Posts Tagged ‘carta velina’

Realizzare bigliettini di Natale fai da te è la cosa che preferisco; mi piace un sacco pensare alla persona che lo deve ricevere e cercare qualcosa di appropriato da realizzare. L’idea di oggi è realizzare un semplice anzi, semplicissimo bigliettino natalizio con l’immagine di Babbo Natale, personaggio tipico che quindi sarà di sicuro apprezzato da chi lo riceve ma che lascerà a bocca aperta per come sarà realizzato. Cosa serve? Un semplice cartoncino bianco… Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , ,

Noi mamme, in qualità di Food Coach della nostra famiglia, sappiamo bene che dare da mangiare ai propri bambini, ma anche ai nostri mariti e a noi stesse, frutta e verdura di stagione è l’ideale perché così facendo ci alimentiamo in maniera sana e nutriente; spesso però i bambini ci chiedono le primizie in particolar modo la frutta, in periodi in cui non si è soliti trovarla perché ogni tipo di frutta ha la sua stagionalità. Come fare per spiegare ai bambini quando e quale frutta è meglio consumare? Capiranno ciò che gli insegnamo visto che nei supermercati si trova sempre di tutto, in qualsiasi giorno dell’anno? Potremmo essere poco credibili ed invece dobbiamo esserlo per la nostra salute ma anche per un fattore economico e allora, ecco qui un piccolo trucchetto, un gioco che può aiutarli a capire. Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Come per ogni festa, mi ritrovo a pensare cosa poter regalare agli amichetti per ringraziarli della partecipazione alla festa sperando… che si divertano anche se visto che ci sarà la piscina con annesso lo scivolo e la sabbiera per creare castelli, non penso che il divertimento mancherà! Visto che il tema della festa sarà il Trenino Thomas, mi sono messa un pò a pensare agli innumerevoli episodi che ormai so quasi a memoria e per fortuna ho avuto un’illuminazione: realizzerò un contenitore di caramelle che ricordi il titolo di un episodio: “Fiori per Mavis“. Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Pensando all’estate mi viene subito in mente il mare, la sabbia e tanto sole caldo perché questa è la nostra tipica vacanza con i bambini; se dovessi però realizzare qualcosa con i bambini, mi verrebbero in mente alcuni animali del mare come ad esempio un simpatico polipo o un colorato pesce. Realizzarli sarà molto semplice visto che abbiamo così tanto materiale da riciclare che potremmo realizzare un oceano intero quindi… all’opera! Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Eccomi con un altro tutorial dedicato agli origami e sempre in tema “festa della mamma” anche se poi lo potreste riciclare per qualche altra occasione. Questa volta si tratta di un classico, un cuore, che ho realizzato con un foglio di carta velina colorato; devo dire che piegature sono diverse quindi non bisogna perdersi nessun passaggio altrimenti… altro che cuore, finirete per perdervi ma se ce l’ho fatta io, sono sicura che con un pò di impegno e di pazienza, ci riuscirete anche voi quindi… al lavoro! Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

I nostri preparativi alla realizzazione del Presepe stanno continuando; dopo le tante colorate e diverse casette realizzate con le scatole riciclate e decorate con carta pesta per poi colorarle con le tempere, ci stiamo adesso occupando dei dettagli; dettagli che ci serviranno per abbellire il paesaggio ecco perché stiamo continuando a mettere via materiale di recupero come vasetti di yogurt, brick di succhi di frutta, confezioni di pandoro oppure vaschetta di plastica. Tutti questi materiali ci serviranno per realizzare gli alberi, il pozzo, la grotta oppure un bel campanile e un laghetto così renderemo il nostro paesino… davvero suggestivo e reale. Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Halloween si è concluso ma voglio postare un ultimo articolo sull’argomento perché non è un divertente lavoretto che si può adattare a diversi temi; si tratta del laboratorio che Simone ha fatto a Volandia dove ha realizzato delle belle ali da pipistrello. Il laboratorio non poteva riguardare altro che il “volo” visto il posto in cui ci trovavamo e devo dire che è stato divertentissimo e ci siamo portati a casa, oltre ad aver visto un sacco di aerei ed elicotteri, un bel travestimento per Halloween. Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Finalmente oggi vado a trovare Sara, una mia carissima amica che da poco, pochissimo è diventata mamma di Emanuele; finalmente potrò rivedere lei e conoscere il suo piccolino, sono emozionata! Per l’occasione ho voluto prepararle un bigliettino simpatico a forma di “lecca-lecca”; ovviamente ho utilizzato SOLO materiale di riciclo e per l’esattezza cartoncini, carta velina e stecchini del gelato. Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Iniziano i preparativi per Carnevale! Siccome i bambini saranno a casa dall’asilo 2 giorni, ho pensato di organizzare una piccola festicciola qui in casa così da farli giocare, divertire, travestire e fare merenda per festeggiare una volta in più Carnevale. A Simone è piaciuta subito l’idea anche perché potrà invitare i suoi amichetti e condividere con loro un pomeriggio in allegria con tanti, tantissimi giochi. Iniziamo col preparare delle divertenti decorazioni per addobbare la casa per l’occasione: di sicuro ci vorrà tanto colore visto che il Carnevale è la festa del colore per eccellenza e quindi… ecco qui la nostra prima idea…

Materiale: bottiglie di plastica (anche di diverse misure), carta velina di tantissimi colori e scotch.
Procedimento: dire che è semplice e che ci metterete pochissimo per creare è dir poco inoltre i bambini, a partire dai 4 anni, potranno realizzare l’intero progetto da soli quindi… che soddisfazione! L’unica cosa in cui dovrete aiutarli è il taglio delle bottiglie: non serviranno intere, meglio se tagliate almeno  3/4 della bottiglia lasciando solo la parte superiore. Mentre voi fate questa operazione i bambini potranno già iniziare a tagliate tante strisce colorate della carta velina; non importa se sono della stessa lunghezza e della stessa larghezza, il bello sta anche in questo! Potete scegliere se farle monocolore, a 2 colori o con strisce di colori differenti: vedrete che il risultato sarà bellissimo!

 

Basterà poi attaccare tutte le strisce intorno al fondo della bottiglia aiutandovi con lo scotch così che possano muoversi liberamente; a questo punto bisogna appenderle ma… dove? Io vi consiglio sopra una porta così le strisce, ogni qualvolta qualcuno passerà sotto magari di corsa visto che si tratta di una festa, potranno svolazzare allegramente dando un tocco di colore alla festa. Per attaccare le bottiglie vi basta un pò di scotch biadesivo che metterete sul tappo della bottiglia e non essendo pesante, rimarrà tranquillamente attaccata allo stipite della porta, provate!

Tags : , , , , , , , , , , , , ,

Dopo le diverse lanterne che abbiamo preparato in questo ultimo periodo per San Martino e Santa Lucia, ho deciso di prepararne una anche per stasera, San Valentino. Ai bambini piacciono molto le lanterne, le candele e tutto ciò che fa luce e così stasera ne metteremo uno al centro del tavolo con… un bel cuore illuminato.
Crearla sarà facilissimo, servirà solo un barattolo di vetro, carta velina rossa e un tovagliolo di carta bianco, colla liquida e una candelina. Per pima cosa rompiamo la carta velina e il tovagliolo con le mani creando tanti pezzi di diverse dimensioni; con un pennello, mettiamo un pò di colla liquida sul vasetto e iniziamo ad incollarci i pezzi di carta velina rossa; cerchiamo di riempire tutto il vasetto tranne un piccolo spazio. CONSIGLIO: visto che per posizionare i pezzettini di carta velina colorata useremo le mani, vi consiglio di mettervi dei guanti di lattice perché la carta velina bagnata perde colore lasciandoci le dita completamente colorate come vedete nella foto; è anche vero che dopo un pò di lavaggi con del semplice sapone andrà via però se non volete ritrovarvi con le dita come le mie, fatevi furbe! Qui ci andremo ad attaccare i pezzi del tovagliolo bianco cercando di formare un cuore; il risultato sarà fantastico perché quando andremo ad accendere la candela, il nostro cuore bianco splenderà di luce e non sarà l’unica sorpresa sulla tavola di stasera… ci sarà un tavolo apparecchiato MOLTO particolare, tornate a trovarmi domani e vedrete che bello!

Tags : , , , , , , , , , , , , , , ,

Siamo già alla terza settimana da quando è iniziato il gioco de “Il carnevale dell’alfabeto” e questa settimana la lettera era la C; per l’occasione abbiamo scelto la parola CLOWN=PAGLIACCIO. Per creare la nostra scheda da aggiungere alla scatola dell’alfabeto, abbiamo pensato di utilizzare la tecnica delle palline di carta velina.
Per prima cosa ho cercato una bella immagine del volto di un clown: sorridente e allegro e se volete potete scaricarlo; abbiamo poi scelto i colori per colorare il pagliaccio e così Simone si è messo a creare le palline dicarta velina. Per crearle è bastato rompere un pò di pezzetti di carta velina dei colori prescelti per poi arrotolare i singoli pezzetti fino a creare delle piccole e media palline; abbiamo poi messo della colla liquida nelle diverse zone per poi andare a posizionare le palline. Ogni singolo colore rappresentava una diversa parte del volto del pagliaccio fino a creare il volto intero: da lontano rende molto l’idea!
Abbiamo così aggiunto al nostro vocabolario una nuova parola, CLOWN, e ora aspettiamo la settimana prossima per dare sfogo alla nostra fantasia e trovare una parola da aggiungere. Alla prossima…

Tags : , , , , , , , , , ,

Quale bambino non ha mai mangiato un ovetto Kinder? Tutti anzi, non vi nascondo che piacciono molto anche a me! Come al solito, siam soliti tener tutto e sia mai che non teniamo anche questi carinissimi ovetti: possono sempre tornare utili! Per di più non esistono solo gialli ma bensì anche bianchi azzurri e trasparenti quindi anche simpatici da vedere ecco perché la nostra scatola “riciclosa” si sta riempiendo sempre di più. Oggi ho voluto realizzare una cosa simpatica, colorata e… musicale!

Materiale: ovetti bianchi, carta velina di diverso colore, pasta (quella che mangiamo noi), colla liquida e pennello.
Procedimento: la cosa principale è preprare la pasta. Abbiamo utilizzato degli scarti di pasta, della pasta scaduta che anziché buttare in passato avevo ben pensato di tenere e ora mi è tornata utile. In particolare abbiamo usato dei lunghi spaghetti che Simone si è divertito a rompere in piccoli pezzetti per poi inserirli all’interno degli ovetti: più ne mettiamo più… musica e suono sentiremo. Abbiamo poi chiuso l’ovetto e abbiamo iniziato a rompere a piccoli, medi e grandi pezzi diversi tipi di colore di carta velina: in particolare Simone ha scelto il verde e l’oro, un bellissimo accostamento.

Ci siamo poi diviso il lavoro: io con un pennello cospargo la colla sull’ovetto e Simone alterna i colori della carta velina incollandoli sull’ovetto. Lasciamo poi asciugare l’ovetto in maniera che la colla si solidifichi e quindi per accellerare la cosa l’abbiamo messo sul calorifero e… Ecco qui un simpaticissimo ovetto sonoro, delle piccole maracas che sono pefette per le piccole mani dei bambini più piccoli; sono così piaciute che ne creeremo sicuramente molte altre tutte di colori diversi così da creare una collezione.

Tags : , , , , , , , , , , ,

Vorrei proporvi delle decorazioni che potete appendere la sera di San Valentino mentre magari cenerete a lume di candela oppure potrete appendere sulle mensole vicino al televisore così da creare una bella scenografia mentre vi vedrete un bel film romantico oppure poterete appoggiarle sopra i comodini così da creare un’ambiente romantico oppure… bhe qualsiasi altra idea è ben gradita!

Realizzarle è facilissimo basta avere delle carte colorate tipo la carta velina, una carta sottile ma con un bel effetto finale. Vi basterà creare una serie di 3 o 4 cuori in dimensioni differenti e nei diversi colori; incollate insieme i cuori di ciascuna serie facendo combaciare le faccie tra loro in modo da formare un sfera. A uqesto punto se le volete poi appendere inserite un nastro di circa 5 millimetri di larghezza tra 2 faccie prima di incollarle tra loro così potrete sospendere la vostra decorazione.

Tags : , , , , , , , ,

Questo è stato il primo week-end lungo e in molti si preparano a partire, anche se la visita non sarà certo un fattore piacevole visto che chi partirà, andrà a trovare parenti e amici nei propri luoghi d’origine per dare un saluto ai propri cari andando a portare un fiore nei cimiteri. E’ un argomento difficile da toccare soprattutto quando si hanno bambini piccoli, bisogna trovare il modo di introdurre l’argomento che non è certo semplice da trattare, bisogna però cercare di vivere questa giornata nella maniera più naturale possibile cercando di rispondere in maniera naturale a qualsiasi piccolo quesito ci sarà sottoposto. 
Da quando sono nati i miei cuccioli, non abbiamo subito perdite in famiglia e quindi l’argomento non è ancora stato toccato; ho pensato, però, di introdurlo facendo capire l’importanza della giornata di oggi, 2 novembre, giornata dedicata ai santi. Ovviamente ho pensato a qualcosa di creativo che però potesse ricordare questa giornata e chi meglio della figura di un angelo poteva aiutarmi? Ecco che quindi mentre parlavo, ci siamo messi a creare delle piccole cose…

Come prima cosa ho voluto creare una cornice dove all’interno volano le sagome di alcuni angeli. Insieme abbiamo cercato le forme che più ci piacevano per poi disegnarli su un foglio bianco e ritagliarli. Per rendere il disegno un po’ più particolare ho pensato di far scegliere a Simone i colori di carta velina che più gli piacevano e, tagliandone quanto ci serviva, li abbiamo incollati sul retro così che ogni angelo potesse diventare colorato.

Altro piccolo lavoretto è stato creare un vero e proprio angelo; ovviamente abbiamo utilizzato solo materiale da riciclo e per di più, penso che farà parte del nostro prossimo presepe. Siamo partiti dalla base di un rotolo di carta igienica (per fortuna trovo sempre come utilizzarli!) che Simone ha colorato interamente di bianco. Ho ritagliato 2 strisce di carta velina di color azzurro che mi serviranno come decori: una la metto in fondo come se fosse l’orlo dell’abito e l’altra la dispongo come se fosse il colletto: a circa 3 centimetri dall’altro perché la parte sopra sarà il nostro viso.

Per crearlo disegno con un pennarello nero gli occhi, con il rosa la bocca e il naso; per i capelli utilizzo della lana che non mi serve più. Purtroppo nella mia scatola “riciclosa” l’avevo solo rossa ma… bhe non male come colore! Basterà tagliare delle piccole strisce anche di diversa lunghezza per poi incollarle all’interno del rotolo di carta igienica e creare l’acconciatura che più ci piace. A questo punto, mancano solo le ali e allora ritaglio da un cartoncino azzurro, 2 ali che vado poi ad incollare attaccandoli sul retro del rotolo.

Tags : , , , , , , , ,

Non potevano certo mancare i classici sacchettini per poter poi girare di porta in porta, bussare e chiedere: dolcetto o scherzetto? Ovviamente noi li abbiamo creati un po’ simpatici e diversi tra loro e con materiale riciclato: non ci piace comprare le cose per creare le nostre idee di materiale intorno a noi ce n’è così tanto che… basta saperlo usare!

I primi che abbiamo creato sono stati i più lunghi da finire perché abbiamo dovuto aspettare che il colore (arancione e nero) asciugasse per bene. Per crearli abbiamo utilizzato 2 sacchetti per alimenti, i classici, dove il panettiere ci mette il pane; abbiamo preso l’arancione e il nero e abbiamo iniziato a colorarli interamente; per colorarlo bene, mentre Simone spennellava, io tenevo il sacchetto mettendo la mia mano all’interno così che creasse volume. Per farli asciugare bene li abbiamo appoggiati, a testa in giù, sopra delle bottiglie vuote così si sono asciugati interamente ma c’è voluta una giornata intera!

 Per decorarli, ci siamo sbizzarriti un po’: su quello arancione abbiamo attaccato un sacco di pipistrelli ritagliati da diversi giornali di pubblicità che ci riempiono sempre la casella della posta e, anziché buttarli, li abbiamo riutilizzati. Su quello nero invece abbiamo attaccato delle stelline bianche così che contrastassero con il nero del sacchetto.

Un altro modello che abbiamo creato l’abbiamo costruito interamente con la carta crespa arancione così da sembrare una… bella e gonfia zucca! Come materiale è molto maneggevole per i bambini e così ho fatto creare a Simone interamente la zucca da solo dandogli ovviamente i consigli utili per realizzarla: io gli ho soltanto ritagliato un quadrato di carta velina arancione e il resto… fai da te!

Ha inserito con parsimonia al centro del quadrato le caramelle per poi accartocciarlo e formare una specie di fagottino che abbiamo chiuso con dello scotch. A questo punto gli ho ritagliato una lunga striscia di carta velina verde che servirà per il gambo: a lui è bastato arrotolarlo intorno al picciolo della zucca così da coprirlo interamente di verde e non bastando una sola striscia, gliene ho tagliata un’altra.

Tags : , , , , , , , , , , ,

Prendendo spunto dall’amica Erika, ho voluto creare delle splendide ghiande colorate per poter… decorare la casa con tanti colori autunnali. Per prima cosa nel pomeriggio di ieri, sfruttando la bellissima giornata di sole, sono andata con i miei 2 cuccioli a fare una bella passeggiata nei prati qui attorno alla ricerca di “cappucci” delle ghiande; ovviamente ci siamo portati dietro un sacchetto perché si sa, la ricerca si potrebbe estendere anche ad altro ed infatti… Dopo un’oretta all’aria aperta tra corse nel prato, nascondini e raccolto, siamo passati in cartoleria per comperare diversi fogli di carta velina tutti colorati: arancione, verde chiaro e scuro, argento, oro, rosso, viola, azzurro e molti altri così potremo ricreare tutti i colori autunnali. Una volta a casa, abbiamo preparato il tavolo con tutto il materiale occorrente e… all’opera! Per prima cosa, abbiamo ritagliato delle strisce di ogni colore della carta velina che avevamo appena acquistato così che mentre io tagliavo, Simone un pò tagliava e un pò si è messo a creare delle palline ma… come? Bhe, per sembrare delle ghiande belle cicciottelle, ho pensato di riempirle con del cotone: ho mostrato a Simone come fare e poi si è messo lui all’opera mentre io ho iniziato a inserire la colla liquida dentro ogni cappuccio di ghianda raccolto. A questo punto è bastato inserire le palline colorate create da Simone dentro i cappucci e… vederle insieme fa un bell’effetto; ora le metterò in una ciotolina per decorare il mobiletto in salotto.

Tags : , , , , , , , ,

Vivo con tanti fratellini
rotondetti e zuccherini
mi chiaman nera, mi chiaman bianca
per indovinar nulla ti manca!

L’UVA

Ecco qui un’altra scheda relativa all’autunno: il grappolo d’uva. Questo è proprio il periodo in cui si raccolgono i grappoli e si fa la vendemmia; nella nostra zona ci sono anche delle cascine che danno la possibilità ai bambini di avvicinarsi a questa procedura facendo pigiare a loro i grappoli e se riesco ad organizzare una bella gita… voglio proprio portarlo SImone, chissà come si divertirebbe! Per il momento ci siamo soffermati a conoscere il grappolo d’uva: i bambini sono così attratti dal loro succo, dal suo sapore così dolce ma ho voluto spiegargli un pò come fosse formato così, dopo averne mangiato un bel grappolo, ho deciso di tenere il graoppolo vuoto; l’abbiamo poi incollato su un foglio bianco e ci siamo messi a creare noi gli acini ovvero i “chicchi”. Simone ha scelto di fare un grappolo scuro e così abbiamo scelto la carta velina di colore violetto; mentre io tagliavo delle strisce, lui le accartocciava creando diversi chicchi; con la colla liquida siamo poi andati ad incollarli nei rametti dove prima c’era attaccato il gustoso frutto. Ecco fatto, ora conosciamo bene tutte le parti del grappolo, ci manca solo di vedere come si trasforma in vino!

Tags : , , , , , , , ,

  • DA VISITARE

  • SPONSOR

  • AFFILIAZIONI

  • INIZIATIVE SPECIALI

  • Io allatto alla luce del sole 4

  • Volantini digitali co2neutral

  • Segnalato da:

  • BBMAG

  • segnalato da pane, amore e creativita

  • Wikio - Top dei blog - Blog creativi
  • PARTECIPO A…