Posts Tagged ‘bandiera’

stadiomastella

Siccome vogliamo vivere in pieno questa meravigliosa città, dopo la splendida giornata trascorsa al Bioparc, non siamo andati in hotel, abbiamo proseguito ancora a girovagare e coi mezzi pubblici siamo andati fino allo stadio Mestalla, tappa che era impossibile tralasciare per due appassionati come loro di calcio. Siamo stati fortunati perché quando siamo arrivati mancava ben poco al tour guidato che ci avrebbe portato all’interno dello stadio con tanto di spiegazione e quindi… via! Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

onu2

Andare ad Expo non è un piacere solo per me, ma anche per i bambini; ci sono molte, moltissime cose da fare per loro. Da divertenti attività manuali nei diversi padiglioni, a giochi coinvolgenti come ad esempio al ricerca dei “cucchiai azzurri” dell’Onu; è un gioco divertente che ci ha portato in giro alla ricerca delle 18 installazioni sparse per Expo per partecipare a “Sfida fame zero“. Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

In America è una giornata molto particolare: si festeggia l'”indipendence day” quindi ci saranno grandi festeggiamenti, picnic, grigliate, fuochi d’artificio insomma le famiglie si riuniranno e ci sarà gran festa. Gli americani hanno sicuramente un sentimento patriottico molto più grande del nostro; quando sono stata in America quasi tutte le case avevano piantata in giardino una grande bandiera americana e non parlo di una piccola bandierina di plastica, sto parlando di un alto palo dove la bandiera era libera di muoversi con il vento. Per noi oggi non rappresenta nulla però voglio prendere spunto da loro per insegnare ai miei figli quanto sia importante sapere dove siamo nati, cosa rappresenta per noi il nostro paese e perché è importante. Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , ,

Continuiamo la nostra conoscenza con le Olimpiadi e dopo la fiamma olimpica, realizzeremo i cerchi olimpici; devo dire che appena ho mostrato una foto ai bambini, Simone è esploso in un mare di domande: “Cosa rappresentano i cerchi olimpici?” “Perché hanno utilizzato quei colori, hanno un significato particolare?” e devo dire che non ha tutti i torti perché in effetti questo simbolo non è nato a caso ma ha un suo significato, voi lo conoscete? Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Stasera c’è la partita dell’Italia ed in molti saranno davanti al televisore per tifare la nostra Nazionale; un classico sarà mangiare la pizza bevendo una bibita mentre in compagnia di amici si sta seduti sul divano tifando e sperando di vincere. Per noi non sarà così, non siamo tifosi scatenati e per di più i bimbi non adorano nemmeno il calcio quindi… per noi sarà indifferente; ho  voluto però coinvolgerli in un simpatico gioco dove cercheremo di ricreare la bandiera dell’Italia perché, pur non tifando, è giusto sapere i colori della nostra bandiera. Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Ho visto le previsioni meteo e sono ottime per domani; se non sapete cosa fare, vorrei proporvi io una bella iniziativa anzi, 90 idee per come trascorrere una splendida domanica. Perché proprio 90? Perché 90 è il numero dei Comuni in tutta Italia che aderiscono all’iniziativa Bandiere Arancioni ovvero un’insieme di attività e visite guidate gratuite. Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Per addobbare la casa con i colori della bandiera italiana, abbiamo pensato di creare delle bandierine e di fare un bel festone da attaccare; visto il tempo che c’è fuori non ci andava di appendere qualcosa che si potesse inzuppare di acqua e quindi abbiamo pensato ad addobbare l’interno.
Per prima cosa abbiamo cercato del cartoncino dei 3 colori della bandiera: verde, bianco e rosso. In un angolo di ogni cartoncino ho disegnato un triangolo; abbiamo poi ripiegato ogni cartoncino su se stesso così facendo quando andremo a ritagliare la sagoma del triangolo, otterremo tanti triangoli tutti uguali fra loro. Dopo aver tagliato le sagome di tutti e 3 i colori, avremo ottenuto così tanti triangoli colorati; a questo punto prendiamo un filo bianco e inseriamolo nell’ago e facciamolo passare in un lato del triangolo: partiamo da un angolo e sbuchiamo nell’angolo opposto. Facciamo questa operazione alternando i colori proprio come la nostra bandiera otterremo così un bel festone d’appendere.

Tags : , , , , ,

Questo post lo voglio interamente dedicare a nonno “ANGIU” come lo chiamano i nipotini. Lo voglio dedicare a lui perché tiene molto ai prodotti italiani anzi oserei dire che acquista SOLO prodotti italiani e se tutti facessero come lui… l’Italia sarebbe una GRANDE ITALIA! Visto che domani saremo a pranzo dai nonni, ho pensato ad un’idea carina per abbellire la tavola: ho pensato di realizzare dei simpatici portatovaglioli tricolore così domani, sulla tavola, non ci sarà soltanto un ottimo pranzo italiano cucinato da nonna “Ella”, ma anche un pò di… tricolore! Come al solito utilizzeremo solo materiale di riciclo in particolare oggi i rotoli di carta igienica, così forse riuscirò a svuotare un pochino la nostra vastissima scorta. Vi invito vivamente a realizzarli così rallegrerete la vostra tavola e poi… è così semplice realizzarli.
Prendete il rotolo di carta igienica e tagliatelo in parti uguali; con l’aiuto di una matita fate un tratto sottile, cercando di dividere in cerchio in tante strisce. Con un pennello colorate alternando i colori verde, bianco e rosso ottenendo così il tricolore della nostra bandiera; lasciate asciugare bene e poi basterà posizionare un bel toglailo all’interno e… la tavola è pronta!

 Se volete partecipate all’iniziativa di FrancescaV, condividete anche voi sul vostro blog, sito o anche su Facebook e Twitter qualche vostro lavoretto o, ancor meglio, una ricetta in tema tricolore; sarà un modo in più per festeggiare tutti insieme i 150 anni della nostra cara Italia.

Tags : , , , , , , , , , , ,

In vista dei 150 anni della nostra bellissima Italia ho deciso di iniziare una nuova sezione dedicata proprio alla conoscenza dell’Italia; per l’occasione, abbiamo deciso di fargli un bel regalo: una carinissima girandola con il colore della bandiera: verde, bianca e rossa. Come costruire una girandola? Mi sono aiutata con le spiegazioni trovate nel sito di About.com dove, in maniera chiara, ho capito come piegare le parti di un foglio e quindi… cerchiamo ciò che ci servirà per realizzarla e poi… coloriamo!

Materiale: foglio bianco, pennarelli e pastelli a cera di colore rosso e verde, cannuccia, puntina, tappo di una bottiglia di plastica e scotch.
Procedimento: disegniamo un quadrato nel foglio bianco e tracciamo con una matita le diagonali ci serviranno per creare le aree da colorare. Con il pennarello verde e rosso andiamo a colorare, in maniera alternata, le 4 aree che si sono create; siccome ho scelto dei pennarelli che non scrivono molto, ci siamo aiutati con i pastelli a cera per riempire gli spazi bianchi che si erano creati. A questo punto pieghiamo verso l’interno gli angoli del nostro quadrato sempre in maniera alternata: uno si e uno no; in questo modo gli angoli che andremo a piegare verso l’interno risulteranno bianchi perché sono in retro del foglio che abbiamo colorato in precedenza. Con la puntina buchiamo, uno dopo l’altro, i 4 angoli piegati verso il centro fino a forare anche il centro del nostro quadrato; in questo modo la puntina uscirà sul retro e per fissarla buchiamo anche il nostro tappo di bottiglia. A questo punto applichiamo la nostra cannuccia con l’aiuto dello scotch e… adesso possiamo soffiare e vedrete come gira!

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , ,

La tappa di questa settimana per il gioco del Carnevale dell’Alfabeto è didecata alla lettera E per la quale abbiamo scelto la parola EGYPT=EGITTO. La scelta è stata decisa insieme fra me e Simone: io perché adoro quel mare e i suoi luoghi così misteriosi e Simone perché non solo si è fatta incuriosire dai miei racconti in merito alle Piramidi ma anche per poter ampliare la sua raccolta di bandiere aggiungendone una totalmente nuova.
Per prima cosa Simone ha voluto colorare la bandiera a strisce: rosso, bianco e nero con all’interno il disegno giallo. Ha voluto poi sapere cosa rappresentasse il disegno e allora ci siamo andati a documentare; il disegno interno, al centro, rappresenta un’aquila dorata detta Saladino con uno scudo nel petto e un rotolo di papiro che porta scritto, in arabo, il nome della nazione.
Proprio da questo particolare, il papiro, mi è venuto in mente un altro simpatico lavoretto da fare e da spiegare a Simone: visto che lui è sempre molto curioso e gli piace imparare cose nuove ho voluto spiegargli cos’è il papiro, dove nasce e a cosa serve. Gli ho così spiegaro che il papiro è una pianta con un fusto molto alto che può arrivare fino ai 2-3 metri di altezza; cresce nelle paludi dove c’è molta acqua ecco perché in Egitto, lungo il fiume Nilo se ne trova in abbondanza. Dal suo fusto si ricava il foglio di carta ma… come? Per spiegarglielo ho cercato di rappresentarlo con un disegno un pò schematizzato che lui poi si è divertito a colorare.

Per prima cosa si taglia il fusto in tante strisce sottili che poi vengono messe in acqua: vengono posizionate una vicino all’altra fino a formare la forma di un foglio e sopra viene poi sistemato un altro foglio sempre formato con le strisce una vicino all’altra ma questa volta sistemate in senso ortogonale rispetto alle recedenti. Le sostanze naturali contenute nella pianta permettono un incollaggio rapido e se compressi fra di loro i fogli daranno vita ad un foglio resistente una volta asciutto.
E adesso che sappiamo come ottenere un foglio? Bhe ho voluto far vedere anche come scrivevano visto che di certo non conoscevano ancora il nostro alfabeto ma bensì usavano i geroglifici. Ci siamo messi al computer e ho mostrato a Simone alcuni dei simboli che venivano utilizzati e devo dire che si è incuriosito molto nel vedere che anziché le lettere… disegnavano. Qual è stato il risultato? Eccolo qui: anche Simone ha voluto utilizzare un nuovo tipo di scrittura…

Alla fine di questa giornata trascorsa nel mondo dell’Egitto ho fatto una promessa a Simone perché l’ho visto MOLTO interessato: appena il tempo si sarà un pochino sistemato e non farà più così freddo, un sabato o una domenica prenderemo il treno, visto che a lui piace molto, ed andremo a visitare il Museo Egizio di Torino: qui si che ci divertiremo!

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

  • CONSIGLIATO

  • PROSSIMAMENTE

  • SPONSOR

  • AFFILIAZIONI

  • INIZIATIVE SPECIALI

  • Io allatto alla luce del sole 4

  • Volantini digitali co2neutral

  • Segnalato da:

  • BBMAG

  • segnalato da pane, amore e creativita

  • Wikio - Top dei blog - Blog creativi
  • PARTECIPO A…