Posts Tagged ‘ambiente’

palloncinielio1

I bambini sono spesso affascinati da alcuni giochi come ad esempio le bolle di sapone che starebbero a guardare per ore, le scatole di cartone con le quali sono in grado di creare storie fantastiche o i palloncini con i quali giocherebbero all’infinito. Giochi semplici ma che ai loro occhi sembrano grandi cose e questo perché hanno la fantasia che li accompagna e che rende unici questi loro momenti. Proprio uno di questi “giochi” ci accompagna sempre quando in Paese ci occupiamo della nostra ciclabile e dove sempre un sacco di bambini partecipano attivamente sia alla pulizia che al suo mantenimento e durante il momento del rinfresco, c’è sempre un momento dedicato anche a loro… Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

coop-cibo

Visitando Expo nelle diverse giornate in cui ho avuto il piacere di andare, ho conosciuto paesi diversi, alcuni anche sconosciuti o di cui non avevo mai sentito parlare; ognuno di loro mi ha lasciato qualcosa di positivo e qualche nuova curiosità. La cosa che più mi ha colpito è però il tema dell’alimentazione: la popolazione sta sempre più aumentando ed è paradossale che tra qualche anno saremo così tanti da non essere in grado di sfamare tutti. Questo mi ha lasciata a bocca aperta e mi ha fatto riflettere parecchio soprattutto dopo aver giocato con “Sfida fame zero” e capendo quante persone sono in pericolo di restare senza cibo. Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , ,

In caso non ho più il tormento di dover provare la febbre a dei bimbi piccoli e quindi di trovarmi in difficoltà per capire se la temperatura rilevata corrisponde al vero; non per questo però posso dormire sonni tranquilli perché se la febbre da controllare è notturna… non lo sveglierò di certo, e voi? Quando un bimbo dorme è giusto che riposi e quindi se sta dormendo ma bisogna controllare se la febbre è salita, che fare? Problema risolto con Fidati, un nuovo termometro prodotto da Joycare. Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

I vostri figli si godo al 100% la loro cameretta oppure preferiscono altri spazi all’interno di casa? Vi chiedo questo perché in casa mia c’è un pò una netta divisione: in alcuni momenti la cameretta è intoccabile, esiste solo quel luogo in cui entrambi si rintano per ore; in altri momenti invece preferiscono stare in sala per essere più vicino a me se pur facendo cose differenti. E questo è un pò in contrasto con una curiosa ricerca effettuata da Philips, voi cosa ne pensate? Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Tutti i libri son sempre interessanti ma quest’anno Simone ne ha ricevuto uno davvero speciale: non è un classico libro da leggere che narra una storia interessante e non è nemmeno un libro illustrato solo da guardare. Si tratta di un’enciclopedia che racchiude un sacco di informazioni utili per conoscere il mondo degli animali più da vicino anche attraverso le tante illustrazioni presenti. Una vera manna dal cielo visto che in scienze sta proprio affrontando questi argomenti e per lui è diventato un punto di riferimento… Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , ,

E’ qualche mese che mi sto cimentando in autoproduzione e, oggi, posso dare il via a questa nuova categoria dove andrò ad inserire molte mie realizzazioni per le più diverse ricorrenze: nascita, biglietti augurali, matrimonio sia con bomboniere sia per biglietti augurali, giocattoli realizzati con materiale di riciclo e molto altro anche per la casa. Volete vedere qualcosa? Iniziamo con la casa… Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

E’ un pò che non parlo più di giveaway: dopo che è nata la polemica e che ovunque sono stati chiusi anticipatamente, non si è saputo più nulla. Un p’ mi dispiace, soprattutto perché mi sono sempre divertita molto nel leggere i commenti e ho visto inoltre che anche chi partecipava “incrociava le dita” ed era entusiasta di partecipare, quindi … perché non riprovare? E’ così bello condividere con altre persone qualcosa! Ho quindi pensato di collaborare con t.riciclo e indire, a partire da oggi, un simpatico giochino: “Se pensate al  profumo di vaniglia, cosa vi viene in mente?” Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Quando ho visto la pubblicità dello spot in televisione mi si sono illuminati gli occhi: “Troppo bello, andiamo a vederlo?”, pensandoci bene però non so se sarebbe stata una buona idea portare i bambini al cinema; Simone non ama molto la televisione e dopo un pò si stufa di guardarla tanto da non veder quasi mai un cartone animato finire. Lorenzo invece vivrebbe di televisione… purtroppo! Nonostante abbia 3 anni è affascinato dalla tv e ascolta con attenzione quello che vede ma il dubbio, nel suo caso, sarebbe stato il luogo: buio in sala e suoni molto forti, si spaventerà? Il cartone animato in questione lo conosciamo bene perché abbiamo i dvd di entrambi gli episodi precedenti, i personaggi li sappiamo anche imitare alla perfezione e la canzoncina “mi piace se ti muovi” è stata una hit per mesi quindi… proviamo! Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

E’ diverso tempo che mi dedico sempre più al riciclo e al rispetto per l’ambiente; ritengo sia FONDAMENTALE rispettare la natura e tutto ciò che la riguarda perché stiamo parlando della nostra vita quindi dovremmo essere fortemente motivati e lottare in prima persona per far sì che tutto funzioni al meglio. Ecco perché oggi voglio parlarvi di un progetto che ritengo importante che Beretta ha desiso di seguire e di intraprendere: progetto econoMIA che vuole far conoscere tutti i vantaggi per poter abbassare i consumi di gas e di emissioni inquinanti solamente sostituendo un vecchio generatore di calore con una nuova caldaia. E’ solo l’inizio ma… è già un buon punto di partenza!

Ultimamente i costi sono aumentati e alcune famigli fanno fatica ecco perché una cosa importante è controllare il proprio impianto e vedere se è possibile fare qualcosa per risparmiare; a volte il costo eccessivo non è dovuto solo all’aumento del gas ma anche dalla presenta zi vecchi generatori. La soluzione migliore rimane una caldaia a condensa che riduce notevolmente i costi ed è la soluzione più ecologica che ci possa essere sul mercato: questo perché riescono a recuperare il calore latente del vapore acqueo contenuti nei fumi. Mi sono informata su queste cose perché voglio una “casa riciclosa“, che possa essere d’esempio e dalla quale tutti possano trarre idee e benefici per avun futuro migliore. Per chi volesse, Beretta ha pensato alcune offerte da proporvi che potete trovare sul sito ed inoltre potrete trovare anche tutte le informazioni relativi alle percentuali di risparmio: magari così potrete avere le idee più chiare e, come ho fatto io, entrare nei particolari e capire ancora meglio che: rispettare l’ambiente è importante! 

Tags : , , , , , , , , , , , , , ,

Ho trascorso un venerdì mattina MOLTO intenso, sono stata a La Luna Nuova, centro per la preparazione al parto ma che segue le mamme anche dopo il parto con esperte al loro servizio per diverse attività. Io sono andata perché invitata alla presentazione dei pannolini lavabili organizzata da Mamma Angelina in collaborazione con La Luna Nuova; da poco hanno deciso di organizzare degli incontri per le mamme per illustrargli questo prodotto che segue in pieno le idee e la mentalità del centro stesso che si basa appunto su principi naturali prima della nascita e ma anche dopo. Ho avuto così la possibilità di consocere diverse mamme chi al primo figlio e chi invece al secondo o al terzo e vedere la loro curiosità nei confronti di questo prodotto; la presentazione è iniziata con un discorso generico riferito ai pannolini lavabili per poi entrare nei particolari quando le mamme hanno iniziato a porre domande e quesiti. La cosa più giusta mi è sembrata quella di riportarvi le loro domande e le relative risposte così da poter aiutare anche voi che magari state pensando e valutando la possibilità di utilizzare i pannolini lavabili ma avete ancora qualche dubbio.

– Perché usare i pannolini lavabili piuttosto che gli usa e getta?
I motivi principali sono 3: sicuramente un fattore economico visto che in media con gli usa e getta la spesa per un bambino è di circa 5000 pannolini (dalla nascita al vasino) ovvero 1500 euro mentre con i lavabili la spesa non va oltre gli 800 euro (a seconda dei modelli scelti) ed inoltre possono essere riutilizzati per più bambini. Altra cosa è il fattore benessere: di sicuro il bambino con i pannolini lavabili rimane a contatto con fibre naturali che fanno respirare la pelle del bambino così che non si incorra in arrossamenti o irritazioni della pelle. In ultimo c’è un fattore di tutela ambientale basti pensare che gli usa e getta non sono biodegradabili e ci impiegano centinaia di anni prima di essere smaltiti mentre invece i lavabili sono biodegradabili al 100%.
– Come si lavano questi pannolini?
Tranquillamente in lavatrice senza l’utilizzo di candeggina o ammorbidente, basta il semplice lavaggio che effettuate ai capi d’abbigliamento del bambino. Per chi avesse l’asciugatrice è possibile anche asciugarli senza rovinarli.
– Visti alcuni modelli, vengono usati anche in estate?
Certamente, i pannolini lavabili sono fatti in materiale traspirante, quindi la pelle del bambino respira di più rispetto a quando indossa gli Usa & Getta. Meglio preferire le fibre naturali d’estate, come il cotone.
– Come vengono venduti? Esistono delle confezioni?
Non esistono dei pacchi ma vengono venduti singolarmente in questo modo si possno acquistare i diversi modelli per capire meglio le esigenze del bambino.
– Che modelli esistono?
Ci sono diversi modelli fra i quali scegliere. Tuttoinuno il modello più facile, basta solo indossarlo; è dotato di un sistema di chiusura a velcro o con bottoni e contiene già gli inserti assorbenti; sono venduti sia nelle diverse taglie (quindi segue più da vicino la crescita) sia in taglia unica. C’è poi il Pocket venduto in taglia unica regolabile; è formato da un rivestimento impermeabile ed una tasca dove vanno inseriti le parti assorbenti. Esistono poi i Prefold da utilizzare come mutandina copri-pannolino; con questo modello si cambia solo la parte interna mentre la mutandina può essere riutilizzata per più cambi ovviamente se non si è sporcata o bagnata. La mutandina è molto veloce da asciugare e quindi servono più cambi interni rispetto al numero di mutandine; di questo modello esiste anche un kit che contiene 18 pannolini lavabili, 1 gancetto, 1 confezione di teli biodegradabili, 2 inserti in microfibra e 3 mutandine impermeabili. 

 

– Che accessori servono in aggiunta?
A seconda del modello che viene scelto ci sono diversi accessori che si comperano a parte: gli inserti assorbenti che vengono messi all’interno delle mutandine e assorbono; questi si lavano tranquillamente in lavatrice. Ci sono poi i telini cattura “cacca” che servono come maggior protezione e permettono una miglior raccolta e una maggior pulizia. Potete anche acquistare la wet bag ovvero una sacca impermeabile dove inserire le varie parti da lavare in caso non vogliate lavarli subito, oppure durante i viaggi.
– Gli asili nido li usano?
Diciamo che nelle piccole realtà, più in periferia, i nidi si sono mossi e li stanno usando forse anche per la richiesta più assidua dei genitori mentre nelle città più grandi, ad esempio le metropoli, non si è ancora entrati nell’ottica ma di sicuro tutto sta nella richiesta da parte dei genitori.

Insomma, spero di esservi stata utile e abbastanza esaustiva riportandovi le domande che sono state poste ma se avete ancora qualche dubbio… non esitate a chiedere, una risposta è sempre pronta! Se poi volete vedere i pannolini lavabili dal vivo potete fare un salto nel negozio di Mamma Angelina a Milano e vi potrà consigliare sui vostri acquisiti.

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

  • CONSIGLIATO

  • PROSSIMAMENTE

  • SPONSOR

  • AFFILIAZIONI

  • INIZIATIVE SPECIALI

  • Io allatto alla luce del sole 4

  • Volantini digitali co2neutral

  • Segnalato da:

  • BBMAG

  • segnalato da pane, amore e creativita

  • Wikio - Top dei blog - Blog creativi
  • PARTECIPO A…