Posts Tagged ‘post’

Vi starete chiedendo come mai sto anticipando così di tanto alcuni post creativi di festività della settimana prossima come San Patrizio o di cui mancano più di 10 giorni come l afesta del papà; vi posso assicurare che non sono pazza, non ho guardato male il calendario ma… sono in partenza! Ho accettato l’invito di Trippando.com di poter andare in Sardegna per partecipare al Bitas, Borsa Internazionale del Turismo Attivo in Sardegna, e di postare in diretta tutti i miei spostamenti in questa splendida isola per conoscerla più da vicino e quindi non sarò presente la settimana prossima se non… mostrandovi in diretta i luoghi che visiterò. Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , ,

Circa 1 anno fa, sono stata invita a partecipare all’incontro con Christian Boiron per conoscerlo di persona e capire meglio il suo lavoro; da questo incontro ogni partecipante ha poi scritto un post e i migliori sarebbe poi stati selezionati avendo così la possibilità di andare a vedere da vicino i laboratori Boiron, a Lione. Devo dire che io ho partecipato all’evento perché utilizzo i prodotti Boiron con buon successo ma mai e poi mai mi sarei aspettata di essere tra i selezinati e così… il 19 e 20 aprile partitò per Lione; sono molto contenta ed emozionata perché sono davvero molto curiosa di vedere da vicino un laboratorio e proprio per questo ho bisogno del vostro aiuto. Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , ,

Le idee che nascono ogni giorno sono sempre più interessanti: con un mio post creativo ho partecipato al contest di Kreattiva e oggi parte invece “Di blog in blog“, un’idea nata su facebook e che ha riscosso un gran successo. Promotrice è Alessia e l’iniziativa è rivolta a tutte le creative in rete che si passeranno il testimone parlando di un argomento in comune; volete partecipare?

Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , ,

Ho letto in un post su facebook che un’amica cercava delle ricette per cucinare le taccole e così… ho preso la palla al balzo e ne ho approfittato per cucinare una pasta con una ricetta buona e semplicissima e dare così a lei quale utile idea.

Ingredienti: 200 gr di spaghetti, 300 gr di taccole, 100 gr di pomodorini, aglio, olio, peperoncino (solo a chi piace).
Preparazione: pulire le taccole spuntando le estremità, lavarle e tagliarle a pezzetti. Sbollentarle in acqua salata per circa 5 minuti per poi scolarle senza però buttare l’acqua di cottura che ci servirà per cuocere gli spaghetti. In una padella far soffriggere 1 spicchio di aglio con un pò d’olio e di peperoncino (se vi piace). Aggiungere poi le taccole e farle insaporire qualche minuto per poi aggiungere anche i pomodorini; cuocere per altri 5 minuti e nel frattempo nell’acqua teneuta da parte, far cuocere gli spaghetti. Quando saranno al dente scolateli e fateli saltateli in padella con il condimento di taccole e pomodorini. Per chi vuole può aggiungere una spolverata di parmigiano grattugiato.

Tags : , , , , , , , , , , , , , ,

Sono giorni ricchi di impegni e cose da fare ma, in vista della festa della mamma, un post dedicato lo voglio proprio fare oggi; il tempo è poco ma… basterà pochissimo. Inutile fare un elenco del materiale perché come promesso sarà velocissimo e quindi sarebbe speraco perdere tempo; avete solo bisogno di 2 cartoncini (verde e arancione), 1 foglio colorato a scelta, pinzatrice e di un tappo di bottiglia.
Creeremo un fiore da lasciare alla mamma: chissà come sarà contenta! Come prima cosa creiamo il gambo con il cartoncino verde: basterà tagliare solo 3 strisce della larghezza di 1 centimetro; 1 la incolliamo dritta su un foglio colorato noi per l’occasione lo abbiamo scelto azzurro, rappresenterà il nostro gambo. Le altre 2 striscioli dovete ripiegarle su loro stesse e incollarle alla base del gambo con un punto metallico. Per creare la corolla del fiore tagliamo il cartoncino arancione in 5 striscioline di larghezza inferiore ad 1 centrimetro e, come per il gambo, arrotolate su loro stesse e pinzatele alla parte alta del gambo. Tocco finale lo darà il tappo che, posizionato la centro rappresenterà il pistillo del fiore. Che ne dite? Veloce, semplice, colorato ma… d’effetto!
Attenzione: noi abbiamo scelto l’arancione per il nostro fiore ma voi potete scegliere il colore che preferite.
Consiglio: noi per renderlo un pò particolare abbiamo ritagliato un lato con la forbice a zigzag ma vi dò un’altra idea: se il foglio su cui andate a comporlo lo piegate a metà, può diventare un bel bigliettino per la festa della mamma e dentro potete scriverci un vostro pensierino.

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Oggi partecipo anch’io a questa iniziativa perché trovo giusto sia importante parlare della scuola e del mondo che ci gira intorno; i nostri figli passano la maggior parte del loro tempo lì e tutto deve funzionare al meglio per potergli dare un futuro migliore.

Io non sono ancora entrata a far parte del mondo “scuola” nel vero senso della parola; non sono ancora entrata nel circo dei compiti al pomeriggio, delle poesie da imparare a memoria, del controllare e firmare il diario o i quaderni con i voti tutti i giorni, del preparare lo zainetto con tutto il necessario per la mattina dopo e molto altro… I miei bimbi sono ancora all’asilo anzi, il più piccolo non lo ha nemmeno iniziato sta di fatto che comunque, a volte, mi capita di pensare a come sarà, a cosa mi aspetta.
Le mie aspettative sono tante come lo sono per l’asilo: mi piacerebbe che mio figlio fosse coinvolto al 100% in iniziative e lezioni sempre molto interessanti, che la noia non prenda mai il sopravvento, che un pizzico di allegria e di spensieratezza o un sorriso si possa comunque fare anche durante una lezione perché se un bambino è felice nel contesto in cui sta, di sicuro sarà contento di andarci tutti i giorni, di vedere le sue maestre e di essere curioso di… cosa faremo oggi?Io ho un bel ricordo della scuola, mi sono sempre molto interessata a ciò che mi veniva spiegato e quando tornavo a casa ero molto entusiasta di rileggere e studiare e volevo far partecipi anche i miei genitori delle nuove conoscenze che avevo avuto; ho avuto degli insegnanti molto curiosi e interessati a ciò che ci spiegavano sembrava che ogni lezione che tenevano fosse sempre la prima per loro per il grande entusiasmo che ci mettevano e questo mi permetteva di soffermarmi con piacere ad ascoltarli e quindi lo studio mi risultava sempre molto piacevole. Avevo solo una professoressa, di inglese, che invece sembrava quasi fosse costretta tutte le mattine a venire a scuola solo per portare a casa lo stipendio e… bhe il mio rendimento lì era veramente scarso, avevo poco interesse e dai miei voti si vedeva proprio. Ecco perché vorrei che la scuola non fosse solo un posto per studiare visto come un “libro da leggere”; vorrei che la curiosità fosse il punto focale: se i bambini sono incuriositi, apprendono più facilmente e con interesse e spero proprio che Simone e Lorenzo possano trovare degli insegnanti curiosi e amanti del lavoro che fanno.

Tags : , , , , , , , ,

Il Blog “IDEAMAMMA” sostiene la Missione Igiene Detto!
Inizia oggi la Missione Igiene Dettol, per promuovere l’igiene in casa, nella comunità e oltre! La Missione Igiene di Dettol ha 3 elementi di base: programmi di informazione per neomamme, sostegno al progresso scientifico nel campo dell’igiene collaborando con la SITI (Società Italiana di Igiene), e aiuti umanitari alle popolazioni colpite da disastri per assicurare un livello igienico adeguato.
Sposate anche voi questa Missione visitando il sito web www.dettol.it/missioneigiene
Su questo sito troverete anche moltissimi consigli utili per una corretta igiene dentro e fuori casa. In più troverete tutte le informazioni su Dettol No Touch, l’ultimo ritrovato nel mondo dei saponi. Dettol No Touch è il primo dispenser automatico di sapone liquido per le mani che, grazie al suo innovativo sistema, rileva la presenza delle mani sotto l’erogatore rilascia la giusta dose di sapone senza contatti aiutando a ridurre la diffusione dei batteri.

La Missione Igiene Dettol in anteprima al Fuorisalone di Milano
Dettol sceglie il “Fuori Salone” [link: http://www.tortonalocations.com/] per presentare in un contesto di pionieri ed innovatori la propria Missione Igiene. Lo fa all’interno dello “Spazio Dettol” di Via Tortona angolo via Cerano 2 a Milano dove, dal 12 al 17 Aprile 2011 dalle 11.00 alle 21.00, sarà possibile entrare nel mondo Dettol e scoprire il nuovissimo Dettol No Touch. Partecipando all’evento riceverete in omaggio un utilissimo prodotto Dettol per assicurare a voi e al vostro bambino una buona igiene anche quando siete fuori casa.

Partecipate anche voi!
Siete anche voi mamme blogger? Allora pubblicate sul vostro blog il contenuto di questo post e inviate il link all’indirizzo Missioneigienedettol@gmail.com : le prime 50 blogger che lo faranno riceveranno una confezione gratis del nuovo Dettol No Touch. In più, se sarete tra le prime 10 riceverete anche un esclusivo biglietto d’invito all’Opening Event dello SPAZIO DETTOL al Fuorisalone di Milano in data 12/04/2011.

Tags : , , , , , , , , , , , , ,

Qualche giorno fa ho letto il post di Mariangela che ha organizzato un divertente gioco “Il carnevale dell’alfabeto“: ogni venerdì verrà proposta una lettera con la quale si dovrà pensare ad una parola o sceglierla fra quelle che verranno suggerite per poi CREARE qualcosa, disegnare la parola stessa, colorarla o inventarsi un gioco insomma, spazio alla creatività. Fatto questo, Mariangela ci aspetta per condividere, tutti insieme, il nostro post e curiosare quello degli altri. ATTENZIONE: la parola da pensare sarà in inglese! Questa è un’ottima possibilità per aiutare i nostri bambini nell’insegnamento di una seconda lingua e tutti sappiamo bene quanto sia importante; avremo quindi la possibilità noi stesse di metterci in gioco con i nostri bambini e, INSIEME, imparare tante parole nuove.
Proprio da questo divertente gioco mi è nata un’idea creativa; non solo io e Simone parteciperemo al gioco settimanale pensando alle parole e realizzando lavoretti sempre diversi tra loro ma… creemo “la scatola dell’alfabeto” che conterrà le schede che andremo a realizzare ogni settimana. Partendo dalla lettera proposta penserò ad una parola inglese con la quale potrò insegnare a Simone qualcosa di interessante, di curioso, di nuovo e che sia coinvolgente per lui. Appena gli ho proposto l’iniziativa si è subito entusiasmato e ci siamo messi subito all’opera per creare la scatola che possa contenere le nostre schede. Se anche voi volete creare la scatola, potete scaricare qui il modello da stampare (scatola) per seguire i tagli e le pieghe e leggete qui sotto come abbiamo fatto noi.

Per prima cosa ho disegnato su un foglio lo schema della scatola per poi riproporlo su un cartoncino; con un taglierino sono andata ad incidere le parti da tagliare e quelle per la piegatura. Con la forbice ho tagliato i contorni e le parti in eccesso mentre le parti che riguardano le piegature, le ho marcate di più e con la colla liquida sono andata ad incollare le parti laterali. Ho lasciato poi che si attaccasero bene appoggiandoci sopra dei pesi; una volta che la colla si è solidificata, con Simone abbiamo deciso di colorarla e così si è divertito anche lui scegliendo il blu per l’esterno e l’arancione per l’interno. Ora la scatola è pronta e aspetta solo le nostre schede! Nei prossimi giorni andremo a creare anche qualche decorazione esterna ma adesso… corriamo a preparare la prima scheda visto che la lettera di questa settimana è la A.

 

Tags : , , , , , , , , , , , , , , ,

  • CONSIGLIATO

  • PROSSIMAMENTE

  • SPONSOR

  • AFFILIAZIONI

  • INIZIATIVE SPECIALI

  • Io allatto alla luce del sole 4

  • Volantini digitali co2neutral

  • Segnalato da:

  • BBMAG

  • segnalato da pane, amore e creativita

  • Wikio - Top dei blog - Blog creativi
  • PARTECIPO A…