Posts Tagged ‘incontro’

Visto che la tecnologia avanza su tutto, oggi vi vorrei consigliare una favola online; è vero che sfogliare un libro rimane la cosa più bella per ascoltare una storia raccontata prima di addormentarsi ma è anche bello vedere i bambini interagire da soli nel leggere, nello sfogliare ma anche nell’ascoltare una favola raccontata attraverso un tablet. Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Prima di partire per le vacanze, mi è stata consegnata a casa una busta contenente un kit con tutto il necessario per una medicazione avanzata di Pic Solution per presentare la nuova gamma di prodotti Myskin; molto felice l’ho messa in valigia perché… non si sa mai ma per fortuna non ci è servita. Torno dal lavoro ieri, vado a prendere Lorenzo all’asilo e mi trovo una sorpresa, poco gradita per altro: un graffio sul ginocchio ricoperto da un cerotto giocattolo; non mi son molto preoccupata perché conoscendo l’agitazione di Lorenzo è normale che una scivolata possa capitare ma una volta tolto il cerotto… Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , ,

Avevo postato ieri nella pagina di facebook una foto con del materiale chiedendovi a cosa sarebbe potuto servire, qualcuno avrà indovinato? La stessa domanda l’ho fatta alle mamme che hanno partecipato all’incontro organizzato da Easymamma ma nessuna ha indovinato e così, dopo aver dato l’oro qualche idea su cosa poter realizzare in vacanza quando magari il tempo è uggioso e non consente di stare a giocare all’aria aperta, le ho coinvolte realizzando con loro… un granchio, animaletto che spesso si incontra al mare, volete vedere come? Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , ,

LO VUOI IL MIO CIUCCIO?
Biagio Bagini e Marcella Moia
Edizioni Panini
Collana ZEROTRE
Pagine: 14
Prezzo: 7 euro

Questo sì che è interessante… Un libro che ci aiuta al distacco con il ciuccio che spesso non è così facile da togliere. Presso la Libreria dei Ragazzi di Milano, sabato 21 maggio alle 17 ci sarà un incontro con gli autori, Biagio Bagini e Marcella Moia, che daranno consigli ai genitori su cosa si può dare al posto del ciuccio: tante idee e consigli davvero utili. Ci sarà una lettura animata del libro e a seguire un gioco: il gioco delle carezze e del bacino a ritmo di musica. L’ingresso è gratuito e aperto a tutti ma è gradita la prenotazione; per farlo potete telefonare al numero 0229533555 oppure info@lalibreriadeiragazzi.it

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Domani avrò l’opportunità di conoscere da vicino una ditta che si occupa di articoli per l’infanzia: Mister Baby. L’azienda ha voluto incontrare un certo numero di mamme per potersi confrontare e sentire le diverse opinioni sui loro prodotti ma anche per lanciare un’interessante iniziativa: proporre un’idea nuova legata all’alimentazione del bambino. Cioè? In che senso? Chi meglio di noi mamme può sapere cosa ci manca, cosa ci è mancato e cosa ci sarebbe stato utile? Con la nostra esperienza di sicuro almeno una volta ci saremo chieste “Perché nessuna azienda ha pensato a questo prodotto?”. Io ho la possibilità di partecipare ma magari molti voi no quindi vi chiedo di dirmi la vostra: scrivetemi la vostra idea, la vostra esperienza e quindi cosa pensate vi sarebbe potuto servire, cosa sarebbe utile che ci fosse insomma, ditemi la vostra così potrò portare le vostre idee ed esprimerle per voi. Io qualche idea già ce l’ho ma… aspetto anche le vostre e nei prossimi giorni vi farò sapere come sarà andato l’incontro.
Ringrazio ancora una volta Fattore Mamma per l’invito: sono felicissima di avere la possibilità di confrontarmi e di relazionarmi con aziende importanti nel settore e che sono disponibili ad un dialogo con noi mamme, è un ottimo punto di partenza.

Tags : , , , , , , , , , , , , , , ,

Dopo aver ricevuto l’invito per partecipare all’incontro con Christian Boiron e avere così la possibilità di avere maggiori informazioni riguardo all’omeopatia, non ho avuto dubbi e ho subito accettato. E’ stata una bella serata trascorsa in compagnia di un team cordiale e disponibile, in un ambiente allegro e ricco di colori grazie alle opere di Gregorio Mancino realizzate su mobili, pareti o muri e straordinaria è stata la sua accoglienza: ha realizzato per ogni partecipante un’opera unica e personalizzata. Durante il buffet, intanto che aspettavamo l’arrivo di Christian Boiron, noi blogger abbiamo avuto la possibilità di conoscerci e iniziare a relazionarci con il personale dell’azienda che si è mostrato da subito molto disponibile.

La serata è iniziata con la presentazione dell’azienda e dei suoi collaboratori per poi lasciare la parola a Christian Boiron che ci ha spiegato la motivazione di questo incontro, unico nel suo genere e rilevante per l’azienda: Boiron ha ritenuto fosse importante far chiarezza sull’omeopatia e sapendo che il web sta prendendo sempre più piede, ha voluto “ascoltare” le domande e i quesiti di noi blogger per ampliare la comunicazione su questo argomento che, molto spesso, viene travisata.

Le domande che sono state poste sono state diverse: esistono casi inequivocabili per i quali è provata l’efficacia? Quanto è conosciuta in Italia? L’omeopatia è utilizzata anche in casi gravi come ad esempio i tumori? La medicina tradizionale va in conflitto con l’omeopatia? Si possono utilizzare insieme? Visto che per i medicinali non si può far pubblicità, come vi fate conoscere? Mi voglio però soffermare su 2 domande che interessano prevalentemente il campo di cui mi occupo con passione: i bambini. E’ stato chiesto se i medicinali omeopatici si possono dare anche ai bambini e come ci si deve comportare in gravidanza. Le spiegazioni sono state date dal dottor Targhetta medico omeopata: partiamo dal fatto che i prodotti omeopatici non hanno effetto tossico in quanto totalmente naturali, inoltre non si riscontrano effetti collaterali, quindi già questo dovrebbe far capire a noi mamme che sono prodotti sani e naturali, ed è proprio di questo che i bambini hanno bisogno. Certo, c’è il pediatra che ci consiglia e ci aiuta nella loro crescita ma alla fine siamo noi mamme che prendiamo le decisioni finali su come comportarci e sapere che ci sono dei prodotti che ottengono lo stesso risultato ma che hanno proprietà naturali… penso sia la scelta giusta. La stessa cosa vale nei confronti della gravidanza anzi, non ci sono aiuti migliori soprattutto in avvicinamento al parto e nel post parto.

Da mamma posso darvi un piccolo esempio provato e testato in vista di un semplice problema come la dentizione: col primo bambino non mi sono nemmeno accorta che i denti stavano nascendo, non ha mai avuto problemi di nessun tipo, né dolori, né salivazione, né dissenteria; col secondo figlio invece a tutt’oggi siamo ancora qui che aspettiamo finiscano di uscire. Con i primi denti aveva 1 settimana intera di dissenteria così forte che non solo aveva il sederino arrossato ma quasi si squamava tanto da dovergli mettere una crema creata appositamente con erbe e cambiargli il pannolino quasi ogni ora; dopo la settimana di dissenteria arrivava la febbre che durava circa 3 giorni ed infine un dolore che lo faceva piangere, agitare e tenere sempre le dita in bocca. Devo dire che ne abbiamo provate diverse: pomate che indolenzivano la gengiva almeno vicino ai pasti e al riposo notturno per alleviargli il dolore, gocce calmanti, massaggi alle gengive, collana di ambra che pare catturi la negatività ma… non abbiamo risolto molto. L’ultimo tentativo è stato con dei flaconcini: devo dire che c’è stato un gran miglioramento: non si sono presentati più né la febbre né la dissenteria e il dolore è diminuito tanto da non piangere più ma avere solo necessità di mettersi qualcosa in bocca. Per noi mamme è importante che il bambino stia bene quindi è giusto provare per trovare la cosa migliore per lui e questo non è l’unico esempio che potrei farvi. Il problema più diffuso nei bambini è la tosse e di sciroppi ce ne sono molti in giro anche fin troppo specifici a seconda del tipo di tosse ma non mi risolvevano il problema; alla fine ho provato un loro prodotto indicato per questo problema e devo dire che con un unico prodotto, in un gusto aromatizzato molto gradevole, la tosse si allevia dopo pochi giorni. Come avrete capito, io utilizzo medicinali omeopatici sia per me che per i miei bambini e fino ad ora mi sono sempre trovata bene; considero l’omeopatia un buon metodo per la soluzione di problemi, non ha niente da togliere o in meno rispetto alla medicina tradizionale; penso sia giusto utilizzarle entrambe al bisogno. Non avendo effetti indesiderati e non essendo tossici penso che i medicinali omeopatici possano essere la risorsa del futuro e spero che, anche grazie al nostro contributo, si possa fare e avere più chiarezza lasciando proseguire chi si occupa di omeopatia con passione e amore, con Christian Boiron, di fare passi da gigante ottenendo così risultati sempre migliori. Ricordiamoci che la natura è parte fondamentale della nostra vita, siamo nati da lei e dobbiamo rispettarla e di sicuro da lei si può ricavare tutto ciò di cui abbiamo bisogno.

Come ultima cosa, voglio mostrarvi una nostra creazione realizzata con i flaconcini; nel nostro sito raccogliamo tante idee e lavoretti soprattutto con materiale di riciclo e di questi flaconcini ne abbiamo utilizzati talmente tanti che siamo riusciti a recuperarli creando… delle simpatiche zattere galleggianti.

Article sponsorisé

Condividi con ebuzzing

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Ho trascorso un venerdì mattina MOLTO intenso, sono stata a La Luna Nuova, centro per la preparazione al parto ma che segue le mamme anche dopo il parto con esperte al loro servizio per diverse attività. Io sono andata perché invitata alla presentazione dei pannolini lavabili organizzata da Mamma Angelina in collaborazione con La Luna Nuova; da poco hanno deciso di organizzare degli incontri per le mamme per illustrargli questo prodotto che segue in pieno le idee e la mentalità del centro stesso che si basa appunto su principi naturali prima della nascita e ma anche dopo. Ho avuto così la possibilità di consocere diverse mamme chi al primo figlio e chi invece al secondo o al terzo e vedere la loro curiosità nei confronti di questo prodotto; la presentazione è iniziata con un discorso generico riferito ai pannolini lavabili per poi entrare nei particolari quando le mamme hanno iniziato a porre domande e quesiti. La cosa più giusta mi è sembrata quella di riportarvi le loro domande e le relative risposte così da poter aiutare anche voi che magari state pensando e valutando la possibilità di utilizzare i pannolini lavabili ma avete ancora qualche dubbio.

– Perché usare i pannolini lavabili piuttosto che gli usa e getta?
I motivi principali sono 3: sicuramente un fattore economico visto che in media con gli usa e getta la spesa per un bambino è di circa 5000 pannolini (dalla nascita al vasino) ovvero 1500 euro mentre con i lavabili la spesa non va oltre gli 800 euro (a seconda dei modelli scelti) ed inoltre possono essere riutilizzati per più bambini. Altra cosa è il fattore benessere: di sicuro il bambino con i pannolini lavabili rimane a contatto con fibre naturali che fanno respirare la pelle del bambino così che non si incorra in arrossamenti o irritazioni della pelle. In ultimo c’è un fattore di tutela ambientale basti pensare che gli usa e getta non sono biodegradabili e ci impiegano centinaia di anni prima di essere smaltiti mentre invece i lavabili sono biodegradabili al 100%.
– Come si lavano questi pannolini?
Tranquillamente in lavatrice senza l’utilizzo di candeggina o ammorbidente, basta il semplice lavaggio che effettuate ai capi d’abbigliamento del bambino. Per chi avesse l’asciugatrice è possibile anche asciugarli senza rovinarli.
– Visti alcuni modelli, vengono usati anche in estate?
Certamente, i pannolini lavabili sono fatti in materiale traspirante, quindi la pelle del bambino respira di più rispetto a quando indossa gli Usa & Getta. Meglio preferire le fibre naturali d’estate, come il cotone.
– Come vengono venduti? Esistono delle confezioni?
Non esistono dei pacchi ma vengono venduti singolarmente in questo modo si possno acquistare i diversi modelli per capire meglio le esigenze del bambino.
– Che modelli esistono?
Ci sono diversi modelli fra i quali scegliere. Tuttoinuno il modello più facile, basta solo indossarlo; è dotato di un sistema di chiusura a velcro o con bottoni e contiene già gli inserti assorbenti; sono venduti sia nelle diverse taglie (quindi segue più da vicino la crescita) sia in taglia unica. C’è poi il Pocket venduto in taglia unica regolabile; è formato da un rivestimento impermeabile ed una tasca dove vanno inseriti le parti assorbenti. Esistono poi i Prefold da utilizzare come mutandina copri-pannolino; con questo modello si cambia solo la parte interna mentre la mutandina può essere riutilizzata per più cambi ovviamente se non si è sporcata o bagnata. La mutandina è molto veloce da asciugare e quindi servono più cambi interni rispetto al numero di mutandine; di questo modello esiste anche un kit che contiene 18 pannolini lavabili, 1 gancetto, 1 confezione di teli biodegradabili, 2 inserti in microfibra e 3 mutandine impermeabili. 

 

– Che accessori servono in aggiunta?
A seconda del modello che viene scelto ci sono diversi accessori che si comperano a parte: gli inserti assorbenti che vengono messi all’interno delle mutandine e assorbono; questi si lavano tranquillamente in lavatrice. Ci sono poi i telini cattura “cacca” che servono come maggior protezione e permettono una miglior raccolta e una maggior pulizia. Potete anche acquistare la wet bag ovvero una sacca impermeabile dove inserire le varie parti da lavare in caso non vogliate lavarli subito, oppure durante i viaggi.
– Gli asili nido li usano?
Diciamo che nelle piccole realtà, più in periferia, i nidi si sono mossi e li stanno usando forse anche per la richiesta più assidua dei genitori mentre nelle città più grandi, ad esempio le metropoli, non si è ancora entrati nell’ottica ma di sicuro tutto sta nella richiesta da parte dei genitori.

Insomma, spero di esservi stata utile e abbastanza esaustiva riportandovi le domande che sono state poste ma se avete ancora qualche dubbio… non esitate a chiedere, una risposta è sempre pronta! Se poi volete vedere i pannolini lavabili dal vivo potete fare un salto nel negozio di Mamma Angelina a Milano e vi potrà consigliare sui vostri acquisiti.

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Domani mattina sarò ASSENTE, perché sono stata invitato ad un incontro organizzato da Humana, importante azienda che da sempre si occupa di prodotti per i bambini. L’incontro si svolgerà a Rozzano ed è dedicato alle mamme con bambini da 0 a 2 anni e il programma della mattinata sarà il seguente:
10 Welcome coffee
10,15 Benvenuto e ringraziamenti del management di Humana
10,30 Breve presentazione azienda
10,45 Focus Group
11,30 Domande a puericultrice
12,30 Buffet pranzo
13 Saluti e consegna alle mamme di prodotti Humana in omaggio
Sarà un momento utile per lo scambio di opinioni e di idee e anche per conoscersi e parlare apertamente dei prodotti e del Humana e anche del nuovo prodotto non ancora in commercio che… vi svelerò domani! Sarà presente una puericultrice con la quale si potrà fare una bella chiacchierata e porle qualsiasi tipo di domanda ricevendo le dovute risposte. Insomma, a domani…

Tags : , , , , , , , , , , , , ,

  • DA VISITARE

  • PROSSIMAMENTE

  • SPONSOR

  • AFFILIAZIONI

  • INIZIATIVE SPECIALI

  • Io allatto alla luce del sole 4

  • Volantini digitali co2neutral

  • Segnalato da:

  • BBMAG

  • segnalato da pane, amore e creativita

  • Wikio - Top dei blog - Blog creativi
  • PARTECIPO A…