenticchie vanno prima messa a bagno per qualche ora ecco perché appena letta la ricetta mi sono fiondata, altrimenti per stasera non sarebbero pronte! Prima di cuocerle, sciacquarle per poi mettetele a bollire in una pentola con acqua bollente salata fino a quando l’acqua non si sarà asciugata completamente. Intanto lessiamo le patate e poi schiacciamole: io sono solita farlo con una forchetta ma potete usare lo schiacciapatate per comodità con lo schiacciapatate.

Quando l’acqua si sarà asciugata, scoliamo le lenticchie, mettiamole nel robot con il sale, il prezzemolo, l’aglio e il formaggio grattuggiato: dovremmo così ottenere un composto abbastanza solido e compatto. Uniamo patate, uovo e creiamo delle polpette rotonde da schiacciare con il cucchiaio, per ottenere la tipica forma dell’hamburger io invece… bhe adotterò un’altra tecnica perché vorrei che le mangiassero anche i miei bambini e così prima di metterle nel forno a cuocere, le passò nel pane grattuggiato impannandole e così cuocendo si creerà una crosticina… sempre molto gradita dai miei cuccioli. Quindi, dopo aver impannato gli hamburger, li posiziono sulla teglia da forno oliata e irroro con un filo di olio per poi cuocere in forno caldo a 180° per 20 minuti ma controllate voi la cottura, ogni forno è diverso l’importante è che siano dorati. Vi posso garantire che sono veramente gustosi, leggeri ma al tempo stesso saporiti e soprattutto è un gusto insolito e con la crosticina… i bambini li hanno divorati e poi è un gusto diverso dal solito ed è un nuovo modo per proporre le lenticchie anche durante tutto l’anno.
Consiglio: la proposta di Barbara è stata di un hamburger ma vi posso garantire che potete presentare la stessa ricetta utilizzando forme diverse ad esempio sotto forma di polpette che dai bambini son sempre ben gradite oppure sottoforma di polpettone.

Tags : , , , , , , ,

 

Ecco qui un divertente lavoretto da fare con i bambini che si divertiranno un sacco a vedere come una semplice foglia si possa trasformare… in simpatiche facce amiche, come? Ovviamente è di rito una bella passeggiata per i prati vicino a casa così, non solo respirerete un po’ d’aria pulita, non solo trascorrerete un’oretta in lieta compagnia e in totale riposo ma vi servirà per raccogliere il materiale ovvero: tante foglie colorate, di forma e colore diverso. Una volta a casa invece bisogna tirar fuori dalla dispensa dei legumi: lenticchie, fagioli, riso, pepe o chiodi di garofano e… il gioco vien da se. Vi basterà prendere un foglio abbastanza grande dove andrete ad attaccare con la colla liquida le foglie più grandi che avete raccolto e poi a questo punto ci vuole la fantasia: una faccia che sorride, una triste, capelli dritti in piedi, arruffati oppure pelato e molto, molto atro. Lasciate che i bambini vi aiutino e create le faccine che più gli piacciono, l’erbario è per loro!

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , ,

Dopo essere stati in cascina, aver munto le mucche e aver fatto il formaggio, Simone si sente un vero “casaro” e così volevo ampliare le sue conoscenze; per questo ho voluto inaugurare una nuova sezione delle nostre idee creative, il “giardinaggio”. Esiste forse un agricoltore che non si occupi della terra? Direi proprio di no e siccome a tutti i bambini piace giocare con la terra… giochiamoci in maniera cotruttiva, vedendo come la terra ci può regalare dei frutti se noi la trattiamo in un certo modo. E’ un modo in più per avvicinare i bambini al contatto con la natura e così voglio proporvi degli esperimenti, dei giochi e dei lavori creativi così che i bambini possano imparare… giocando! Il nostro primo esperimento saranno le lenticchie: vedere come da un seme di lenticchia possano nascere delle piantine; è un esperimento che avevo fatto alle elementari ma è talmente semplice che lo si può proporre ai bambini dell’asilo e quindi andiamo a prendere tutto l’occorrente!

Materiale: piatto di plastica, lenticchie secche, cotone idrofilo.
Procedimento: è semplicissimo, vi basterà porre sul fondo del piatto il cotone; fate in modo che il piatto sia interamente coperto da uno strato di cotone e spruzzare un pochino di acqua, quel tanto che basta per inumidire il cotone; prendere alcune lenticchie e disporle sul cotone spargendole un po’ in tutto su tutto il piatto. Quest’operazione è molto divertente quindi lasciate che sia il bambino a farlo, si divertirà moltissimo a riempire ogni spazio libero.

  Altra fase divertente: l’innaffiamento! Fornite al piccolo “agricoltore” un piccolo spruzzino con un po’ d’acqua per innaffiare la sua coltivazione: non troppa, o rischierete un allagamento! Ogni giorno, scegliete un momento particolare della giornata come ad esempio noi che abbiamo scelto il mattino prima di andare all’asilo, ricordategli di innaffiare le lenticchie; ho scelto lo spruzzino perché Simone riesce a gestirlo in totale tranquillità da solo e così è totalmente indipendente nello svolgere quest’operazione. Vedrete che entro pochi giorni, con gioia e sorpresa del bambino, spunteranno le prime piantine e anche noi, fra qualche giorno, vi mostreremo la crescita della nostra coltivazione. Buon lavoro!

Tags : , , , , , , ,

  • CONSIGLIATO

  • PROSSIMAMENTE

  • SPONSOR

  • AFFILIAZIONI

  • INIZIATIVE SPECIALI

  • Io allatto alla luce del sole 4

  • Volantini digitali co2neutral

  • Segnalato da:

  • BBMAG

  • segnalato da pane, amore e creativita

  • Wikio - Top dei blog - Blog creativi
  • PARTECIPO A…