Posts Tagged ‘parole’

Quando andate in viaggio, vi portate dei libri da casa per le vostre letture oppure cambiate abitudini e anziché leggere preferite raccontarle? In molti mi hanno detto che anziché portarsi il peso dei libri preferiscono raccontare delle storie coinvolgendo i bambini; io invece preferisco portarmi qualche lettura ma di sicuro scelgo dei libri adatti, dei libri da viaggio. Quindi la scelta ricade su libri brevi, molto illustrati ma magari coinvolgenti come ad esempio dei libri pop-up, con finestrelle apribili sotto le quali si nasconde qualcosa di misterioso come ad esempio la collana di libri editi da Yoyo Books. Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , ,

Non so da voi ma qui i bimbi hanno ricevuto un sacco di uova di Pasqua; mangiare tutto il cioccolato arrivato non sarà facile e per questo dovrò escogitare qualche gustosa ricetta. Vorrei trovare qualcosa fuori dal comune, non i soliti muffin o morbidi biscotti; vorrei trovare una speciale torta o magari provare un nuovo modo di cucinare utilizzando proprio il cioccolato. Ma non abbiamo ricevuto solo uova di Pasqua, c’è stato anche qualche piccolo regalo, curiosi? Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , ,

A prima vista colpisce molto per la strana e grande forma, sembra quasi un’astronave ed non avvicinarsi è impossibile, suscita troppa curiosità; solo da vicino si capisce che si tratta di un gioco, un gioco interattivo con tantissime attività da fare; prodotto da Lisciani Giochi e fa parte della sezione dedicata ai giochi elettronici prescolari visto che include tutte le basi per imparare le diverse discipline ed è quindi ottimo per l’apprendimento dei bambini dai 2 ai 5 anni. Voglio mostrarvi da vicino le varie funzioni e le diverse attività perché trovo che sia veramente un prodotto completo perché non si tratta del classico gioco, è qualcosa di molto di più perché il bambino acquisisce e impara concetti, ascolta con attenzione, sviluppa la memoria e la logica insomma… impara anche da solo. Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Finalmente il piccolo Lorenzo è passato dal lettino al letto, anche da questo si vedono i cambiamenti e come stanno diventando grandi i miei bambini; ora mi ritrovo che entrambi dormono nel letto a castello: Simone in alto e Lorenzo sotto. La cameretta ha assunto così un nuovo aspetto, non essendoci più il lettino che per altro ingombrava molto, ora c’è più spasso per giocare e così possiamo anche ripensare a come personalizzare la cameretta. Se prima c’erano attaccati al soffitto tante pecorelle che di notte si illuminavano per lasciare un velo di luce se per caso il piccolo si svegliava, ora sarà il caso di… distinguere i due lettini! Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

 

Siamo giunti all’ultima settimana del gioco il Carnevale dell’Alfabeto ed è quindi ovvio che la lettera ospitata sia la Z; la parola che ho scelto è semplice perché questa settimana il lavoretto lo farò realizzare al piccolo Lorenzo. Sarà un lavoretto molto manuale, lo realizzeremo infatti con i colori per le dita che sono il passatempo preferito di Lorenzo; la parola scelta è ZEBRA che non ha certo bisogno della traduzione! Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , ,

Questa settimana siamo arrivati un pò tardi: oggi è l’ultimo giorno per partecipare alla settimana del Carnevale dell’Alfabeto dedicato alla lettera Y. Stavamo facendo un altro lavoretto ma poi… ieri a Simone è stato regalato un fantastico kit di FunLab, la fabbrica della carta, e volendo provare subito l’esperimento abbiamo così deciso di fare un nuovo lavoretto dedicato alla lettera Y. Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , ,

Qualche giorno fa ho letto il post di Mariangela che ha organizzato un divertente gioco “Il carnevale dell’alfabeto“: ogni venerdì verrà proposta una lettera con la quale si dovrà pensare ad una parola o sceglierla fra quelle che verranno suggerite per poi CREARE qualcosa, disegnare la parola stessa, colorarla o inventarsi un gioco insomma, spazio alla creatività. Fatto questo, Mariangela ci aspetta per condividere, tutti insieme, il nostro post e curiosare quello degli altri. ATTENZIONE: la parola da pensare sarà in inglese! Questa è un’ottima possibilità per aiutare i nostri bambini nell’insegnamento di una seconda lingua e tutti sappiamo bene quanto sia importante; avremo quindi la possibilità noi stesse di metterci in gioco con i nostri bambini e, INSIEME, imparare tante parole nuove.
Proprio da questo divertente gioco mi è nata un’idea creativa; non solo io e Simone parteciperemo al gioco settimanale pensando alle parole e realizzando lavoretti sempre diversi tra loro ma… creemo “la scatola dell’alfabeto” che conterrà le schede che andremo a realizzare ogni settimana. Partendo dalla lettera proposta penserò ad una parola inglese con la quale potrò insegnare a Simone qualcosa di interessante, di curioso, di nuovo e che sia coinvolgente per lui. Appena gli ho proposto l’iniziativa si è subito entusiasmato e ci siamo messi subito all’opera per creare la scatola che possa contenere le nostre schede. Se anche voi volete creare la scatola, potete scaricare qui il modello da stampare (scatola) per seguire i tagli e le pieghe e leggete qui sotto come abbiamo fatto noi.

Per prima cosa ho disegnato su un foglio lo schema della scatola per poi riproporlo su un cartoncino; con un taglierino sono andata ad incidere le parti da tagliare e quelle per la piegatura. Con la forbice ho tagliato i contorni e le parti in eccesso mentre le parti che riguardano le piegature, le ho marcate di più e con la colla liquida sono andata ad incollare le parti laterali. Ho lasciato poi che si attaccasero bene appoggiandoci sopra dei pesi; una volta che la colla si è solidificata, con Simone abbiamo deciso di colorarla e così si è divertito anche lui scegliendo il blu per l’esterno e l’arancione per l’interno. Ora la scatola è pronta e aspetta solo le nostre schede! Nei prossimi giorni andremo a creare anche qualche decorazione esterna ma adesso… corriamo a preparare la prima scheda visto che la lettera di questa settimana è la A.

 

Tags : , , , , , , , , , , , , , , ,

E’ una Collana prodotta dalla Logos creata con l’aiuto di consulenti educativi che vuole aiutare i più piccoli ad iniziare a contare, a riconoscere le forme oppure a fare le prime associazioni; insomma, una Collana stimolante per i bambini di età prescolare. Di questa Collana fanno parte: 123, animali, camion, auto,  colori, parole, dinosauri, opposti e il corpo. I titoli di questa Collana stanno aumentando sempre di più proprio perché hanno avuto un gran riscontro dal pubblico: ogni libro è dotato di grandi fotografie di chiara definizione; vengono utilizzati poche parole ma dal significato molto chiaro che aiutano il bambino a comprendere subito il loro significato.

Nella nostra libreria ne abbiamo diversi tra i quali:
CAMION: dove si impara a riconoscere e dare un nome ai più diversi tipi di camion e dove si riconoscono anche altri tipi di veicoli pesanti.
DINOSAURI: chissà perché i bambini sono attratti da quasti strani animali; vengono illustrati i più conosciuti: velociraptor, tirannosauro, triceratopo, brontosauro e molti altri.

Pagine: 32 pagine con copertina cartonata
Dimensioni: 118×150 centimetri
Prezzo: 4,95 euro

Tags : , , , , , , , , ,

Ormai da quando ci è stato regalato dalla nonna Ella, si è consumato da tanto ci giochiamo… per fortuna  che oltre alle lettere mamma ha ben pensato di comperare anche i numeri così almeno ogni tanto si cambia altrimenti… se fossero matite al posto di essere un alfabeto magnetico, si sarebbe già consumato!
Se anche voi avete un figlio curioso di parole e lettere, geniale in matematica, pignolo nel sistemare le cose sulla lavagna… bhe questo gioco fa per voi. La nonna ci ha regalato la prima scatola che comprende una lavagna magnetica sopra la quale andare a scivere le parole o semplicemnte giocarci; poi io ne ho comperato un’altra più piccola contenente solo i numeri e i simboli matematici: un vero successo perché poi Simone è così intelligente che rapporta tutto alla sua vita quotidiana e sapete cosa si è inventato? Bhe i numeri li usa anche quando fa il mercato, come se fossero i prezzi della merce che vende vi farò vedere che mercato che sistema: che simpatico!
La Quercetti ha creato un sacco di giochi intelligenti e devo dire che ne ho già visti altri che mi ispirano; di sicuro i prossimi saranno i “chiodini“: come mi divertivo da piccola io, chissà se anche a lui piaceranno!
Prezzo: circa 16 euro la scatola grande con la lavagna mentre la piccola con solo i numeri meno di 10 euro.

Tags : , , , , , , , ,

  • CONSIGLIATO

  • PROSSIMAMENTE

  • SPONSOR

  • AFFILIAZIONI

  • INIZIATIVE SPECIALI

  • Io allatto alla luce del sole 4

  • Volantini digitali co2neutral

  • Segnalato da:

  • BBMAG

  • segnalato da pane, amore e creativita

  • Wikio - Top dei blog - Blog creativi
  • PARTECIPO A…