Posts Tagged ‘testa’

polipo-arrotolato

Oggi girando un pò tra i canali in tv mi sono soffermata su un documentario che parlava della vita degli animali nelle profondità del mare e in particolare della strana vita dei polipi. Devo dire che sono rimasta molto affascinata, ci sono sempre un sacco di cose da scoprire guardando questi documentari persino riguardanti degli strani animali come il polipo che, a pensarci, mai diresti avere una vita interessante invece si scoprono sempre cose strepitose. Da qui mi è quindi nata l’idea di realizzare qualcosa di altrettanto simpatico e divertente quindi ho cercato tra i vari materiali di riciclo per avere tutto a portata di mano e poi mettermi all’opera. Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Carnevale si avvicina e finalmente riesco a tornare in pista dopo un periodo di sosta; diversi avvenimenti e impegni mi hanno avvolto ma ora eccomi, più carica di prima! Febbraio quest’anno festeggerà in un unico week-end 2 feste: Carnevale e San Valentino; 2 ricorrenze per le quali le idee creative non mancano di certo e sarà anche difficile doverle affrontare insieme ma… tempo ce n’è quindi meglio mettersi all’opera! Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Ci risiamo, nemmeno un mese d’asilo e già compare il cartello con su scritto “Attenzione, tenete controllate le teste dei bambini!” e non capisco perché tanto allarmismo. È vero che non è una cosa piacevole, ma di certo non bisogna vergognarsene: possibile che siamo nel 2013 e ancora non si è capito che i pidocchi si insidiano principalmente sui capelli puliti? Perché vergognarsi a tal punto di non dirlo alle maestre e così infestare le teste di tutti? È anche vero che, per mia fortuna, non mi sono mai trovata in questa situazione con i miei figli, ma da piccola i pidocchi li ho presi e mia mamma non è entrata nel panico: mi ha curato con dei validi prodotti, mi ha tagliato un po’ i capelli per agevolare la pulizia delle uova e… basta! Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Fra pochi giorni sarà estate e finalmente il cado pare proprio essere arrivato; i miei bimbi sono al mare e si stanno godendo la spiaggia semi deserta e un mare cristallino che solo in questo periodo si trova. Ma dove di solito il mare è così limpido, non si trovano solo conchiglie, a volte capita di vedere le meduse, piccoli animali che purtroppo non sono molto amati visto che si se sfiorano i loro tentacoli ci si “brucia”; non so voi ma i miei bimbi sono terrorizzati all’idea nonostante quando le vediamo negli acquari, rimangono sempre molto meravigliati a guardarle mentre nuotano. Proprio per questo ho pensato di realizzare un’idea creativa dove proprio le meduse sono le protagoniste; non si sa mai che possa essere uno spunto per non aver poi così tanta paura! Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Come dico sempre, MAI buttare via nulla che può sempre tornare utile ed infatti oggi vi mostrerò come, raccogliendo e tenendo da parte del materiale, può tornare utile anche in altri periodi dell’anno. L’autunno è ormai passato, siamo in pieno inverno ma, grazie alle foglie raccolte nel mese di settembre, oggi potremo realizzare una maschera di carnevale così anch’io potrò travestirmi e diventare dea d’autunno: maschera originale, semplice da realizzare ma con un effetto finale… sorprendente! Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , ,

Ho avuto il piacere di conoscere Anna, una giovane fashion designer torinese ma che lavora a Milano e che dopo essere diventata zia per la prima volta, ha avuto una brillante idea; colta da una Milano vuota e chiusa per via delle vacanze estive, non sapeva cosa poter regalare al piccolo nato: aveva voglia di qualcosa di originale, di semplice ma al tempo stesso alla moda e così… ecco la brillante idea: Bodibù, un simpatico uccellino che porta il suo dono volando. Appena me na ha parlato sono rimasta colpita e dopo averlo visto e toccato con i miei occhi, non ho potuto fare a meno di farle i miei complimenti; originale ma semplice, perfetto per una neomamma e… super alla moda! Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Questa lunga degenza forzata in ospedale mi ha portato un po’ fuori dal mio mondo, dal web e dal mio tanto amato sito; nonostante tutto non mi son buttata giù, mi sono fatta portare un po’ di materiale e… anche qui mi sono messa a creare! Così sì che il tempo passa più velocemente, si sorride ci si distrae un po’. Ho pensato di creare qualcosa di carino e di utile per un’amica conosciuta durante la degenza e con la quale è stato bello trascorrere un po’ di tempo insieme. Devo dire che è stata molto contenta del regalo e le è tornato molto utile visti i suoi continui mal di testa: è stato confortante vederla sorridere nonostante la sofferenza di essere in ospedale.

Materiale: 1 vecchia maglietta rosa, forbici, pezzi di stoffa di 4 colori diversi, ago e filo, 2 bottoni, 1 pennarello, stracci morbidi o vecchie magliette.

Procedimento: per prima cosa taglio la maglietta sotto le maniche e chiudo uno dei due lati con ago e filo stando attenta di rimanere distante dal bordo. Con gli stracci riempio la maglietta e poi chiudo con ago e filo anche questo lato stando sempre lontana dal bordo; lungo i bordi lasciati liberi faccio tanti taglietti. Con i 4 pezzi di stoffa colorati (io ne ho usati 2 di 2 colori diversi) annodo i 4 angoli del cuscino; ora penso a come decorarlo. Prendo 2 pezzetti di stoffa bianca, li avvolgo un po’ su se stessi e insieme ad un bottone li attacco al cuscino: devono dare l’idea di 2 occhi. Con un pezzo di stoffa arrotolato più volte creo invece la bocca e la vado ad attaccare in maniera un po’ mossa, deve sembrare un sorriso. Visto che è un regalo… ci vuole la firma e quindi ritaglio un triangolo di stoffa azzurrina che vado ad attaccare al cuscino cucendo solo il lato più lungo; gli altri 2 lati li vado a tagliuzzare creando lo stesso effetto fatto sul cuscino grande. Con un pennarello azzurro lascio la firma  così che Rossana si possa ricordare dei giorni trascorsi insieme ridendo e scherzando per far passare al meglio il tempo in ospedale. Ecco fatto, il cuscino è pronto così la sera anziché le gocce per dormire meglio potrà utilizzare questo cuscino soffice sperando di riposare!

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Vista la pessima riuscita della forma dei ragnetti rispetto invece al gustosimmo sapore del cioccolato, ho provato a impegnarmi di più anche se… con una forma più semplice: la zucca! Questa volta mi sono fatta più furba perché ho preso una sagoma reale, l’ho stampata e mi sono aiutata, però dovevano venir bene, oggi porto il piccolo Lorenzo allo spazio gioco e volevo portare qualcosa di gustoso ma anche… carino! Che ne dite? A me sembrano riusciti beni, farò bella figura???
Anche la ricetta è molto semplice, è pensata per chi ha poco tempo a disposizione, ma vuole comunque provare a cimentarsi con i fornelli. Basterà comprare della pasta frolla surgelata e… Nutella ma immagino che questa in ogni casa non manca! A questo punto basta stendere la pasta frolla, tagliarla a metà e spalmare su una delle due parti uno strato di Nutella: mi raccomando… esagerate! Ricoprite con l’altra metà e informate a 180° per circa 10-15 minuti ma controllate la cottura, ogni forno è diverso dall’altro. La parte complicata arriva adesso: dopo aver sformato fate raffreddare e poi impugnate un coltello MOLTO appuntito, vi servirà per l’incisione. Io ho messo sopra la torta sfornata la sagoma di una zucca e con il coltello ho seguito la sagoma: furba, non vi pare? Particolare: se avrete messo uno strato abbandante di Nutella, la vedrete fuoriuscire dagli occhi, dal naso e dalla bocca quindi… esagerate!

Tags : , , , , ,

A quanto pare gita di domanica è piaciuta molto a Simone tanto da essersi appassionato molto ai dinosauri e così stasera ho voluto sorprenderlo cercando, in poco tempo, di creare un dinosauro da mangiare, come?

Ingredienti: banana, mela, uva, prugna gialla e cioccolato liquido.
Preparazione: per prima cosa ho lavato tutta la frutta per poi tagliarla nelle forme che mi servivano. La banana l’ho usata per la testa e il collo creando con il cioccolato liquido l’occhio; per il corpo ho tagliato la mela a semicerchio mentre l’uva invece mi è servita per decorare la schiena creando così gli aculei; per le gambe mi è servito tagliare la prugna in 2 rettangoli. Insomma, pensavo di aver creato un “brontosauro” invece sono subito stata rimproverata: “Mamma non è un brontosauro, è uno stegosauro non vedi che ha gli aculei sulla schiena?” e così ora mi toccherà inventarmi qualcos’altro perché vorrebbe anche gli altri dinosauri che ha visto…

Tags : , , , , , ,

  • CONSIGLIATO

  • PROSSIMAMENTE

  • SPONSOR

  • AFFILIAZIONI

  • INIZIATIVE SPECIALI

  • Io allatto alla luce del sole 4

  • Volantini digitali co2neutral

  • Segnalato da:

  • BBMAG

  • segnalato da pane, amore e creativita

  • Wikio - Top dei blog - Blog creativi
  • PARTECIPO A…