Posts Tagged ‘San Martino’

vetrofania

E come di consueto… giornata uggiosa per il giorno di San Martino ma non per questo buttar via un pomeriggio in cui realizzare qualche bella idea. Quest’anno ho deciso di tralasciare le lanterne visto che in passato ne abbiamo già realizzate diverse quindi ho optato una cosa totalmente diversa: una vetrofania per le nostre grandi porte finestre del soggiorno. Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , ,

Peccato che anche oggi sia una giornata uggiosa… avevo in mente una grande idea per questa sera ma se continua a piovere così tanto, non potrò fare questa sorpresa ai bambini. Mi sarebbe piaciuto, col buio della sera, far volare una lanterna in vista della festa di San Martino. Ci piace sempre preparare  per questa occasione una lanterna e oggi, dopo averne preparata una noi, avrei voluto accenderne una grande, colorata e luminosa per guardarla volare in cielo che col buoi ha il suo fascino ma se piove non sarà possibile. Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Dopo aver iniziato il nostro percorso di LETTURA, e aver notato un certo tipo di interesse nell’ascoltare una storia ho deciso di coinvolgere Simone in un gioco; leggere vuol dire ascoltare ma anche capire l’evolversi delle azioni e quindi seguire una sequenza logica. La lettura può risultare coinvolgente se il tema trattato è interessante ma comprendere un testo non è semplice; una storia può essere divisa in sequenze e mescolandole, si può creare un divertente gioco per ricreare con le proprie parole o anche semplicemente con i disegni raffigurati la storia appena letta o ascoltata. Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , ,

Potevano non realizzare una lanterna per San Martino? Impossibile, ogni qualvolta abbiamo realizzato una lanterna (per Santa Lucia, per San Valentino o anche l’anno scorso per San Martino)  i bambini si incantavano a guardare quella piccola lucina accesa che emetteva una luce colorata che dava conforto e calore. Si sdraiavano e la ammiravano, si perdevano guardando la fiammella muoversi all’interno della lanterna oppure guardavano i mille colori che emetteva. Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , ,

 

L’usanza di cucinare il dolce di san Martino mi aveva già incuriosito lo scorso anno ma, tra le tante cose da fare, non sono riuscita a trovare del tempo; anche perché non è semplice, la forma non è facile da fare e quindi il tempo da dedicare a questo dolce mi sembrava eccessivo invece… tutto è possibile e in poco tempo! Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Dopo le diverse lanterne che abbiamo preparato in questo ultimo periodo per San Martino e Santa Lucia, ho deciso di prepararne una anche per stasera, San Valentino. Ai bambini piacciono molto le lanterne, le candele e tutto ciò che fa luce e così stasera ne metteremo uno al centro del tavolo con… un bel cuore illuminato.
Crearla sarà facilissimo, servirà solo un barattolo di vetro, carta velina rossa e un tovagliolo di carta bianco, colla liquida e una candelina. Per pima cosa rompiamo la carta velina e il tovagliolo con le mani creando tanti pezzi di diverse dimensioni; con un pennello, mettiamo un pò di colla liquida sul vasetto e iniziamo ad incollarci i pezzi di carta velina rossa; cerchiamo di riempire tutto il vasetto tranne un piccolo spazio. CONSIGLIO: visto che per posizionare i pezzettini di carta velina colorata useremo le mani, vi consiglio di mettervi dei guanti di lattice perché la carta velina bagnata perde colore lasciandoci le dita completamente colorate come vedete nella foto; è anche vero che dopo un pò di lavaggi con del semplice sapone andrà via però se non volete ritrovarvi con le dita come le mie, fatevi furbe! Qui ci andremo ad attaccare i pezzi del tovagliolo bianco cercando di formare un cuore; il risultato sarà fantastico perché quando andremo ad accendere la candela, il nostro cuore bianco splenderà di luce e non sarà l’unica sorpresa sulla tavola di stasera… ci sarà un tavolo apparecchiato MOLTO particolare, tornate a trovarmi domani e vedrete che bello!

Tags : , , , , , , , , , , , , , , ,

Proprio perché non è una tradizione nel nostro paese, forse non tutti sanno chi è San Martino ed invece dietro si nasconde una bella storia da raccontare ai nostri bambini. Si parla di un regno lontano e di un ragazzo, Martino, molto coraggioso che un giorno il re decise di nominarlo suo consigliere ma Martino non accettò subito l’incarico, volle pensarci per 3 giorni così… bhe non voglio svelarvi il resto della storia. Se volete potete scaricarlo (San martino), grazie ad Amalia che mi ha fatto avere il file e grazie anche a Pappadolce per gli spunti creativi, mi sono divertita a raccontare la storia e foglio dopo foglio, Simone ha rappresentato, a modo suo ovviamente, ciò che più l’aveva colpito del racconto.

Si tratta di 7 fogli dove nella parte sottostante c’è la storia brevemente raccontata mentre sopra il foglio è bianco così i bambini potranno disegnare quello che la storia appena sentita gli avrà fatto venire in mente. La storia gli è piaciuta molto e ora, finalmente, sa anche lui chi è Martino!
Ecco qui i disegni che Simone ha creato mentre leggevamo la storia.

Tags : , , , , , , , ,

E’ una festa che viene tutt’oggi molto festeggiata soprattutto nel nord dell’Europa; la ricorrenza cade l’11 novembre quando i bambini escono in processione con una lanterna accesa che proprio nei giorni precedenti hanno costruito. Da noi non è una festa molto in uso però il fatto di creare e ideare una lanterna mi era piaciuta e così con Simone abbiamo pensato un pò a come farla. Peccato che proprio questa settimana abbiamo avuto molto da fare e quasi ci mancava il tempo per prepararla ma alla fine ci siamo messi di gran fretta e ne abbiamo creata una molto velocemente ma… che risultato! Non solo al buio brilla e fa una luce “stellare” ma persino il piccolo Lorenzo è rimasto meravigliato dalla luce splendente.

Per costruirla ci è bastato pochissimo: 1 bottiglia di plastica, 1 candela e dei cartoncini colorati. Per prima cosa io ho tagliato un pezzo del fondo della bottiglia, l’apertura ci servirà per far passare aria e permettere alla candela di rimanere accesa; ho poi disegnato su diversi cartoncini colorati la sagoma di una stella e mentre io passavo da un cartoncino all’altro, Simone ritagliava le sagome. Con la colla le abbiamo poi attaccate alla bottiglia; ho poi acceso la candela e ho fatto colare della cera all’interno del tappo dove ho appoggiato la candela che si è attaccata. Il risultato è stato più d’impatto quando abbiamo spento la luce… che magia!

Tags : , , , , , , , ,

  • CONSIGLIATO

  • PROSSIMAMENTE

  • SPONSOR

  • AFFILIAZIONI

  • INIZIATIVE SPECIALI

  • Io allatto alla luce del sole 4

  • Volantini digitali co2neutral

  • Segnalato da:

  • BBMAG

  • segnalato da pane, amore e creativita

  • Wikio - Top dei blog - Blog creativi
  • PARTECIPO A…