Con l’inizio della scuola il servizio della mensa non sarà ancora attivo soprattutto per i bambini di prima elementare che non rimarranno da subito per pranzo visto che si dovranno abituare quindi le maestre, durante la riunione di qualche giorno fa, ci hanno comunicato di portare la merenda. “Possibilmente che sia frutta” ci è stato richiesto ma, dentro di me mi son detta “Ci mancherebbe altro!” in effetti però hanno fatto bene a specificarlo perché purtroppo… bhe non tutti adottano una sana e naturale alimentazione per i propri figli come faccio io da BRAVA “food coacher“e quindi ricordarlo è sempre meglio anche perché tra di loro i bambini si guardano e si studiano quindi è meglio evitare di vedere qualcuno con patatine, pizzette o alimenti confezionati.

Per fortuna i miei bambini sono abituati ad un buon rapporto con frutta e verdura quindi su questo lato il mio ruolo di Food Coacher non è difficile: Lorenzo a volte sembra una scimmia dalla quantità di banane che sarebbe in grado di mangiare, le divora! Simone invece è un buon gustaio e preferisce cambiare ogni volta e questo non può che rendermi felice; ma siccome per alcune mamme è invece un’impresa ardua a volte, vi invito a provare il quiz di Nestlé dove scoprirete, in base alle vostre risposte, a che livello di Food Coacher appartenete.
Proprio da qui nasce l’idea di realizzare un simpatico e colorato porta merenda che possa contenere… frutta fresca da poter scegliere! All’inizio avevo pensato ad una scatola da utilizzare come contenitore ma non mi veniva in mente come poterla chiudere e per non correre il rischio di rovesciare la merenda nello zaino, ho abbandonato l’idea; ieri sera mentre stendevo mi sono illuminata: perché non utilizzare una molletta? Come chiusura è perfetta e renderla simpatica… non ci vorrà molto; per prima cosa abbiamo scelto un bel colore, rosso, e abbiamo colorato l’intera molletta, su entrambi i lati. Nel frattempo che asciuga la molletta ho preparato un sacchetto trasparente, quelli per il gelo da mettere nel freezer, con tanta bella frutta lavata e asciugata: uva, prugne, spicchi di mela insomma qualcosa di comodo per la scuola. Per rendere la soluziona finale simpatica, divido la frutta nei due lati del sacchetto: da una parte l’uva e dall’altra le prugne così da creare un effetto colore e proprio al centro posizionerò la molletta ottenendo così… una farfalla! Per rendere meglio l’idea basterà decorare la parte in alto con 2 piccole antenne create con della carta arrotolata e incollate alla molletta, che ne dite? Io dico che è perfetta: salutare, nutriente, equilibrata e… creativa!

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Categories : food coaching, Idee creative, per la scuola

0 Commenti








  • CONSIGLIATO

  • PROSSIMAMENTE

  • SPONSOR

  • AFFILIAZIONI

  • INIZIATIVE SPECIALI

  • Io allatto alla luce del sole 4

  • Volantini digitali co2neutral

  • Segnalato da:

  • BBMAG

  • segnalato da pane, amore e creativita

  • Wikio - Top dei blog - Blog creativi
  • PARTECIPO A…