Posts Tagged ‘simboli’

Stavo pensando a quanti e quali simboli identificano la Pasqua e devo dire che ce ne sono molti: uova, ulivo, pecora o agnello, colomba, gallina e pulcini insomma… chi più ne ha più ne metta anzi, se me ne volete consigliare qualcuno potrei inventarmi qualcosa! Oggi avevamo poco tempo a disposizione perché in vista c’era una gita ma Simone ha voluto lo stesso dedicare anche quel poco tempo nel creare qualcosa e così ho pensato ad un qualcosa di molto semplice e poco impegnativo: visti i simboli della Pasqua, ho pensato ad una pecorella smarrita e così ci siamo messi subito al lavoro e devo dire che… siamo stati velocissimi quindi se anche voi non volete perdere molto tempo perché magari non ne avete, non rammaricatevi, c’è sempre un’idea che si può realizzare, leggete qui.

Materiale: cartoncino nero, cotone, colla liquida, matite colorare e forbici.
Procedimento: dal cartoncino nero ritagliamo la forma di un cerchio e 2 piccole orecchie; con il cotone creiamo tante palline più o meno della stessa grandezza e dimensione, ci serviranno per decorare la nostra pecorella. Cospargliamo la circonferenza esterna del nostro cerchio con un pò di colla liquida e poi appoggiamoci sopra, uno dopo l’altro, i pallini di cotone che abbiamo creato; incolliamo poi sopra il cotone le 2 orecchie nere: una a destra e una a sinistra. Con la matita rosa andiamo a disegnare il naso e la bocca mentre con la matita nera gli occhi e… ecco qui la nostra piccola pecorella smarrita.

Tags : , , , , , , , , , , , , , ,

Avere un bambino così tanto curioso a volte è impegnativo; non perché non mi ci voglia mettere anzi, sono ben contenta di seguirlo e di assecondare le sue curiosità ma… ha solo 4 anni e a volte quello che chiede è un pò troppo, secondo me, per la sua età! Età in cui dovrebbe pensare a giocare e divertirsi ed invece per lui è più importante scrivere, leggere, capire e imparare: il mondo è bello perché è vario! La pediatra mi ha fatto capire che non tutti i bambini sono uguali, non tutti adorano i giochi come non tutti adorano la scuola; ognuno ha i suoi tempi per fare le cose. E’ quindi giusto assecondare le sue tante curiosità ma… GIOCANDO! Ecco perché quando ci mettiamo a fare le cose, cerco sempre il lato ludico come per la matematica; starete pensando: la matematica a 4 anni? Stessa cosa che ho pensato io ma… al mare sbirciava sempre le vicine che studiavano la matematica, le sentiva contare e parlare di +, -, moltiplicazioni e insiemi finché… ha iniziato a fare domanda e così, ho cercato un modo simpatico per apprendere i simboli matematici: il classico gioco del MEMORY. Se mi seguite saprete che ho già fatto altre versioni di memory (con i mestieri e con le conchiglie) ed ora aggiungiamoci anche questo: i simboli matematici.
Crearlo è stato semplicissimo anche perché ho voluto continuare lo “smaltimento” di alcuni tappi di bottiglia e così mi sono messa a scegliere i più grandi (quelli dei succhi di frutta) peccato che di questo formato non ne avessi molti colorati ma per la maggior parte gialli ma… andranno benissimo. A questo punto sono andata nella scatola del Magnetino per recuperare i simboli matematici (+, -, :, x, =) e con un pò di biadesivo li ho incollati nell’interno dei tappi: ci stanno alla perfezione! A questo punto basta capovolgerli e… a chi tocca?

Tags : , , , , ,

  • CONSIGLIATO

  • SPONSOR

  • AFFILIAZIONI

  • INIZIATIVE SPECIALI

  • Io allatto alla luce del sole 4

  • Volantini digitali co2neutral

  • Segnalato da:

  • BBMAG

  • segnalato da pane, amore e creativita

  • Wikio - Top dei blog - Blog creativi
  • PARTECIPO A…