Posts Tagged ‘museo’

stadiomastella

Siccome vogliamo vivere in pieno questa meravigliosa città, dopo la splendida giornata trascorsa al Bioparc, non siamo andati in hotel, abbiamo proseguito ancora a girovagare e coi mezzi pubblici siamo andati fino allo stadio Mestalla, tappa che era impossibile tralasciare per due appassionati come loro di calcio. Siamo stati fortunati perché quando siamo arrivati mancava ben poco al tour guidato che ci avrebbe portato all’interno dello stadio con tanto di spiegazione e quindi… via! Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

muse

Ho visto diversi musei, sia in Italia che all’estero ma posso con certezza affermare che tra i migliori che ho visto il MUSE ha un suo spazio. E’ un pò che desideravo andarci e portare i bambini e finalmente ho organizzato 2 giorni in Trentino passando anche da qui e non potevo fare scelta migliore. Per di più mentre ci stavamo perdendo a vedere tutte le sue meraviglie, fuori ha iniziato a nevicare quindi… cosa voler di più! Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Oggi, 13 ottobre, è la Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo e ben 344 musei hanno aderito a questa splendida iniziativa; nelle varie città d’Italia i musei apriranno le loro porte alle famiglie facendole entrare gratuitamente offrendo la possibilità non solo di visitare il museo ma anche di partecipare ad eventi e laboratori organizzati per le diverse fasce d’età dei bambini. Potevamo forse perdere questa splendida occasione? Direi di no e quindi… Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Sono iniziate le vacanze scolastiche e quindi non riesco ad essere presente tutti i giorni con post creativi perché mi voglio dedicare il più possibile a stare con i bimbi ma di sicuro vi posterò delle idee simpatiche, veloci e molto creative da poter realizzare insieme. Datemi però qualche giorno per organizzarmi perché… perché sono in partenza! Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , ,

Ho avuto il piacere di aspettare gli ospiti, di accompagnarli e vivere con loro la visita guidata all’interno del Museo della Stampa di Lodi dove ho organizzato la mia Invasione Digitale ovvero un momento in cui avvisinarsi alla cultura anche attraverso i socila network per poter condividere con tutti  un pezzo di storia. Non ci sono molte parole per esprimere la bellezza del Museo se non… guardare il servizio fotografico che voglio regalare nel consueto appuntamento della “Foto della Domenica“. Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , ,

La nostra giornata è passata dalla cultura per i libri alla cultura generale, siamo infatti approdati al Museo della Scienza e della Tecnica per partecipare ad un laboratorio genitori-figli dove il tema sarà l’alimentazione; insieme a Simone mi sono voluta cimentare in questa prova visto e, da brava Food Coach della mia famiglia, mi sono voluta mettere alla prova. Come sarà andata la gara? Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Domani sarà il grande giorno: Pomeriggio Ricicloso aspetta tutti i bambini per un laboratorio sull’arte del riciclo e così, io e Antonella abbiamo fatto un salto al Parco della Preistoria per gli ultimi accorgimenti, un ultimo sopralluogo. Questa volta mi sono portata dietro i bambini che non vedevano l’ora di poterci andare e… che divertimento! Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

La tappa di questa settimana per il gioco del Carnevale dell’Alfabeto è didecata alla lettera E per la quale abbiamo scelto la parola EGYPT=EGITTO. La scelta è stata decisa insieme fra me e Simone: io perché adoro quel mare e i suoi luoghi così misteriosi e Simone perché non solo si è fatta incuriosire dai miei racconti in merito alle Piramidi ma anche per poter ampliare la sua raccolta di bandiere aggiungendone una totalmente nuova.
Per prima cosa Simone ha voluto colorare la bandiera a strisce: rosso, bianco e nero con all’interno il disegno giallo. Ha voluto poi sapere cosa rappresentasse il disegno e allora ci siamo andati a documentare; il disegno interno, al centro, rappresenta un’aquila dorata detta Saladino con uno scudo nel petto e un rotolo di papiro che porta scritto, in arabo, il nome della nazione.
Proprio da questo particolare, il papiro, mi è venuto in mente un altro simpatico lavoretto da fare e da spiegare a Simone: visto che lui è sempre molto curioso e gli piace imparare cose nuove ho voluto spiegargli cos’è il papiro, dove nasce e a cosa serve. Gli ho così spiegaro che il papiro è una pianta con un fusto molto alto che può arrivare fino ai 2-3 metri di altezza; cresce nelle paludi dove c’è molta acqua ecco perché in Egitto, lungo il fiume Nilo se ne trova in abbondanza. Dal suo fusto si ricava il foglio di carta ma… come? Per spiegarglielo ho cercato di rappresentarlo con un disegno un pò schematizzato che lui poi si è divertito a colorare.

Per prima cosa si taglia il fusto in tante strisce sottili che poi vengono messe in acqua: vengono posizionate una vicino all’altra fino a formare la forma di un foglio e sopra viene poi sistemato un altro foglio sempre formato con le strisce una vicino all’altra ma questa volta sistemate in senso ortogonale rispetto alle recedenti. Le sostanze naturali contenute nella pianta permettono un incollaggio rapido e se compressi fra di loro i fogli daranno vita ad un foglio resistente una volta asciutto.
E adesso che sappiamo come ottenere un foglio? Bhe ho voluto far vedere anche come scrivevano visto che di certo non conoscevano ancora il nostro alfabeto ma bensì usavano i geroglifici. Ci siamo messi al computer e ho mostrato a Simone alcuni dei simboli che venivano utilizzati e devo dire che si è incuriosito molto nel vedere che anziché le lettere… disegnavano. Qual è stato il risultato? Eccolo qui: anche Simone ha voluto utilizzare un nuovo tipo di scrittura…

Alla fine di questa giornata trascorsa nel mondo dell’Egitto ho fatto una promessa a Simone perché l’ho visto MOLTO interessato: appena il tempo si sarà un pochino sistemato e non farà più così freddo, un sabato o una domenica prenderemo il treno, visto che a lui piace molto, ed andremo a visitare il Museo Egizio di Torino: qui si che ci divertiremo!

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Iniziativa organizzata dall’Associazione Didattica Museale del Museo della Scienza di Milano che ha organizzato per questo fine settimana (venerdì 28 e sabato 29) un appuntamento particolare e proprio per questo imperdibile: una notte al Museo per bambini dagli 8 ai 12 anni. Si avrà la possibilità di utilizzare tutti i 5 sensi del nostro corpo per svelare misteri in una notte ricca di sorprese: al buoi si dovrà provare a vedere lo stesso mettendo a dura prova la nostra vista oppure toccando con i piedi nudi si dovranno cercare degli indizi o ancora, con l’olfatto sentendo diversi odori si dovrà cercare di capire chi sarà il colpevole oppure ascoltando musica e suoni di altri mondi e tante altre cose strane che faranno diventare una normale nottata in una notte SENS…AZIONALE!

 Il programma sarà il seguente:
20-20,30: laboratorio creativo
20,30-22,20: attività ludo-didattica nelle sale del Museo con prove da superare grazie all’uso dei nostri sensi.
22,30: tutti a nanna!
La mattina seguente:
7,30 risveglio e colazione al bar del Museo
9,15-10: attività gioco

Il costo dell’attività è di 60 euro a bambino e la prenotazione OBBLIGATORIA e si potrà effettuare via mail scrivendo all’indirizzo: prenotazioniadm@gmail.com tutte le altre forme di prenotazione (telefonicamente e di persona) non saranno accettate. Verranno prese in considerazione le prenotazioni pervenute dopo le 9,30 del 19 gennaio 2011 fino ad esaurimento posti e per ogni mail è possibile iscrivere un massimo di 2 bambini. Trovate qui il modulo da stampare e compilare e in ogni mail devono essere specificati obbligatoriamente:

– nome e cognome dei bambini
– data di nascita
– indirizzo
– data prescelta tra le due disponibili
– recapiti telefonici dei genitori
N. B.: Le richieste incomplete non verranno prese in considerazione. ATTENZIONE: L’invio della mail non implica l’automatica prenotazione: la conferma avverrà telefonicamente. Coloro che non verranno contattati per telefono riceveranno una mail di mancata prenotazione, causa esaurimento dei posti disponibili.

Tags : , , , , , , , , , , , , ,

Vi siete mai chiesti come sarà il mondo nel 2050? A volte mi capita di pensarci quando vedo un sacco di sprechi in giro per le città, quando succedono degli eventi particolari in giro per il mondo; in questi momenti mi fermo a pensare e mi chiedo: cosa succederà?
Se volete capire meglio cosa potrebbe succedere, non perdetevi la mostra “2050, Il pianeta ha bisogno di te” che, a partire dal 9 novembre 2010 e fino al 30 gennaio 2011, sarà presente a Milano presso la Rotonda della Besana. Organizzata dal Comune di Milano-Cultura e da Codice in collaborazione con Focus e realizzata in partnership con Science Museum di Londra.
Ci saranno 4 personaggi virtuali che dal futuro sono venuti per condurre i visitatori alla scoperta di nuove tecnologie. La mostra è divisa in quattro sezioni: l’alimentazione (acqua e cibo), il tempo libero, i trasporti e gli edifici; il percorso è un toru digitale creato apposta per i bambini come se fosse un grande gioco interattivo creato per sensibilizzarli sempre più nei confronti di ciò che li circonda. Oltre a questo sono stati organizzati anche dei laboratori creativi grazie ad alcuni esperti dell’Associazione Didattica Museale.

La domenica sono stati organizzati degli eventi adatti alle famiglie come OGGI MI BUTTO, IL PIANETA E’ IN GIOCO, la domenica alle 11 ed è gratuita mentre il sabato alle 15,30 al costo di 5,50 euro; la durata è di circa 1 ora e mezza ed è gradita la prenotazione.

Orari: da martedì a domenica 9.30–19.30; lunedì 14.30–19.30; giovedì 9.30–22.30
Indirizzo: via Besana Enrico, 12 – 20122 Milano (zona Palazzo di Giustizia–Piazza V Giornate); telefono 025455047

Tags : , , , , , , , , , , , , ,

Proprio in questi giorni si compie il 5° anniversario del sommergibile più famoso d’Italia: TOTI! Proprio per questa occasione, il Museo ha organizzato una serie di eventi ed un ricco programma sia per bambini che per adulti. Tutti gli eventi sono compresi nel biglietto d’ingresso tranne la visita guidata all’interno del sommergibile. Le attività sono le più diverse tra loro e questo è l’elenco che potete anche scaricare (anniversario):
Film-documentario “Al di là del mare”
Ripercorrete le avventure del sottomarino Enrico Toti in un avvincente documentario. Filmati di repertorio e spettacolari immagini del suo trasporto al Museo sono arricchiti dalle voci dei sommergibilisti italiani di ieri e di oggi. Proiezione per tutti al Padiglione Aeronavale, ogni ora dalle 10,30 alle 17,30 della durata di 54 minuti. 
Visita guidata all’interno del Toti
Salite a bordo del primo sottomarino costruito in Italia dopo la Seconda Guerra Mondiale. Tra periscopio, sonar e camere stagne rivivete le emozioni che provavano i marinai durante le loro lunghe navigazioni. Visita per tutti (dai 3 anni) ogni 15 minuti a partire dalle 10 alle 18,30 della durata di 30 minuti.
Visita all’esterno del Toti
Scoprite insieme a un animatore scientifico tutti i segreti del trasporto del sottomarino Enrico Toti e della sua musealizzazione. Proiezione per tutti (a partire dai 3 anni) con ciclo continuo dalle 11 alle 12,30, dalle 13,30 alle 17 e ogni visita ha la durata di 20 minuti. 
Full immersion – Il gioco del Toti
Mettetevi alla prova e partecipate al nuovo gioco del Toti riprodotto in grande scala. Rispondete a domande e curiosità sul sottomarino, la sua storia e il suo arrivo al Museo. Se volete riproporre la sfida a casa con i vostri amici, acquistate il gioco in scatola in vendita nel negozio del Museo, MUSTSHOP. (Iscrizioni fino a esaurimento posti: minimo 4 e massimo 6 giocatori a partita). Aperto a tutti (a partire dai 10 anni) nel Padiglione Aeronavale dalle 11 alle 13 e dalle 14 alle 18 e ogni partita durerà 20 minuti.
Memory Toti
Giocate a Memory con le carte del Toti. Cercate la giusta coppia. Per i bambini dai 3 ai 7 anni nel Padiglione Aeronavale dalle 11 alle 13 e dalle 14 alle 18.
Lascia un segno: Toti-Toti in viaggio
Aiutate il piccolo Toti-Toti a compiere il suo viaggio per arrivare al Museo. Attaccate il vostro personaggio su un foglio di carta e fategli compiere un tratto di strada disegnando le sue avventure. Tutti i disegni costruiranno la nuova storia del suo incredibile viaggio. Aperto a tutti (a partire dai 3 anni) dalle 11 alle 13 e dalle 14 alle 18,30.
Origliamo
Come un sottomarino con il S.O.N.A.R., diventate anche voi viaggiatori degli abissi. Armatevi di cuffie per “vedere” con le orecchie e provare ad ascoltare e riconoscere i suoni in fondo al mare. All’interno del Padiglione Aeronavale per i ragazzi dai 10 ai 18 anni nei seguenti orari: 10, 15 e 17 con la durata di 45 minuti.
Spiamo
Scoprite come funziona e a che cosa serve il periscopio, oggetto simbolo dei sottomarini. Osservate da vicino le tecnologie impiegate a bordo e provate a costruire il vostro periscopio di carta da portare a casa. Nel Padiglione Aeronavale per i bambini dai 6 ai 12 anni nei seguenti orari: 11, 12, 14 e 16 per la durata di 45 minuti.

I biglietti sono acquistabili in cassa il giorno della visita oppure prenotabili al numero 0248555330 e via mail all’indirizzo infototi@museoscienza.it

Tags : , , , , , , ,

Vorrei proporvi un’idea regalo davvero diversa dal solito, molto originale ma anche educativa, intelligente e che di sicuro vi arricchirrà interiormente se ve la regalerete ma farà di sicuro anche molto contento se la regalerete a qualcuno. Sto parlando della GIFT CARD 2010 che il Museo del Duomo ha pensato di creare per tutti coloro che vogliono regalarsi o regalare un’esperienza unica. Si tratta di una Card che dà diritto a percorsi all’interno del Duomo insieme ad una guida esperta che illustrerà i vari aspetti storico-artistici della Cattedrale. E’ quindi una grande possibilità di accrescimento culturale ed inoltre chi la possiede, ha la possibilità di portare con se nella visita altre 3 persone: un regalo da condividere con gli amici o la famiglia.
Le esperienza da vivere sono molto diverse tra loro e il titolare potrà scegliere tra:
Il Duomo, il Tiburio e le Terrazze
Il Duomo, la storia, l’arte delle sue vetrate
Il Duomo e il tesoro della Cattedrale
Il Duomo e le sue origini

E’ acquistabile presso il Duomo Info Point in via Arcivescovado 2 oppure sul sito www.duomomilano.it. Il costo è di 120 euro e dà diritto ad una visita guidata del Duomo della durata di 90 minuti per un massimo di 4 persone; ha validità è di 1 anno e si ha la possibilità di prenotare giorno e ora della visita telefonando al numero 0272022656 dal lunedì al venerdì (9-12  e 14,30-17) oppure inviando una mail all’indirizzo didattica@duomomilano.it.
Insomma, un’esperienza unica e, al tempo stesso, un regalo davvero speciale!

Tags : , , , , , ,

Splendida domenica trascorsa alla Minitalia o come attualmente si chiama Leolandia in quanto la piccola mascotte è proprio un piccolo leoncino azzurro molto buffo. Dire che ci siamo divertiti, è dire poco; è stato bellissimo anche per me e mio marito tornare bambini per una giornata: andare sulla giostra dei cavalli, in carrozza, sul trenino oppure saltare sulle rane; ma non solo divertimento, anche un pò di cultura girando all’interno dell’Italia e commentando i monumenti caratteristici come piazza San Pietro, l’Arena di Verona, piazza San Marco, il Vesuvio, il Duomo di Milano o il castello di Fenis oltre alla visita all’acquario e al rettilario. Ecco qui un mini-giro:


MINITALIA: da poco restaurata e migliorata in tanti piccoli dettagli; lungo il tragitto ci sono 16 statue di personaggi famosi (ad esempio Manzoni, Dante Alighieri, Marconi) che se toccati vi parleranno delle loro imprese e scoperte. Inoltre lungo tutto il percorso si possono sentire più di 500 suoni, musica, rumori tipici della regione in cui vi trovate e addirittura si possono sentire i profumi della natura anch’essi appartenenti alla regione come il mirto in Sardegna, pini marittimi in Toscana o i pini montani sulle Alpi oltre ovviamente ad ammirare i 160 momumenti, 2 vulcani, laghi e fiumi, autostrade, stazioni e linea ferroviaria.
FATTORIA: si possono ammirare oltre 90 specie di animali, i classici presenti nell’aia: maiali, capre, pecore, mucche, cavalli, asini, papere, galli, galline e pulcini oltre ad una zona dedicata interamente ai pappagalli: coloratissimi e dai più svariati colori ma la particolarità è lo spettacolo delle 15 che tutti i giorni fanno all’interno del tendone fattoria: unico e da non perdere!
ACQUARIO: grandi vasche con vetri trasparenti sotto dove i bambini possono sbirciare come i pesci nuotano e aperte sopra dove curiosarli dall’alto. Oltre 50 specie diverse tra cui il cavalluccio marino, lo squalo, i pesci della barriera corallina e dei piccoli coccodrilli.
RETTILARIO: alla scoperta di iguana, serpenti di ogni razza, tarantole e altre specie. Non è possibile fare foto con flash perché gli animali potrebbero spaventarsi e sono animali molto particolari e delicati hanno infatti bisongo di molto sole per scaldarsi ecco perché sono spesso immobili e sempre fermi.
MUSEO DI LEONARDO: non poteva mancare una sezione dedicata a lui visto che ben 3 giostre all’interno del parco sono proprio una sua invenzione; grandissimo genio e inventore nonché scineziato, pittore e artista insomma: un grande uomo! Il piccolo museo racchiude alcuni suoi disegni di invenzioni che si possono ammirare ricostruite e tramite un video si può vederle in movimento ma non potete perdervi le attrazioni a lui dedicate: le rapide, le bici e sgulavia.
ATTRAZIONI: sono le più svariate, divertentissime e alcune danno anche un pò di brivido ecco perché nella cartina sono state divise in 3 zone diverse: divertimento per i piccoli, avventure in famiglia ed emozioni forti. All’ingresso di ogni giostra è possibile leggere se i bambini possono entrare da soli o devono essere accompagnati: troverete infatti un cartello illustrativo dell’attrazione che indica l’altezza minima per poterci salire da soli. Ecco qui l’elenco delle attrazioni: Girafavole, Tazze Magiche, Trenino, Saltarane, Zattere, Pirati Splash, Galeone, Auto d’epoca, Surf’s Up, Gommoni (a pagamento), Leocoaster, Oregon Express, Bici da Vinci, Giostra cavalli, Sgulavia, Rapide di Leonardo, Mine Train, Ruota dei Pionieri, Carovana Western, Wild Avvoltoi, Gold River, Town Tower, Sedie Ballerine,Strabilia Kong, Twister Mountain, Cannoball, Electro Spin, Aree Giochi (a pagamento).

SPETTACOLI: per riposarsi un attimo da tutte queste emozioni, si possono anche ammirare degli spettacoli carini che tutti i giorni alla stessa ora vengono riproposti ovvero: Crazy West, Peter an, Pappagalli Show e la Pirate Dance.
Ecco la mappa del parco da scaricare: cartinaminitalia

Ovviamente trascorrere l’intera giornata è l’ideale; se volete potete portarvi il pranzo al sacco e fermarvi a sostere nell’area pic-nic oppure potete gustare qualcosa nei diversi chioschi e bar dove troverete anche le proposte regionali come al chiosco della Sardegna, il chiosco primavera, texas grill, il ristorante Panorama o la pizzeria Strabilia. Ultima cosa: potete comperare divertenti gadget nei 2 negozi o nei 3 chioschi presenti all’interno del parco ottenendo anche uno sconto se andate sul sito e rispondete alle 5 domande del leoncino: approfittatene!

Informazioni: 029090169 oppure info@minitalia.com
Prezzi: 22 euro adulti e 17 euro bambini superiori a 100 metro e se vi fate mettere il braccialetto, il giorno dopo entrate GRATIS; inoltre se acquistate i biglietti on-line avrete uno sconto di 5 euro. Ci sono delle promozioni: il giorno del vostro compleanno si entra GRATIS e durante il mese di maggio tutte le mamme non pagano
Orari: l’apertura è sempre alle 9,30 mentre la chiusura varia a seconda del periodo e va dalle 18 alle 20.

Tags : , , , , , , , , , , ,

A volte capita anche in vacanza che ci sia una giornata oggiosa, che fare? Bhe l’Isola d’Elba offre la possibilità di trascorrere una mezza giornata al coperto visitando l’acquario mediterraneo attualmente più completo presso Marina di Campo. Si potrà camminare fra 60 vasche, alcune anche aperte nella parte sopra e alcune giganti tanto da potersi sedere su alcuni divanetti per godere lo spettacolo di alcuni esemplari (tipo la tartaruga, la manta o gli squali) che nuotano; oltre ai pesci si trovano anche diversi tipi di crostacei o molluschi.
Le vasche sono di diverso tipo: 1 vasca circolare per pesci pelagici con creazione di corrente artificiale regolabile (capacità circa 40.000 litri), 1 vasca per pesci di scogliera di grossa taglia (capacità 42.000 litri), 2 vasche da 2.500 litri con fondale misto per pesci di medie dimensioni, 1 vasca da 18.000 litri con scarpata di sassi per esemplari di piccola e media taglia, 4 vasche da 800 litri ospitanti animali di media taglia e difficile compatibilità con altre specie, 3 vasche basse con visibilita dall’alto per animali tipici dei fondali sabbiosi, 6 vasche suddivise in 18 compartimenti separati per Molluschi gasteropodi e bivalvi, Crostacei, Pesci ed Echinodermi di piccola e piccolissima taglia, 12 vasche rettangolari per piccoli esemplari di Pesci, Echinodermi, Molluschi eccetera, 3 vasche riscaldate per pesci tropicali di cui 1 riservata ai Piranhas, 1 Vasca riscaldata per squali del reef ed altri pesci marini tropicali (capacità 8.000 litri), 1 Acquario a cascata composto da sette piccole vasche collegate, 1 vasca da 10.000 Iitri per pesci balestra mediterranei, 2 Vasche per Labridi e pesci di sabbia (capacità 5.000 Iitri), 1 Vasca con escursione del livello dell’acqua ad “effetto marea”, 1 vasca per aragoste e cicale (capacità 3.000 litri), 1 vasca ambiente portuale (capacità 8.000 litri, 2 vasche d’acqua dolce temperata per Carpe e Tartarughe, 2 vasche a luce notturna per gronghi, murene e squaletti mediterranei, 15 vasche di medie dimensioni per Crostacei, Molluschi e Pesci di abitudini notturne.
Inoltre c’è una parte dedicata al Museo Faunistico dove si possono osservare circa 250 specie di mammiferi e uccelli; il percorso è segnato da schede illustrative che rendono più interessante la visita.

Telefono: 0565.977885
Orari: dalle 9 alle 19,30 mentre nel periodo estivo la chiusura è alle 23,30.
Prezzi: adulti 7 euro, bambini (dai 3 ai 12 anni) 3 euro.
info@acquarioelba.com

Tags : , , , , , , ,

Carinissimo giro a Porto Azzurro a bordo di un piccolo trenino all’interno di una miniera ricostruita alla perfezione sui modelli originali presenti nell’isola; è un giro che dura circa 15 minuti e dà la possibilità di rivivere la vita quotidiana dei minatori ricostruito fedelmente con carrelli, reperti storici, grossi minerali e con l’aiuto di una voce narrante si avrà anche un approccio didattico.
Per chi vuole può proseguire la visita entrando al museo etrusco dove troverete delle bellissime bacheche contenenti minerali e con schede di spiegazione e foto dei ritrovamenti. Molto interessante è anche il laboratorio dove si lavorano i minerali e dove è sempre possibile ammirare le attrezzature in azione; proprio in questa zona nascono i prodotti che poi troverete nella sala espositiva e nel negozio. Gli artigiani che ci lavorano sono a disposizione dei clienti per creare le più diverse e particolari creazioni.

 Orari: da marzo a maggio e da 15 settembre al 5 novembre 9-13 e 15-20; da giugno al 15 settembre 9-13 e 15-20; da luglio al 15 settembre 9-13 e 15-20 e 21-23.
Prezzi: percorso completo 9 euro adulti e 7,50 bambini; solo giro trenino 7 euro adulti e 5,50 bambini; museo etrusco 3 euro adulti e 2 euro bambini. I bambini sono GRATIS fino ai 4 anni.
Per informazioni: info@lapiccolaminiera.it oppure al numero 056595350.

Tags : , , , , , , ,

  • CONSIGLIATO

  • PROSSIMAMENTE

  • SPONSOR

  • AFFILIAZIONI

  • INIZIATIVE SPECIALI

  • Io allatto alla luce del sole 4

  • Volantini digitali co2neutral

  • Segnalato da:

  • BBMAG

  • segnalato da pane, amore e creativita

  • Wikio - Top dei blog - Blog creativi
  • PARTECIPO A…