Purtroppo il nostro pesciolino rosso che Simone aveva chiamato TinTin è morto; non è stato facile spiegare a Simone cosa fosse successo ma non potevo nemmeno nasconderglielo visto che si sarebbe accorto che la vaschetta, prima o poi, sarebbe stata vuota e non potevo nemmeno prenderlo in giro sostituendolo con un nuovo pesce perché il carissimo TinTin, comperato come pesce rosso, ha avuto poi una trasformazione: da uno sgarciante rosso, è diventato bianco, quasi trasparente e quindi sostituirlo non sarebbe stato facile. Che fare allora? Ne avrei voluto prendere un altro ma Simone si è talmente rattristato che mi ha detto: “non ne voglio un altro, voglio solo lui!” e così… ho cercato un’alternativa che potesse essere… per sempre! Mi ricordavo di un’idea vista nel web, nel blog di FunLab, e così abbiamo creato un piccolo acquario con dentro il nostro TinTin.
L’idea è piaciuta e così abbiamo iniziato a crearla andando a prendere tutto l’occorrente. Per prima cosa ho fatto colorare d’azzurro una scatola quadrata così da iniziare a creare l’acquario; Simone ha scelto uno sgargiante azzurro, quasi un blu perché mi ha detto che il paese dove TinTin ora è andato a stare è di quel colore.

Nel frattempo ho disegnato su un foglio il nostro acquario, l’interno: alghe, conchiglie, pomodori di mare, spugne e tanta sabbia; su un altro foglio ho disegnato anche il nostro TinTin. Nel frattempo che la scatola asciugasse, Simone si è divertito a colorare i disegni appena fatti così poi ho potuto segnare con un pennarello nero i contorni per far risaltare meglio i dettagli per poi ritagliare con la forbice le sagome.

A questo punto manca l’assemblamento: per prima cosa abbiamo incollato il fondale del nostro acquario e ci siamo aiutati con della colla liquida. Prima di andare ad inserire il pesce, abbiamo fatto un buco nella parte alta del pesce, sulla pinna dove abbiamo fatto passare del fil di ferro facendo un nodo nel retro così che rimanesse ben saldo. Lo stesso filo lo abbiamo fatto passare anche nella scatola: nel bordo in alto ho creato un buco dove abbiamo infilato il fil di ferro e anche qui abbiamo chiuso con un bel nodo. In questo modo il pesce rimane sospeso, si può muovere, dondola e ondeggia. Certo, non potrà mai sostituire il nostro TinTin ma almeno… ce lo potrà far ricordare.

Tags : , , , , , , , , , ,
Categories : Idee creative, per la casa

RSS feed for comments on this post

  1. Lizzina

    febbraio 2nd, 2011 at 16:32

    Bellissimo! Noi non abbiamo un pesce rosso e questa tua idea mi sembra davvero un’ottima alternativa! Proveremo a fare anche noi il nostro piccolo acquario! :)

  2. FunLab

    febbraio 3rd, 2011 at 00:40

    mi sembra di conoscerlo questo acquario :)

  3. Serena

    febbraio 3rd, 2011 at 10:56

    e sì, l’idea mi era piaciuta molto e quindi abbiamo voluto fare un ricordo per il nostro AMATO pesciolino rosso!

  4. mariangela

    febbraio 25th, 2011 at 11:31

    Che carino quest’acquario e non devi neanche cambiarci l’acqua! I pesci rossi di Luca stanno durando tantissimo, veramente non credevo, gia’ due anni e mezzo…solo che in effetti sono i miei pesci perche’ senza di me sarebbero gia’ morti di fame e privi di ossigeno nell’acqua sporca:)

  5. Serena

    febbraio 25th, 2011 at 11:34

    devo dire che anche TINTIN è durato molto e anche da noi, se non fosse per me, sarebbe durato di sicuro solo 2 giorni ma penso che sia un lugo comune: i bambini vogliono uhn animaletto ma poi ci dobbiamo pensare noi mamme :)

  6. supermamma

    febbraio 25th, 2011 at 15:30

    davvero bello! brava :-)

  7. Idea Mamma » L’ACQUARIO DI VETRO

    luglio 6th, 2011 at 13:42

    […] del galleggiamento. In passato avevamo già creato un’acquario, come ricordo del nostro pesciolino Tintin; questa volta però ci siamo divertiti: sia nella realizzazione e nell’allestimento sia nel […]

7 Commenti








  • CONSIGLIATO

  • PROSSIMAMENTE

  • SPONSOR

  • AFFILIAZIONI

  • INIZIATIVE SPECIALI

  • Io allatto alla luce del sole 4

  • Volantini digitali co2neutral

  • Segnalato da:

  • BBMAG

  • segnalato da pane, amore e creativita

  • Wikio - Top dei blog - Blog creativi
  • PARTECIPO A…