rifugiocapanna

A volte si sente proprio il bisogno di staccare la spina e per me il modo migliore per rigenerarmi è andare in montagna; non mi interessa dove ma poter vedere le montagne da vicino e viverle attraverso una bella camminata che, se pur facendo fatica una volta arrivata ha cancellato tutti i miei pensieri. Quindi, detto… fatto! Dopo aver guardato per bene la cartina della Lombardia se pur con molta fatica ho scelto: questa volta, partendo sempre dalle Baite di Mezzeno dove da li ero poi andata a vedere i Laghi Gemelli, questa volta prenderò la direzione opposta fino ad arrivare al Rifugio Capanna 2000.

Ho scelto proprio questo rifugio perché mi dà la possibilità di fare un bel giro intorno alla montagna; infatti non faremo lo stesso percorso all’andata e al ritorno ma bensì 2 differenti e ciò ci permetterà di vedere panorami diversi. All’andata faremo il percorso dei fiori, molto noto in questa zona e se pur lungo perché le indicazioni segnano 2 ore e mezza, pare non essere molto impegnativo visto che è segnato come percorso per le famiglie; nonostante le previsioni non siano delle migliori… sfidiamo lo stesso il tempo tanto siamo attrezzati. Una volta arrivati alle Baite di Mezzeno parcheggiamo l’auto ed essendo venerdì per fortuna non troviamo assolutamente nessuno tanto da poter parcheggiare davanti e subito ci prepariamo per la partenza.

rifugiocapanna2

Il percorso è davvero bello; un pochino di salita all’inizio ma poi si arriva ad una piana dove predomina un verde smeraldo ed è impossibile non fermarsi per godere del panorama che ci circonda tanto da scovare degli stambecchi che dal fiume risalgono velocemente la montagna dopo averci sentito arrivare. Purtroppo la pioggia ci segue ma se da un lato può dar noia dall’altro lato ci consente di essere gli unici sul percorso e di poter camminare in tutta tranquillità fermandoci a fare foto tranne che in un momento in cui ci siamo trovati dentro completamente alle nuvole tanto da non vedere a 100 metri.

rifugiocapanna3

Ma si sa che il tempo cambia molto rapidamente e devo dire che come primo giorno è proprio stato così: siamo passati da una leggera pioggi che ci ha seguiti per quasi tutto il percoso, ad una coltre di nuvole per poi, a pochi passi dal rifugio trasforsi in grandine: all’inizio l’abbiamo presa sul ridere ma quando poi i chicchi sono diventati enormi la cosa era meno gradevo anzi… dolorosa ecco perché non ci abbiamo pensato su troppo e ci siamo messi a correre fino al rifugio che era proprio li vicino.

rifugiocapanna4

Una volta entrati è bastato vedere il rifugio dentro e sentire un profumo uscire dalla cucina che il dolore era già passato; ci siamo così cambiati perché eravamo completamente zuppi per poi sederci a tavola e goderci dell’ottima cucina. Immancabili i pizzoccheri mentre di secondo abbiamo assaggiato un mix di formaggi locali e un brasato di cinghiale con polenta.

rifugiocapanna1

Ma come dicevo prima il tempo cambia molto rapidamente e quindi neanche il tempo di finire di mangiare ed è uscito un sole splendido; ovviamente abbiamo aspettato un attimo ma poi… non si riesce a star fermi in un posto del genere. Abbiamo così rimesso gi scarponcini e abbiamo deciso di provare a salire la cima del Pizzo Arera che stava proprio alle nostre spalle; una salita MOLTO impegnativa perché nonostante il percorso fosse segnato, non era una sentiero ma benesì una scoscesa di sassi e salire era alquanto impegnativo. Sicuro non lo consiglio a chi ha bambini ma nemmeno a chi non è allenato però una volta in cima… il panorama è davvero mozzafiato.

rifugiocapanna5

Dopo esserci goduti un pò di tranquillità, di silenzio, di colori e profumi montani abbiamo intrapreso la discesa giusto in tempo per arrivare al rifugio e fare una buona e sana merenda con the caldo e torta.

rifugiocapanna6

Ci siamo un pò sdraiati sulle sdraio del rifugio a riscardarci al sole per poi andare in camera a depositare i bagagli, fare una bella doccia così da recuperare tutte le forze per poi prepararci per la cena dove ci aspettavano altri cibi succulenti. Questa volta ci siamo fatti tentare da gnocchetti di mais ai formaggi, brasato e salsiccia con polenta; onestamente il dolce non ci stava ma sappiamo bene di rifarci domattina a colazione quindi… tutti a nanna per recuperare le forze che domani ci aspetta un’altra passeggiata altrettanto impegnativa per tornare.

rifugiocapanna7

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Categories : gite, Idee week end, Lombardia

0 Commenti








  • CONSIGLIATO

  • PROSSIMAMENTE

  • SPONSOR

  • AFFILIAZIONI

  • INIZIATIVE SPECIALI

  • Io allatto alla luce del sole 4

  • Volantini digitali co2neutral

  • Segnalato da:

  • BBMAG

  • segnalato da pane, amore e creativita

  • Wikio - Top dei blog - Blog creativi
  • PARTECIPO A…