Stanno per iniziare gli Europei di calcio 2012, manca solo una settimana al calcio d’inizio e anche noi ci stiamo preparando; certo, a modo nostro, visto che, pur avendo due figli maschi, il calcio noi non è certo lo sport preferito però lo si può guardare sotto altri aspetti e allo… diventa anche educativo. Penserete che sia pazza ed invece no, il calcio non è solo un gioco in cui si corre dietro ad una palla per fare gol e vincere, il calcio è fatto di colori, di squadre ma soprattutto nel caso degli Europei, di Stati; ecco perché noi tratteremo questo argomento, non tanto per le partite in se ma bensì per conoscere meglio le bandiere visto che già è una passione di Simone e anche per capire bene dove sono collocate nell’atlante.

Come prima cosa dobbiamo sapere quali squadre ci saranno, quali paesi faranno parte a questa gara e per farlo ci siamo serviti della conoscenza calcistica del papà che ci ha fatto l’elenco delle squadre che partecipano: Polonia, Ucraina, Germania, Italia, Spagna, Olanda, Inghilterra, Russia, Grecia, Danimarca, Francia, Svezia, Croazia, Repubblica Ceca, Irlanda, Portogallo.
Ora che sappiamo bene quali sono le squadre possiamo andare a conoscere le loro bandiere per costruire poi un lungo trenino di presentazione delle squadre; Simone conosce già molte bandiere perché da quasi un anno ne è diventato appossionato: a volte si siede nel suo letto e sfoglia in continuazione un libro che gli abbiamo regalato dedicato interamente alle bandiere. Adora vedere i diversi colori, come sono fatte, se hanno solo colori o se invece all’interno ci sono anche dei disegni e poi, ora che inizia a leggere da solo, gli piace scoprire il nome di ogni singola bandiera; a me piace questa cosa perché gli sollecita la memoria visiva tant’è che le sa riconoscere quasi tutte e quasi mi stupisce il suo interesse soprattutto per il fatto che non le ricorda per via di un particolare come ad esempio faceva suo papà da piccolo che essendo appassionato di calcio le associava ad una squadra; a lui piacciono proprio le bandiere per come sono realizzate e ricordarle… non è facile!
Ho disegnato su un foglio un trenino con 16 vagoni, il numero dell squadre partecipanti e al loro interno lascerò a Simone il compito di colorare la bandiera; in questo modo avremo una visione completa di tutti i partecipanti e sarà così facile ricordarsi anche la squadra a cui si riferiscono; adesso siamo pronti, gli Europei possono iniziare!
Se anche voi volete condividere con i vostri bimbi questa simpatica esperienza, potete scaricare, comporre e colorare anche voi il nostro trenino… c’è ancora qualche giorno di tempo prima dell’inizio delle gare, affrettatevi!

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Categories : europei 2012, Idee creative

RSS feed for comments on this post

  1. Idea Mamma » NON SEMPRE SI VINCE…

    giugno 11th, 2012 at 12:46

    […] perde, ho realizzato per ogni squadra entrambe gli stati d’animo. Come abbiamo fatto per i vagoni del trenino, abbiamo colorato le bocche con i colori delle bandiere per poi ritagliarle ed attaccarle agli […]

1 Commento








  • CONSIGLIATO

  • PROSSIMAMENTE

  • SPONSOR

  • AFFILIAZIONI

  • INIZIATIVE SPECIALI

  • Io allatto alla luce del sole 4

  • Volantini digitali co2neutral

  • Segnalato da:

  • BBMAG

  • segnalato da pane, amore e creativita

  • Wikio - Top dei blog - Blog creativi
  • PARTECIPO A…