Articoli della categoria ‘capodanno’

Sono molto presa con i preparativi per la super festa di Capodanno che stiamo organizzando in palestra ma di certo non poteva mancare un’idea creativa anche per questa occasione. Innanzitutto ho voluto provare subito la mia nuova pistola a caldo che Babbo Natale ha pensato di regalarmi visto che sono stata MOLTO buona quest’anno; e poi potevamo forse rimanere senza segnaposto? Direi che per una grande cena con più di 70 invitati non potevamo rimanere senza e così mi son fatta venire un’idea che è un mix tra creatività e cucina… Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Poco tempo a disposizione però prima di continuare a raccontarvi l’ultima tappa della nostra gita, voglio lasciarvi con una piccola idea per decorare la tavola per stasera. Anche per chi non fa grandi festeggiamenti, è carino che la tavola sia decorata a tema e quale miglior protagonista se non l’agrifoglie? Noi ne abbiamo realizzato uno molto semplice: materiale di riciclo che ci è servito per formare dei segnaposto e porta tovaglioli. Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , ,

Quasi ci siamo, siete pronti per il conto alla rovescia? Domani è l’ultimo giorno del 2012, siete pronti a festeggiare? Noi avendo 2 bambini ancora piccoli e per di più che vanno a letto molto presto, non faremo certo nulla di che ma… qualcosa di creativo per decorare la tavola si può fare e di sicuro sono le cose che ci vengono meglio! L’unica cosa che mi dispiace è che i bimbi non possano godere dello spettacolo dei fuochi d’artificio che illuminano il cielo e che di sicuro creeranno un meraviglioso spettacolo da vedere sul mare ma… aspetteremo quando saranno più grandi per il momento, mettiamoci al lavoro! Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

 

Siamo giunti all’ultimo giorno dell’anno, giorno in cui si fa un punto della situazione riguardo l’anno appena trascorso e si cerca di pensare alle tante cose che ci potrebbero aspettare nel nuovo anno; le richieste e le speranze sono molte, chissà quante di queste però si realizzeranno. Oggi non mi dedicherò solo alla cucina per preparare lenticchie e cotechino in vista del mini cenone in famiglia, voglio divertirmi e liberare un pò di fantasia anche oggi che è l’ultimo giorno di questo meraviglioso anno appena trascorso. Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Un utile consiglio su come riutilizzare i fiocchi dei pacchetti regalo appena scartati; noi ne avevamo una gran quantità che è finita clamorosamente in un enorme sacco riposto in cantina in attesa… del momento e dell’idea giusta per essere riutilizzati. L’idea l’ho trovata proprio in vista del Capodanno: utilizzeremo i fiocchi dei pacchetti per decorare dei simpatici portatovaglioli per il cenone e non è tutto perché se fra la carta regalo dei pacchetti scartati ci sono colori tinta unita oppure decori con stelle… bhe mi toneranno proprio utili! Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Passato il Natale, è ora di pensare all’ultimo giorno dell’anno: Capodanno. In effetti ho poco tempo a disposizione perché sono molto presa con i bambini: quando sono a casa  hanno sempre una gran voglia di giocare e così in questi giorni ho poco tempo da dedicare alle miei idee creative. Devo dire però che quando il piccolo dorme, io e simone riusciamo lo stesso a dedicarci qualche momento e così oggi abbiamo pensato ai segnaposto per la nostra tavola del cenone. Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , ,

Non sempre i bambini mangiano la frutta con piacere quindi, se almeno a guardarla fa piacere… magari li solleciteremo un pò. Certo, non è il caso dei miei bambini visto che ADORANO la frutta però proporgli ogni tanto qualcosa di simpatico mi fa sempre piacere e poi cucinare potendomi divertire… bhe non ha prezzo!
Volevo stupire i miei bimbi proponendo una macedonia speciale, servita in maniera speciale e così, mi sono rimboccata le maniche e… via ll’incisione nell’arancio! Preparare la macedonia è stato semplice: mi è bastato lavare e pulire diversi tipi di frutta (banana, kiwi, mela e pera) la cosa più complicata è stato creare… il contenitore! Ho avuto la brillante idea di inventarmi un contenitore particolare: creare un cestino da un’arancio. La cosa fondamentale è avere un coltello ben appuntito e metterci calma e tranquillità soprattutto quando si incide il manico altrimenti si rischia di romperlo e un cesto senza manico non fa lo stesso effetto. Una volta crearo basterà inserire i pezzi di frutta precedentemente tagliati e insaporire con un pochino di zucchero e del limone.

Tags : , , , , , , , , , , , , ,

In molte mi avete chiesto se potevo mandarvi alcune ricette che avevo preparato per Capodanno: non mi sono dimenticata è solo che il tempo sembra sempre non bastare. Come vi avevo promesso, eccomi qui per lasciarvi le giuste direttive per cucinare qualcosa di davvero particolare e per iniziare voglio proporvi un fresca insalata: gustosissima!

Ingredienti: gamberi freschi, pomodorini, basilico, limone, olio e sale quanto basta.
Preparazione: la cosa più lunga sarà sgusciare tutti i gamberi ecco perché è la prima cosa che vi conviene fare. Una volta sgusciati tagliateli a pezzi non troppo piccoli e metteteli in una ciotola; lavate e tagliate anche i pomodorini e uniteli ai gamberi. A questo punto condite con olio, limone e sale mescolando bene; tritate il basilico finemente, unitelo all’insalata e mescolate bene; riponete in frigorifero per far riposare e amalgamare gli ingredienti. Tirare fuori dal frigorifero almeno 1 ora prima di servire a tavola.
Consiglio: potete servirlo come aperitivo ma sarà anche un ottimo secondo di pesce.

Tags : , , , , , , , , , ,

Siamo in procinto di festeggiare il Capodanno cenando in famiglia ma visto che i nostri adorati bambini si addormenteranno molto presto, abbiamo deciso di dividere il nostro cenone in 2 parti facendo prima un aperitivo con loro per coinvolgli negli AUGURI per poi proseguire con una cena a due quando i piccoli saranno andati a letto.
Come aperitivo ho preparato delle pizzette mignon, non possono mancare le patatine classiche e al formaggio, le tartine al salmone in uno strano formato e le tanto attese chele di granchio che mio marito aspettava di gustarsi da giorni. Finiremo di cenare con dei ravioli al gornonzola e noci e un’insalata di gamberi, pomodori e basilico e… non possono certo mancare le lenticchie! Per il momento mi dedico al menù se invece volete assaporare anche voi quate ricettine… vi aspetto nei prossimi giorni.

Per la serata e per intrattenerli un pochino oltre il loro consueto orario ovvero le 20,30 ho pensato a qualche giochetto per coinvolgerli un pò: faremo passare un pò di tempo a Simone divertendosi con la tombola: adora i numeri e tenere il tabellone! Cercheremo poi di intrattenerli ancora un pò giocando con il trenino Thomas e i suoi amici facendoli correre lungo la pista; alla fine, prima che si addormentino, ci scambieremo un caloroso bacio sotto il vischio o meglio, la ghirlanda che nel pomeriggio abbiamo creato per l’occasione, speriamo possa essere di buon auspicio per il 2011!

BUON ANNO A TUTTI!

Tags : , , , , , , , , , , , , ,

Altro divertimento dell’ultimo pomeriggio dell’anno è stato realizzare i segnaposti per la cena anzi, dell’aperitivo; dopo aver raccolto il materiale necessario, ci siamo messi a creare i 4 segnaposti nominali: mamma, papà, Simone e Lorenzo.

Materiale: cartoncino un pò spesso, pennarelli colorati, nastrini (quelli per incartare i pacchetti regalo), forbici e colla.
Procedimento: la creazione l’ho fatta io mentre il colore e il mettere insieme i pezzi, ci ha pensato Simone. Per prima cosa ho ritagliato dei rettangoli su un cartoncino spesso in maniera tale che potessero stare in piedi da soli; su un foglio di carta ho invece disegnato una bottiglia di champagne e un tappo, ci serviranno per decorare il segnaposto. Dopo aver ritagliato 4 bottiglie e 4 tappi è iniziato il lavoro di Simone che ha colorato le bottiglie e i tappi per poi attaccarli sul cartoncino che nel frattempo ho decorato creando un contorno colorato. E’ stata poi la volta dei nastrini colorati: li abbiamo tagliati a piccoli pezzi e li abbiamo incollati facendo in modo che fuoriuscissero dalla bottiglia; come ultima cosa, abbiamo scritto i nomi e… prima di iniziare la nostra cena, li ho posizionati sulla tavola: carinissimi!

Tags : , , , , , , , , , , , , , ,

Qual è la storia del vischio? E perché a Natale e Capodanno ci si bacia sotto un ramo di vischio? Soprattutto nel Nord Europa, in questo periodo c’è l’usanza di appendere un rametto di vischio; in questi paesi, il vischio è ritenuto di buon auspicio oltre che terapeutico infatti nella mitologia scandinava, il vischio è anche la pianta sacra di Frigg, dea dell’amore. La leggenda dice che dopo che suo figlio Balder venne ucciso da una freccia di vischio, Frigg cominciò a piangere sul suo corpo e mentre le sue lacrime si trasformavano nelle perle bianche del vischio, Balder tornò in vità; per la felicità Frigg cominciò a baciare chiunque passasse sotto l’albero sul quale cresce il vischio facendo sì che non potesse capitare mai nulla di male a tutti coloro che si fossero dati un bacio sotto un ramoscello di vischio.
Dopo aver raccontato questa leggenda a Simone che mi ha ascoltato a bocca aperta, ho deciso di creare con dei cartoncini colorati una ghirlanda di vischio e di appenderla alla porta così stasera anche noi ci baceremo li sotto e… chissà che ci porti tantissimo AMORE.

Per crearla ci siamo divertiti un pò con la lana rossa che abbiamo arrotolato intorno ad un cerchio creato ritagliando un cartone; dopo aver interamente coperto il cartoncino con la lana rossa, abbiamo disegnato le foglie su un cartoncino verde e, sempre con la lana, abbiamo creato delle palline. Con della colla liquida abbiamo incollato le foglie e le palline per poi appendere la ghirlanda alla porta e aspettare… il fatidico scambio di baci!

Tags : , , , , , , ,

Fervono i preparariti per festeggiare l’ultimo giorno dell’anno. Per i bambini non è facile comprendere bene che sta finendo un anno e che ne inizierà un’altro, a loro interessa sapere che stasera si farà festa e così ho pensato di creare delle decorazioni che possano far capire, almeno a Simone, che dal 2010 si passerà al 2011. Ai bambini la parola “festa” piace sempre molto e così sarà stasera a casa nostra: faremo una cena con giochi, canzoni e tanto divertimento e allora… INIZIAMO e per prima cosa creeremo una decorazione da appendere.

Materiale: rotolo di carta igienica, tempera color rosso, pennello, cordoncini (o fili di lana) colorati.
Procedimento: dire che è semplice è dir poco! Per prima cosa coloriamo interamente di rosso il rotolo di carta igienica: io vi ho proposto le tempere ma noi utilizzeremo i colori per le dita, a Simone piacciono così tanto! Così mentre Simone si diverte a colorare con le dita, io nel frattempo preparo i cordoncini colorati che serviranno per le decorazioni.

Dopo aver aspettato che il rotolo è asciugato, nella parte sopra del rotolo creo 2 buchi dove andrò ad inserire un cordoncino rosso, simbolo del Capodanno, che ci servirà per appenderlo; sotto invece creo diversi buchi distanti circa 1 centimetro tra loro dove all’interno di ognuno faremo passare un cordoncino chiudendolo con un nodo ben visibile e lasciando scendere un pò di cordoncino. Io ho preferito usare dei fili di lana, al mio piccolo Lorenzo piace passare sotto con la manina e sentire la morbidezza!

Tags : , , , , , , , , , , , , ,

  • DA VISITARE

  • PROSSIMAMENTE

  • SPONSOR

  • AFFILIAZIONI

  • INIZIATIVE SPECIALI

  • Io allatto alla luce del sole 4

  • Volantini digitali co2neutral

  • Segnalato da:

  • BBMAG

  • segnalato da pane, amore e creativita

  • Wikio - Top dei blog - Blog creativi
  • PARTECIPO A…