Posts Tagged ‘luce’

Poteva forse mancare la candela per Santa Lucia? Impossibile. Ogni anno ci provo nel proporre qualcosa di nuovo, di divertente, di interessante e coimvolgente ma i bambini rimangono incollati all’idea originale: la candela da mettere nel vassoio con il bere e il mangiare per la piccola e per il suo asino. Mi dispiace continuare ad essere recidiva ma ci tengono così tanto che alla fine, ho ceduto anche quest’anno. Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Vi ricordate all’inizio dell’anno quando vi ho chiesto se siete eravate favorevoli o meno alla luce notturna in cameretta? Bene, io vi avevo confessato che SI’, la utilizzo regolarmente e ancora oggi vi confermo che la stiamo usando. I vostri bimbi utilizzano mai la parola mostro? A me devo dire che non capita spesso ed in particolare non rapportata alla notte forse proprio perché utilizziamo la lucina; è altresì vero che, a volte, la parola “mostro” esce dalla loro bocca. A volte per scherzo a volte invece seriamente ma sta di fatto che la sento nominare ma non mi sono mai fatta domande o nemmeno mi è venuto in mente di chiedere loro come li vedono cosa che invece ha fatto la Philips. Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Siete contrarie alla luce notturna oppure la utilizzate? Io non vi nascondo che l’ho sempre usata; sarà che da piccola non avevo una mia cameretta ma dormivo in soggiorno e quindi mi sono abituata ad addormentarmi con la luce accesa e quando sono andata ad abitare da sola, ho mantenuto questo vizio, non mi disturba anzi, mi conforta. Altrettanto non mi vergogno a dirvi che la utilizzo anche per i miei figli: prima di tutto come punto di riferimento per Lorenzo che quando si sveglia di notte per venire nel lettone la utulizza per trovare la strada ma poi anche come supporto in caso di un risveglio notturno, per non trovarsi totalmente al buoio e spaventarsi. Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , ,

Come di consueto, anche quest’anno abbiamo realizzato una lanterna per San Martino; è sempre bello tornare la sera e vedere fuori di casa un lume acceso, una fioca luce che ci indica l’ingresso di casa. Per i bambini la fiamma accesa è sempre qualcosa di magico e quindi insieme abbiamo realizzato una lanterna che metteremo fuori dalla porta prima di andare in piscina così, al nostro ritorno… Leggi tutto

Tags : , , , , , , ,

Finalmente è Primavera ed è proprio una bellissima giornata, bisogna festeggiare! Visto che la giornata lo permette, faremo il nostro lavoretto in giardino: per prima cosa MERENDA ed intanto pensiamo bene a cosa creare; ho proposto a Simone di fare una lista di cose che ci fanno venire in mente la Primavera così alla fine potremmo scegliere. La lista era abbastanza lunga ma alla fine, come simbolo principale che ci ricorda la Primavera è uscito fuori… la FARFALLA e così ci siamo subito inventati qualcosa di simpatico. Non servirà molto se non… un pò di fantasia!
Dopo esserci seduti comodi, Simone ha scelto il colore di base: arancione. Prendiamo quindi un pezzo di cartoncino di quel colore e disegnamoci sopra la sagoma di una farfalla; ritagliamola e… adesso libero sfogo alla fantasia. La si può decorare semplicemente colorandola con i pennarelli, le matite o qualsiasi altra tecnica; oppure si possono attaccare delle paiette di diverso colore oppure fare dei ritagli di colore di verso su altri cartoncini e incollarli. Insomma, la scelta sta a voi anzi… al vostro bambino; questa è la creazione di Simone.

Cosa ce ne facciamo ora? E qui sta il bello; da una semplice sagoma ora creeremo un addobbo simpatico per la nostra penna (o matita) preferita. Basterà fare 2 piccole incisioni al centro: una in alto e una in basso e far passare la matita all’interno: devo dire che come inizio di primavera, non è niente male!

Tags : , , , , , , ,

Dopo le diverse lanterne che abbiamo preparato in questo ultimo periodo per San Martino e Santa Lucia, ho deciso di prepararne una anche per stasera, San Valentino. Ai bambini piacciono molto le lanterne, le candele e tutto ciò che fa luce e così stasera ne metteremo uno al centro del tavolo con… un bel cuore illuminato.
Crearla sarà facilissimo, servirà solo un barattolo di vetro, carta velina rossa e un tovagliolo di carta bianco, colla liquida e una candelina. Per pima cosa rompiamo la carta velina e il tovagliolo con le mani creando tanti pezzi di diverse dimensioni; con un pennello, mettiamo un pò di colla liquida sul vasetto e iniziamo ad incollarci i pezzi di carta velina rossa; cerchiamo di riempire tutto il vasetto tranne un piccolo spazio. CONSIGLIO: visto che per posizionare i pezzettini di carta velina colorata useremo le mani, vi consiglio di mettervi dei guanti di lattice perché la carta velina bagnata perde colore lasciandoci le dita completamente colorate come vedete nella foto; è anche vero che dopo un pò di lavaggi con del semplice sapone andrà via però se non volete ritrovarvi con le dita come le mie, fatevi furbe! Qui ci andremo ad attaccare i pezzi del tovagliolo bianco cercando di formare un cuore; il risultato sarà fantastico perché quando andremo ad accendere la candela, il nostro cuore bianco splenderà di luce e non sarà l’unica sorpresa sulla tavola di stasera… ci sarà un tavolo apparecchiato MOLTO particolare, tornate a trovarmi domani e vedrete che bello!

Tags : , , , , , , , , , , , , , , ,

Tra poco passerà Santa Lucia ha lasciare i suoi doni e noi stiamo preparando per lei del latte caldo con dei biscotti mentre per l’asinello una carota e della paglia; ma non solo, essendo lei la santa della “luce”, abbiamo deciso di mettere anche una candela così che possa vedere meglio la nostra porta. Una semplice candela? No di certo, abbiamo creato dei portacandela coloratissimi e molto semplici da realizzare.

Materiale: vasetto di vetro, carta velina colorata, colla liquida.
Procedimento: per prima cosa scegliamo 2 o più colori di carta velina che più ci piacciono, serviranno per creare la nostra lanterna. Simone ha scelto di farla multicolore mentre per Lorenzo la faremo azzurra e blu; con le mani rompiamo dei piccoli e medi pezzi di carta velina dei colori scelti, ci serviranno per la decorazione. Spandiamo sull’intero vasetto di vetro la colla liquida: o con le mani o con l’aiuto di un pennello. A questo punto basterà appoggiare i diversi pezzi di carta velina fino a ricoprire l’intero vasetto; più alterniamo i colori e più colorato sarà il risultato.

Una volta che sarà interamente ricoperto il vasetto, stendiamo un secondo strato di colla liquida per poi appoggiare il vasetto ad asciugare, magari sopra un calorifero; quando sarà asciugato, posizioniamo all’interno una piccola candela e… il risultato sarà sorprendente, non ci rimane che aspettare che passi Santa Lucia.

Tags : , , , , , , , ,

E’ una festa che viene tutt’oggi molto festeggiata soprattutto nel nord dell’Europa; la ricorrenza cade l’11 novembre quando i bambini escono in processione con una lanterna accesa che proprio nei giorni precedenti hanno costruito. Da noi non è una festa molto in uso però il fatto di creare e ideare una lanterna mi era piaciuta e così con Simone abbiamo pensato un pò a come farla. Peccato che proprio questa settimana abbiamo avuto molto da fare e quasi ci mancava il tempo per prepararla ma alla fine ci siamo messi di gran fretta e ne abbiamo creata una molto velocemente ma… che risultato! Non solo al buio brilla e fa una luce “stellare” ma persino il piccolo Lorenzo è rimasto meravigliato dalla luce splendente.

Per costruirla ci è bastato pochissimo: 1 bottiglia di plastica, 1 candela e dei cartoncini colorati. Per prima cosa io ho tagliato un pezzo del fondo della bottiglia, l’apertura ci servirà per far passare aria e permettere alla candela di rimanere accesa; ho poi disegnato su diversi cartoncini colorati la sagoma di una stella e mentre io passavo da un cartoncino all’altro, Simone ritagliava le sagome. Con la colla le abbiamo poi attaccate alla bottiglia; ho poi acceso la candela e ho fatto colare della cera all’interno del tappo dove ho appoggiato la candela che si è attaccata. Il risultato è stato più d’impatto quando abbiamo spento la luce… che magia!

Tags : , , , , , , , ,

Ogni sera prima di addormentarsi Simone chiede sempre una storia così da rilassarsi e volare nel mondo dei sogni; per questa sera voglio però inventare una storia… particolare! Siamo vicini a Halloween e così ho pensato di creare una storia con i personaggi inerenti a questa festa ma la cosa particolare è che utilizzeremo una pila e la storia sarà al buio! 

Materiale: 2 cartoncini neri, carta da forno, sagome di diversi personaggi, stuzzicadenti grandi, scotch, forbici, colla, pila

Procedimento: pieghiamo a metà il cartoncino nero e disegniamoci all’interno una finestra lasciando però un bordino di almeno 1 centimetro; ritagliamo poi la finestra creata così da ottenere una cornice. A questo punto mettiamo la colla nei contorni della cornice e attacchiamoci la carta da forno: la parte che fuoriesce ritagliamola. Nell’altra metà del cartoncino pieghiamo una piccola striscia, mettiamoci la colla e andiamo a unirlo alla finestra del secondo cartoncino nel quale avremo fatto lo stesso procedimento: ecco pronto il palcoscenico. A questo punto dobbiamo disegnare le sagome per il nostro gioco: essendo Halloween, disegneremo personaggi a tema come la zucca, la strega, il fantasma, il pipistrello, il gatto nero e per facilitarvi, vi lascio un file da scaricare con le figure già disegnate e colorate da noi (Sagome). A questo punto ritagliamo le sagome e con un pochino di scotch le attaccheremo lateralmente agli stuzzicadenti, ci servirà poi per muovere meglio le figure. Adesso, basterà spegnere la luce e puntare la pila su una finestrella: inserendo le figure, le vedremo sotto forma di ombre e potremo così creare una bella storia… paurosa!

Tags : , , , , , , , , , , ,

  • CONSIGLIATO

  • PROSSIMAMENTE

  • SPONSOR

  • AFFILIAZIONI

  • INIZIATIVE SPECIALI

  • Io allatto alla luce del sole 4

  • Volantini digitali co2neutral

  • Segnalato da:

  • BBMAG

  • segnalato da pane, amore e creativita

  • Wikio - Top dei blog - Blog creativi
  • PARTECIPO A…