Posts Tagged ‘pierrot’

Le maschere tradizionali sono molto belle, raffigurano dei personaggi tradizionali delle diverse regioni italiane ma… le conosciamo bene? Sappiamo associarle alla Regione a cui appartengono? Spesso NO ed è un vero peccato quindi ho coinvolto Simone in un piccolo gioco geografico: abbiamo stampato una cartina dell’Italia e, dopo diverse ricerche nel web ho trovato anche le più diffuse maschere tradizionalie così ci siamo messi a conoscerle un pò più da vicino.
Prima di parlare del gioco, conosciamo da vicino le maschere regionali; dopo aver stampato le maschere tradizionali, Simone si è messo a colorarle dettaglio dopo dettaglio; si è meravigliato dei tanti particolari che ogni vestito aveva e dei tanti colori che avrebbe dovuto usare per colorarle. Mentre lui colorava io ritagliavo le diverse sagome per poi imparare ad associarle alla regione a cui appartengono scoprendo dove posizionare alcune città che lui già conosceva come Bergamo o Bologna e imparando invece alcune nuove località mai sentite prima.

ARLECCHINO indossa un vestito di pezze colorate fermate da una cintura, pantaloni larghi e comodi, un cappellaccio sformato con pennacchio di coda di coniglio o una piuma e una maschera nera sugli occhi.
BALANZONE ha un cappello nero a larghe falde, toga lunga e nera, panciotto, pantaloni neri, merletto bianco sui polsi e, sul collo, un colletto di pizzo, calze bianche e scarpe nere con tacco; ha i baffetti all’insù e molto spesso tiene un libro sotto il braccio che completa la sua immagine.
BRIGHELLA indossa la giacca e i pantaloni decorati di galloni verdi e con scarpe nere con pon pon verdi; il mantello è bianco con due strisce verdi, la maschera e il cappello sono neri.
COLOMBINA indossa una cuffietta, un corpetto verde stretto in vita, con una profonda scollatura ed ampie maniche a sbuffo, la gonna arricciata a righe e rialzata sul davanti da un nastro di raso rosso, un grembiule bianco e scarpine bianche a punta con nastro rosso.
GIANDUIA indossa un costume di panno color marrone, bordato di rosso, con un panciotto giallo e le calze rosse.
PANTALONE indossa uno zucchetto, giubba e calzamaglia rossi, con babbucce e mantello nero.
PIERROT indossa larghi pantaloni di lucida seta bianca, lunga casacca guarnita di grossi bottoni neri, ampio colletto, papalina sul capo, volto pallido e triste, spesso, una lacrima gli scende sul viso.
MENEGHINO porta un cappello a tre punte e la parrucca con codino alla francese, una lunga giacca marrone, calzoni corti e calze a righe rosse e bianche.
PULCINELLA ha la gobba, porta un cappello a punta, una maschera nera con il naso adunco, un camiciotto e i calzoni molto larghi e bianchi; porta con sé un mandolino e le sue scarpe sono nere e lunghe con dei calzini rosa scuro.

Se volete far divertire i vostri bambini facendoli colorare o creando qualcosa insieme a loro, potete trovare le diverse maschere da scaricare nella sezione download.

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Questo week-end abbiamo giocato ai travestimenti, abbiamo provato alcuni vestiti di Carnevale del nostro papà e dello zio di quando erano piccoli che la nonna “Ella” ha gelosamente conservato: che risate che ci siamo fatti… il piccolo Lorenzo è stato il più buffo, si è fatto mettere addorsso di tutto, persino una gonna e una coroncina per rappresentare un angioletto, Simone, più pacato, ha dimostrato tutta la sua eleganza travestendosi da Arlecchino. Guardate un pò che carini…
PIERROT. Cucito a mano dalla nonna è stato creato da vecchi indumenti e già ai tempi nulla si buttava, tutto era utile. Alla maglietta sono stati applicati 3 pois neri al centro; il collarino è stato creato con un foular nero al quale è stato inserito un elastico per renderlo voluminoso e dietro lo si può facilmente chiudere con un bottone e in testa invece è stata creata una cuffietta nera in morbido tessuto.

ARLECCHINO. Sempre con l’utilizzo di indumenti dismessi la nonna ha cucito delle pezze colorate (verde, giallo, nero e fucsia) in forma di rombi sparsi sia sui pantaloni che sulla maglietta. La particolarità è il colletto creato con un pizzo e decorato anch’esso da un bordino degli stessi colori.

VARI. Allo spazio gioco, nell’angolo dei travestimenti, mi sono divertita con Lorenzo nel creare alcuni personaggi simpatici come l’angioletto creato con una gonna di pizzo bianco e una coroncina di piume bianche. Oppure il turista-viaggiatore creato indossando una camicia hawaiana, un cappellino e una borsa da mare; o ancora un simpatico cow-boy visto il cappello.

Tags : , , , , , , , ,

  • CONSIGLIATO

  • PROSSIMAMENTE

  • SPONSOR

  • AFFILIAZIONI

  • INIZIATIVE SPECIALI

  • Io allatto alla luce del sole 4

  • Volantini digitali co2neutral

  • Segnalato da:

  • BBMAG

  • segnalato da pane, amore e creativita

  • Wikio - Top dei blog - Blog creativi
  • PARTECIPO A…