Posts Tagged ‘web’

Quest’anno mi ero segnata la data sul calendario con quasi 1 anno di anticipo proprio perché non volevo trovarmi con qualche impegno o imprevisto e non poterci andare come purtroppo mi è successo lo scorso anno. Ce l’ho fatta anche se non per tutto il giorno e devo dire che è stato bello rivedere le tante amiche blogger che durante l’anno si sentono solo via web, via mail, al telefono e con alcune che invece durante l’anno ci si riesce a vedere. Location fantastica, organizzazione impeccabile e MomLab carinissimi che ho avuto modo anche di fare quindi… ecco qui le foto che parlano da sole! Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Ho avuto il piacere di aspettare gli ospiti, di accompagnarli e vivere con loro la visita guidata all’interno del Museo della Stampa di Lodi dove ho organizzato la mia Invasione Digitale ovvero un momento in cui avvisinarsi alla cultura anche attraverso i socila network per poter condividere con tutti  un pezzo di storia. Non ci sono molte parole per esprimere la bellezza del Museo se non… guardare il servizio fotografico che voglio regalare nel consueto appuntamento della “Foto della Domenica“. Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , ,

La gioia che porta la nascita di un bambino in una famiglia è qualcosa d’incommensurabile. Tuttavia, si sa, il nuovo arrivato porta importanti cambiamenti in famiglia e diventare genitori non è semplice, è qualcosa che s’impara giorno per giorno. Anche l’aspetto economico non è da sottovalutare: tutte le mamme e i papà sanno che, oggigiorno, mantenere un neonato costa non poco, e a volte i neogenitori sono obbligati a fare delle rinunce personali per soddisfare pienamente i bisogni dei propri figli. Naturalmente la situazione è ancora più difficile per le famiglie colpite dalla crisi, che non possono contare su uno stipendio costante. Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Adoro quando Paola decide di pubblicare “link a casaccio”: riesce sempre a trovare un sacco di idee molto carine in particolar modo nei siti esteri che, devo essere sincera, frequento poco ma che invece mi illuminano sempre; peccato che il tempo che dedico al web per “curiosare” è poco ma devo rirpomettermi di dedicarne un pò di più ai siti stranieri. Proprio stamattina ha pubblicato un link su facebook, Ceramic Arts Daily, in cui veniva spiegata una nuova e particolare tecnica per realizzare dei francobolli con piante, fiori o foglie; devo dire che mi sono subito illuminata e… poteva forse non saltar fuori un’idea per la festa della mamma? Facile, veloce, con pochi materiali quindi adatta anche per l’ultimo momento quindi, cosa stiamo aspettando? Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Da poco è nato un nuovo sito dedicato interamente alle mamme dove ogni mamma può trovare consigli e raccomandazioni su diversi prodotti dedicati ai bambini, alle mamme e alla famiglia in generale; è una raccolta di consigli di prodotti testati e quindi che hanno passato la prova ottenendo così il BOLLINO di “piace dalla mamme“. Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , ,

La giornata di oggi sembra proprio d’Estate: sole caldissimo, cielo azzurro senza nemmeno una nuvola, profumo di crema solare, piscina colma di acqua fresca per divertirsi e una bibita fresce per dissetarsi; ecco qui il pomeriggio che ci aspetta ma per concludere in bellezza, ecco qui una brillante idea: realizzare un paesaggio estivo decorandolo con… pane grattuggiato! Ho visto in giro per il web diverse tecniche di colorazione nuove: caffè, farina gialla, farina bianca o tempere con il ghiaccio insomma tante cose divertenti e oggi noi utilizzeremo la farina. Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Finalmente ce l’abbiamo fatta, siamo riusciti a costruire la nostra “casetta” per gli uccellini! Dopo aver visto il nido creato da una famiglia di merli all’interno di una siepe, l’idea proposta di crearne una noi per ospitare degli uccellini è piaciuta molto sia al grande che al piccolo e quando l’hanno vista terminata… erano proprio soddisfatti e ora attendono alla finestra che il primo uccellino ci venga a far visita.

Per realizzarla ho fatto una lunga ricerca ma poi… c’ho che mi serviva era a portata di mano: per Pasqua ci avevano regalato una scatola a forma di casetta che conteneva gli ovetti ma solo ieri sera mentre stavo preparando una buonissima torta con il cioccolato avavanzato me ne sono resa conto e così… mi sono subito messa all’opera. Ho aperto la scatola e ho tracciato la forma su un foglio di carta così da ottenere la sagoma e se volete potete scaricarla (casetta); ho riportato la sagoma su un cartoncino un pochino spesso, che potesse essere in grado di tenere un minimo peso. Con tranquillità e molta pazienza, ho inciso il cartoncino ritagliando l’intera sagoma e prima di creare la casetta vera e propria, l’abbiamo interamente rivestita di carta velina e ho fatto divertire i bambini facendo scegliere a loro il colore e facendogli spargere colla ovunque, fondamentalmente… è per loro questo progetto!

Una volta terminata questa fase è quindi tutto pronto per l’assemblaggio: con la colla sono andata a chiudere formando le varie pareti della casetta fino a chiudere con il tetto; ultima cosa da fare è un foro nella parte frontale che possa permettere agli uccellini un facile incresso. Il buco non lo farò grandissimo perché non voglio che vengano uccelli di grossa taglia (piccioni, tortore o merli) ma dei semplici e piccoli passerotti; ora i particolari: ci siamo messi a decorarla e per l’occasione ho utilizzato un pennarello color argento creando una decorazione lungo tutto il perimetro della scatola e tutto intorno al buco d’ingresso. A questo punto basterà metterci dentro un pò di paglia per dare uno spunto agli uccellini per crearsi il nido e, chi lo sa, magari potranno anche trovarsi così bene da covare le uova, sarebbe un’emozione.

Nei prossimi giorni voglio dedicarmi alla creazione di una mangiatoia; ho trovato un’idea carina nel web per realizzare una mangiatoia molto particolare dove gli uccelli possono andare a cibarsi e devo dire che messa vicino alla nostra casetta… sarebbe davvero perfetta quindi tornate a trovarci fra qualche giorno.

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Dopo aver ricevuto l’invito per partecipare all’incontro con Christian Boiron e avere così la possibilità di avere maggiori informazioni riguardo all’omeopatia, non ho avuto dubbi e ho subito accettato. E’ stata una bella serata trascorsa in compagnia di un team cordiale e disponibile, in un ambiente allegro e ricco di colori grazie alle opere di Gregorio Mancino realizzate su mobili, pareti o muri e straordinaria è stata la sua accoglienza: ha realizzato per ogni partecipante un’opera unica e personalizzata. Durante il buffet, intanto che aspettavamo l’arrivo di Christian Boiron, noi blogger abbiamo avuto la possibilità di conoscerci e iniziare a relazionarci con il personale dell’azienda che si è mostrato da subito molto disponibile.

La serata è iniziata con la presentazione dell’azienda e dei suoi collaboratori per poi lasciare la parola a Christian Boiron che ci ha spiegato la motivazione di questo incontro, unico nel suo genere e rilevante per l’azienda: Boiron ha ritenuto fosse importante far chiarezza sull’omeopatia e sapendo che il web sta prendendo sempre più piede, ha voluto “ascoltare” le domande e i quesiti di noi blogger per ampliare la comunicazione su questo argomento che, molto spesso, viene travisata.

Le domande che sono state poste sono state diverse: esistono casi inequivocabili per i quali è provata l’efficacia? Quanto è conosciuta in Italia? L’omeopatia è utilizzata anche in casi gravi come ad esempio i tumori? La medicina tradizionale va in conflitto con l’omeopatia? Si possono utilizzare insieme? Visto che per i medicinali non si può far pubblicità, come vi fate conoscere? Mi voglio però soffermare su 2 domande che interessano prevalentemente il campo di cui mi occupo con passione: i bambini. E’ stato chiesto se i medicinali omeopatici si possono dare anche ai bambini e come ci si deve comportare in gravidanza. Le spiegazioni sono state date dal dottor Targhetta medico omeopata: partiamo dal fatto che i prodotti omeopatici non hanno effetto tossico in quanto totalmente naturali, inoltre non si riscontrano effetti collaterali, quindi già questo dovrebbe far capire a noi mamme che sono prodotti sani e naturali, ed è proprio di questo che i bambini hanno bisogno. Certo, c’è il pediatra che ci consiglia e ci aiuta nella loro crescita ma alla fine siamo noi mamme che prendiamo le decisioni finali su come comportarci e sapere che ci sono dei prodotti che ottengono lo stesso risultato ma che hanno proprietà naturali… penso sia la scelta giusta. La stessa cosa vale nei confronti della gravidanza anzi, non ci sono aiuti migliori soprattutto in avvicinamento al parto e nel post parto.

Da mamma posso darvi un piccolo esempio provato e testato in vista di un semplice problema come la dentizione: col primo bambino non mi sono nemmeno accorta che i denti stavano nascendo, non ha mai avuto problemi di nessun tipo, né dolori, né salivazione, né dissenteria; col secondo figlio invece a tutt’oggi siamo ancora qui che aspettiamo finiscano di uscire. Con i primi denti aveva 1 settimana intera di dissenteria così forte che non solo aveva il sederino arrossato ma quasi si squamava tanto da dovergli mettere una crema creata appositamente con erbe e cambiargli il pannolino quasi ogni ora; dopo la settimana di dissenteria arrivava la febbre che durava circa 3 giorni ed infine un dolore che lo faceva piangere, agitare e tenere sempre le dita in bocca. Devo dire che ne abbiamo provate diverse: pomate che indolenzivano la gengiva almeno vicino ai pasti e al riposo notturno per alleviargli il dolore, gocce calmanti, massaggi alle gengive, collana di ambra che pare catturi la negatività ma… non abbiamo risolto molto. L’ultimo tentativo è stato con dei flaconcini: devo dire che c’è stato un gran miglioramento: non si sono presentati più né la febbre né la dissenteria e il dolore è diminuito tanto da non piangere più ma avere solo necessità di mettersi qualcosa in bocca. Per noi mamme è importante che il bambino stia bene quindi è giusto provare per trovare la cosa migliore per lui e questo non è l’unico esempio che potrei farvi. Il problema più diffuso nei bambini è la tosse e di sciroppi ce ne sono molti in giro anche fin troppo specifici a seconda del tipo di tosse ma non mi risolvevano il problema; alla fine ho provato un loro prodotto indicato per questo problema e devo dire che con un unico prodotto, in un gusto aromatizzato molto gradevole, la tosse si allevia dopo pochi giorni. Come avrete capito, io utilizzo medicinali omeopatici sia per me che per i miei bambini e fino ad ora mi sono sempre trovata bene; considero l’omeopatia un buon metodo per la soluzione di problemi, non ha niente da togliere o in meno rispetto alla medicina tradizionale; penso sia giusto utilizzarle entrambe al bisogno. Non avendo effetti indesiderati e non essendo tossici penso che i medicinali omeopatici possano essere la risorsa del futuro e spero che, anche grazie al nostro contributo, si possa fare e avere più chiarezza lasciando proseguire chi si occupa di omeopatia con passione e amore, con Christian Boiron, di fare passi da gigante ottenendo così risultati sempre migliori. Ricordiamoci che la natura è parte fondamentale della nostra vita, siamo nati da lei e dobbiamo rispettarla e di sicuro da lei si può ricavare tutto ciò di cui abbiamo bisogno.

Come ultima cosa, voglio mostrarvi una nostra creazione realizzata con i flaconcini; nel nostro sito raccogliamo tante idee e lavoretti soprattutto con materiale di riciclo e di questi flaconcini ne abbiamo utilizzati talmente tanti che siamo riusciti a recuperarli creando… delle simpatiche zattere galleggianti.

Article sponsorisé

Condividi con ebuzzing

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

  • CONSIGLIATO

  • PROSSIMAMENTE

  • SPONSOR

  • AFFILIAZIONI

  • INIZIATIVE SPECIALI

  • Io allatto alla luce del sole 4

  • Volantini digitali co2neutral

  • Segnalato da:

  • BBMAG

  • segnalato da pane, amore e creativita

  • Wikio - Top dei blog - Blog creativi
  • PARTECIPO A…