Posts Tagged ‘stecchini’

ragnobiscotti

Si sta avvicinando Halloween e quindi ho pensato di cucinare un qualcosa di goloso per merenda; qualcosa a tema, facile da realizzare ma al tempo stesso divertente. Quindi cercando qualche ricetta goloso ho trovato dei buonissimi biscotti al cioccolato e cereali quindi una sana merenda (ovviamente se dureranno anche per la colazione non saranno male) che però… stravolgerò alla fine facendoli diventare dei divertenti ragnetti. Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , ,

raganatele

Quest’anno ho deciso che trasformeremo la casa in una vera e propria “casa da paura“! Con l’arrivo di Halloween e queste giornate piovose che si stanno susseguendo e che ci costringono a casa, ho deciso che le trascorreremo in allegria divertendoci nel creare idee per decorare l’intera casa. Ci siamo messi già all’opera perché… bhe perché domenica 23 ottobre terrò un laboratorio creativo da Baby Bazar a Lodi e quindi mi serviranno delle decorazioni per l’angolo in cui i bambini si divertiranno a creare pipistrelli e fantasmi quindi, le idee stanno iniziando nascere! Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Vi ricordate i biglietti d’invito per la nostra merenda in vista di Santa Lucia? Lunedì dopo l’asilo, i bimbi verranno a casa nostra e potranno così continuare a divertirsi giocando tutti insieme e ne potremmo approfittare per scambiarci gli auguri e noi mamme ne potremo approfittare per chiacchierare allegramente davanti ad una tazza di caffè. Essendo una piccola festicciola in vista del Natale, ho pensato di far trovare ai bambini un piccolo pensierino, un’idea riciclosa che ci siamo divertiti a costruire. Leggi tutto

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , ,

Ecco qui un altro semplice lavoretto per la festa della mamma dove la cosa che primeggia è il colore; non è solo la festa della mamma, ricordiamoci che siamo anche in Primavera dove tutto sta fiorendo e nascendo ecco perché ho pensato di creare un bel ramo colorato che potesse rappresentare un ramo di fiori; la mamma potrà tenerlo sulla sua scrivania o più semplicemente su una mensola, darà un tocco di colore. L’originalità sta proprio in questo: anziché fare i fiori dello stesso colore, li creeremo di tanti colori diverso; l’effeto ottico la farà da padrona!

Materiale: contenitori di pasticcini, tempere, pennello, stuzzicadente lungo, colla liquida.
Procedimento: partiamo col dire che è molto semplice ma non sarà subito pronto in quanto alcune parti dovranno prima asciugare quindi… preparatevi per tempo! Per prima cosa iniziamo a colorare i contenitori di pasticcini: con le tempere utilizziamo diversi colori tenendo conto che rappresenteranno i nostri fori quindi utilizziamo dei bei colori vivaci. Intanto che asciugano, coloriamo di verde lo stuzzicadenti lungo che invece sarà il nostro ramo; io ho scelto il verde ma se volete che somigli di più ad un ramo, fatelo marrone; lasciamo che asciughi e per far sì che si asciughi uniformemente, non appoggiamo ma lasciamolo in piedi: come? Infilziamolo dentro un sostegno, noi abbiamo utilizzato una gomma. Quando tutto sarà asciugato possiamo assemblare il nostro ramo.

I contenitori dei pasticcini, con le mani, avvolgiamoli un pò su loro stessi in maniera che si “arruffino”; mettiamo un pochino di colla sul ramo, appoggiamoci sopra il nostro fiore premendo un pò forte. Stesso procedimento con tutti gli altri fiori e colori a disposizione; prima di donarlo alla mamma, lasciamo che la colla liquida si asciughi bene e che i fiori aderiscano completamente.

 

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Anche oggi sono di fretta però voglio lasciarvi un lavoretto iper-veloce ma d’impatto visivo molto bello; si tratta di un cuore creato con la mano o meglio, con la parte laterale della mano. E’ veloce da realizzare, semplice e lineare, visivamente particolare ma… pieno d’amore.
Vi basterà fare un pungo con la mano, mttere del color rosso (colori per le dita) lungo il fianco laterale della mano e fare un’impronta su un foglio bianco: in questo modo avrete realizzato metà cuore. Lo stesso procedimento fatelo con il pungo della mano opposta e quando andrete ad imprimere l’impronta, fatela attaccata alla precedente: ecco qui il vostro cuore.
Consiglio: quando mettete il colore sul dorso della mano, non stendetelo o liscitelo, è bello se viene anche più ricco di colore in alcuni punti.
Consigli d’utilizzo: potete creare un simpatico bigliettino e se il bambino che lo regala è piccolo basterà aggiungere il suo nome mentre se il bambino è più grandicello potete fare il cuore su un foglio piegato a metà così che all’interno lui possa scrivere un suo pensierino. Oppurepotete fare come abbiamo fatto noi: con degli stecchini del gelato abbiamo creato una cornice a forma quadrata e abbiamo così creato un mini quadretto; questo potrà essere appeso oppure semplicemente appoggiato sulla sua scrivania.

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Questa settimana siamo un pò in ritardo ma… eccoci qui con la nostra lettera del Carnevale dell’alfabeto che questa settimana ospita la lettera D e non potevamo scegliere parola migliore di DINOSAURO=DINOSAURS. Stiamo infatti passando la fase dei “dinosauri” nella quale disegnamo, giochiamo, ci travestiamo e mangiamo tutto in tema “dinosauro”; è proprio vero che i bambini hanno dei periodi, delle fasi e dei momenti in tema e questo è il tema che in casa nostra sta andando per la maggiore.
La mattina iniziamo con il cartone animato “Il treno dei dinosauri”; non sono solita far vedere molta televisione ai miei bambini ma se c’è da imparare, ben venga ed è proprio il caso di questo cartone che tratta di paleontologia per bambini. Fa vedere i vari periodi della storia, i dinosauri che sono esistiti, dove vivevano, il loro habitat, cosa mangiano e molto altro il tutto accompagnato da episodi molto carini e allegri.
La passione è nata da quest’estate, dopo che abbiamo trascorso una giornata intera all’interno del Parco della Preistoria: che giornata meravigliosa e di sicuro ci ritorneremo non solo perché il parco è bellissimo e si sta in pieno contatto con la natura ma anche perché i bambini crescendo capiranno di sicuro di più le informazioni sui diversi dinosauri. Dopo questa gita, mi sono fatta prendere e per rallegrare una merenda golosa in un post avevo anche realizzato un carinissimo Stegosauro e devo dire che… la frutta è sparita in un baleno! Abbiamo realizzato anche altri giochi come ad esempio gli stecco-animali fra i quali abbiamo rappresentato il dinosauro e altri animali utilizzando gli stecchini del gelato: che divertimento! E vi ricordate il kit per creare il dinosauro? un pò impegnativo ma MOLTO divertente, coinvolge molto i bambini che vedono materializzarsi da pochi elementi un vero e proprio dinosauro.

Per la scheda di questa settimana da inserire nella nostra scatola dell’alfabeto ho invece pensato di realizzare le diverse impronte fossili dei dinosauri. E’ capitato che Simone vedesse sopra un nostro libro sui dinosauri, le tracce lasciate da alcuni esemplari dicendomi: “mamma ma come camminano pesanti, tanto da lasciare i buchi”. Allora gli ho voluto spiegare cosa fossero, non erano buchi ma IMPRONTE ovvero la forma del loro piede; da qui è nato questo piccolo gioco: comporre le impronte. A Simone piace molto il gioco dei puntini che uniti tra loro seguendo i numeri, formano un certo tipo di forma e così… ecco qui il nostro divertimento di oggi.

Ma non è finita qui perché stiamo già preparando alcune mascherine per Carnevale o meglio, per il gioco delle maschere che faremo alla “merenda di carnevale” che organizzeremo qui a casa nostra con gli amici di Simone e guardate un pò cos’abbiamo preparato? E sì, un bel dinosauro utilizzando un piatto di carta e tanti, tantissimi colori ma per le spiegazioni vi rimando al post.

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Ecco qui un’altra decorazione che presento a Mille Idee: finalmente sono asciugati e abbiamo potuti terminarli. Questa volta abbiamo creato dei carinissimi pupazzi di neve, mi sono fatta ispirare da un’amica, Alessia, e abbiamo provato anche noi a farli e devo dire che… mi piacciono molto!

Materiale: stecchi del gelato, tempera bianca, pennarello nero, cartoncino rosso e colla.
Procedimento: questa volta abbiamo utilizzano non i classici stecchi ma quelli con la forma un pò affusolata in quanto assomigliava di più al personaggio che volevamo rappresentare: un pupazzo di neve; Simone me li ha colorato interamente di bianco e poi abbiamo aspettato che asciugassero per poi decorarli. Gli abbiamo creato le decorazioni con nastri e cordoncini di diverso colore; con il pennarello nero disegnerò gli occhi e la bocca mentre con un pezzo di cartoncino arancione ritaglio un piccolo triangolo che mi servirà come naso. Adesso con i nastri e i cordoncini che ho scelto, vado a personalizzarli creando delle sciarpe e creando, in alto, il fiocco che ci permetterà di appendelo; per chi è più esperto di me, potete anche creare un buco per inserire il fiocco da appendere ma io non ce l’ho fatta, risultava sempre tagliente e… la cosa non mi piaceva visto che da noi l’albero lo fanno i bambini! Che dire, a me piacciono molto e mi è già venuta anche un’altra idea: creare altri personaggi come Babbo Natale o le sue renne solo che per il momento mi fermo qui e a Mille Idee spedisco solo questi, spero gli piacciano.

Tags : , , , , , , , , , ,

Lo so che è un pò presto per Natale ma… meglio portarsi avanti! A parte gli scherzi, ho iniziato con alcuni lavoretti perché ho letto che la rivista “Mille idee” pubblicherà sul numero di dicembre alcune creazioni fra quelle che gli saranno pervenute e le più votate saranno scelte quindi… vorrei avere un’opportunità e così mi metto all’opera visto che ho tempo solo fino al 10 di ottobre e manca poco! Di idee ne ho parecchie e molte le ho trovate anche in rete come questa di Maestra Sabry dalla quale mi sono ispirata: l’ha proposta al suo asilo e ha riscosso successo così ho pensato che anche Simone si potesse divertire ed infatti, così è stato; è molto semplice ma molto carina e in tema con il Natale ma soprattutto alla portata di bambino e poi useremo i classici stecchi di gelato visto che… ne abbiamo da vendere! Ho pensato di creare degli addobbi per l’albero ma, volendo, essendo da appendere si potranno utilizzare anche su mensole se, come noi, addobbate tutta la casa, in ogni singola parte. Con questi stecchi voglio creare delle stelle quindi mi serviranno i colori a tempera, i pennarelli e la colla; le tempere per colorare interamente la base degli stecchi mentre i pennarelli per le decorazioni e i particolari delle diverse stelle e la colla… per unire il tutto e dare forma. Mentre Simone spennella gli stecchini facendone 5 rossi, 3 azzurri io mi metto a cercare nella scatola riciclosa qualche decoro per creare i particolari: nastrini e stoffa colorati, paiette, bottoni e altro.

Per prime andrò a formare gli addobbi a forma di stelle; una volta che Simone ha finito di colorare e le tempere saranno asciugate, vado a mettere la colla per creare la forma; le forme che voglio creare sono 2: con i 5 stecchi rossi formerò la classica stella a 5 punte, mentre con i 3 azzurri la più semplice sovrapponendo solo fra di loro i 3 stecchi. Intanto che la colla farà effetto inizio a pensare alle decorazioni, come decorare le stelle? Partiamo da qualle azzurra che per il colore potrebbe sembrare un fiocco di neve, cerco quindi delle paiette azzurre che ricordavo di avere su una maglietta estiva che ho eliminato dall’armadio ma che ho meticolosamente messo da parte per… un’occasione ed infatti, ora mi serve! Mi basterà attaccare le paiette sulle estremità esterne aiutandomi con un pennello per mettere al colla; la stella rossa invece la decorerò con delle paiette arancioni a forma di fiore prese sempre dalla maglietta che attaccherò sempre alle estremità. Che ne dite? A me piacciono molto e da qui a Natale penso che ne creerò molte altre oltre a queste che per il momento spedisco a Mille Idee.

Tags : , , , , , , , , , ,

FINALMENTE è iniziato l’asilo e Simone era entusiasto stamattina, speriamo sia relamente così! Nei giorni scorsi, ho voluto approfittare di questo entusiasmo e anziché pensare al conto all’arrovescia, ho pensato di fargli fare un pensierino per la nuova scrivania delle maestre; ho pensato a qualcosa di colorato e utile da appoggiare sopra che possa essere utilizzato dalle maestre: un portapenne con foglietti e graffette. Ovviamente il tutto fatto con materiali di riciclo… ci mancherebbe!

Materiale: stecchini dei ghiaccioli (moltissimi), rotolo di carta igienica, scatolina di carta (della forma che avete), cartoncino un pochino spesso, blocco di fogli (righe, quadretti o bianchi), colori, pennelli, colla liquida e biadesivo.

Preparazione: abbiamo iniziato con la decorazione del rotolo di carta igienica che abbiamo interamente coperto con la colla liquida per poi appoggiarci sopra uno per uno gli stecchini dei ghiaccioli che minuziosamente ci siamo tenuti quest’estate. Intanto che asciugava, siamo passati a ricoprire i lati lunghi della nostra scatola di carta con la colla liquida e anche qui ci abbiamo attaccato gli stecchini; una volta che il tutto è asciugato siamo passati al colore: la scelta non è stata casuale o a piacere, abbiamo deciso di usare i 3 colori delle classi ovvero ROSSO, BLU e GIALLO. Abbiamo così deciso di fare il rotolo rosso mentre la scatolina gialla e così con un pennello ci siamo messi a colorare i singoli stecchini; il cartoncino invece lo abbiamo colorato di giallo e sarà la nostra base di appoggi, dove andremo poi ad incollare i vari pezzi ovvero il portapenne e il porta-graffette. Con la colla liquida abbiamo incollato la base della scatolina e l’abbiamo appoggiata sulla nostra base in senso verticale; il rotolo invece l’abbiamo sistemato accanto alla scatolina e subito sotto abbiamo sistemato il blocco di fogli. A questo punto è fatto: basterà mettere nella scatolina tante belle graffette colorate e nel rotolo un pò di penne e matite: che ne dite?

 

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , ,

Piove, cosa facciamo oggi? Dobbiamo stare in casa e inventarci qualcosa perché la NOIA non fa parte del nostro vocabolario così… dopo aver rovistato un pò nella borsa “riciclosa” ecco che propongo qualcosa di simpatico: perché non utilizzare un pò di questi tantissimi stecchini dei ghiaccioli? Ovviamente Simone è esploso in un sorriso che voleva dir tutto e così… ci siamo messi a preparare tutto l’occorrente per creare dei carinissimi animaletti con cui poi poter giocare. Per prima cosa, come dico sempre, organizziamo il tavolo con tutto l’occorrente: pennelli, colori, stracci, stecchini dei ghiaccioli, cartoncini colorati, forbici e colla per poi… creare! A questo punto abbiamo deciso quali soggetti fare e non è stato facile perché Simone ne ha voluto fare 1 per ogni colore: giallo, verde, nero, rosso e azzurro; dopo averci pensato bene abbiamo cominciato a colore gli stecchini 1 di ogni colore per poi lasciarli asciugare mentre noi disegnavamo le sagome e le varie parti sui cartoncini colorati. I soggetti? Bhe abbiamo scelto gli animali e così i prescelti sono stati:
– di ROSSO una bella COCCINELLA; abbiamo quindi preso lo stecchino rosso e ci è bastato creare un cerchio con il cartoncino nero e con la tempera bianca gli abbiamo creato gli occhi per poi creare un altro cerchio ma con il cartoncino rosso tagliandolo poi a metà per formare le 2 ali e con il nero crearci i puntini e con la colla incollare i vari pezzi sullo stecchino e… CARINA!
– con il NERO abbiamo pensato al PIPISTRELLO; abbiamo utilizzato lo stecchino nero e per creare il corpo del pipistrello abbiamo ritagliato le ali, la testa e le orecchie sul cartoncino nero per poi attaccarle allo stecchino con la colla e con la tempera bianca abbiamo creato occhi e denti mentre con il rosso il naso: fa quasi un pò paura!
– con il VERDE c’è stata un pò una lotta ma alla fine Simone ha deciso per un dinosauro: il T-REX. Crearlo è stato semplice, ci è bastato creare la sagoma del dinosauro sul cartoncino verde, ritagliarlo per poi decorargli la schiena e il viso con il pennarello nero.
– per il GIALLO
– con il BLU

La cosa più buffa sono stati i nomi che Simone ha voluto dargli: possibile che i bambini abbiano una fantasia così ampia e… a volte molto buffa!

Tags : , , , , , , , , ,

Con questo caldo, cosa c’è di meglio di un bel gelato anzi, di un fresco ghiacciolo? E allora mangiamone in quantità perché poi abbiamo un sacco di cose creative da fare… Per il momento iniziamo con un bel pensierino da regalare: una colorata cornice.

Materiale: 4 stecchi del gelato, conchiglie (è il tema scelto da noi), pennelli e colori, cartoncino, colla e gancino per cornici.
Procedimento: come prima cosa bisogna mangiare diversi ghiaccioli o gelati che abbiano però la stecco di legno; nel nostro caso ne servono 4 perché formeremo la classica cornice rettangolare ma voi potete anche pensare ad un’altra forma (triangolo, rombo, esagono eccetera). Dopo averli lavati e fatti asciugare possiamo inziare a decorarli; noi, come sempre perché li adoriamo, utilizziamo i colori a dita perché non solo colorano bene ma anche se ci sporchiamo… non rimane nessun segno né addosso, né sui vestiti! Per questa cornice abbiamo pensato al blu perché la decoreremo poi con delle conchiglie che abbiamo raccolto al mare per metterci poi una bella foto della vacanza. Basterà colorare prima da un lato e quando sarà asciutto anche dall’altro, gli stecchini con il colore stabilito; prendiamo poi la foto e la incolliamo sul nostro cartoncino; a questo punto basterà contornare il tutto con i nostri stecchini colorati che formando una bella cornice. A questo punto manca l’abbellimento ovvero le nostre conchiglie: basterà mettere un pò di colla dietro ogni conchiglia e posizionarle dove vogliamo e quante ne vogliamo; come ultima cosa attacchiamo il gancino dietro così chi la riceve potrà appenderla e godersi il bel ricordo!

Consiglio: Simone non ha voluto ma voi potete anche colorare le conchiglie e fare così dei contrasti di colore tra le conchiglie e la cornice.

Tags : , , , , , , , ,

  • CONSIGLIATO

  • PROSSIMAMENTE

  • SPONSOR

  • AFFILIAZIONI

  • INIZIATIVE SPECIALI

  • Io allatto alla luce del sole 4

  • Volantini digitali co2neutral

  • Segnalato da:

  • BBMAG

  • segnalato da pane, amore e creativita

  • Wikio - Top dei blog - Blog creativi
  • PARTECIPO A…