Ci risiamo, nemmeno un mese d’asilo e già compare il cartello con su scritto “Attenzione, tenete controllate le teste dei bambini!” e non capisco perché tanto allarmismo. È vero che non è una cosa piacevole, ma di certo non bisogna vergognarsene: possibile che siamo nel 2013 e ancora non si è capito che i pidocchi si insidiano principalmente sui capelli puliti? Perché vergognarsi a tal punto di non dirlo alle maestre e così infestare le teste di tutti? È anche vero che, per mia fortuna, non mi sono mai trovata in questa situazione con i miei figli, ma da piccola i pidocchi li ho presi e mia mamma non è entrata nel panico: mi ha curato con dei validi prodotti, mi ha tagliato un po’ i capelli per agevolare la pulizia delle uova e… basta!

Perché bisogna vivere la presenza dei pidocchi come un trauma? Tra l’altro se ci agitiamo noi lo trasmettiamo ai bambini, che magari potrebbero isolarsi dai compagni e sentirsi diversi. E allora, perché non affrontare il problema con tranquillità?
Esistono diversi prodotti dedicati ai pidocchi, come ad esempio Paranix Prevent, che contiene estratti naturali e aiuta a prevenire la pediculosi, oppure si possono lavare i capelli con Paranix Shampoo per eliminare sia i pidocchi che le lendini; infine per una rapida azione si può usare Paranix Spray, che in soli 15 minuti uccide i pidocchi.
Io ai miei bambini ho parlato dell’argomento e sapete cosa è saltato fuori? Ci siamo divertiti a disegnarli e rappresentarli: non sappiamo come sono fatti però sappiamo che provocano prurito, che si trovano in testa e che passano da un bambino all’altro. Guardate un po’ come li vedono…

Provate anche voi a parlarne ai vostri bambini e vi renderete conto che non è poi così traumatico, anzi può diventare divertente oltre che istruttivo. Giocando si imparano un sacco di cose!
E già che ci siete provate a partecipare al concorso indetto da Paranix “Pidoclick, un tranquillo weekend con i pidocchi”. Si tratta di un concorso fotografico dove interpretare attraverso uno scatto ironico il “grattacapo” che si scatena in famiglia quando si scoprono i pidocchi.
Eccovi le istruzioni per partecipare:
1. Armatevi di smartphone o di macchina fotografica e scattate una foto che rappresenti la reazione della vostra famiglia alla scoperta dei pidocchi;
2. Leggete il regolamento su www.ilprincipeparanix.it/concorso
3. Iscrivetevi e caricate la foto;
4. Condividete la foto su Facebook; non è obbligatorio ma consigliato per ottenere più voti!
5. Invitate amici e parenti a votare la vostra foto sul sito www.ilprincipeparanix.it e a condividerla a loro volta su Facebook;
6. Tra le foto più votate verranno scelte le foto vincitrici.

Noi abbiamo partecipato e ci siamo divertiti..voi cosa state aspettando?!
Il concorso premierà una famiglia con una Smartbox soggiorno con mamma e papà, mentre dal secondo al decimo classificato andrà una fornitura di prodotti Paranix.

 

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Categories : Idee creative, in farmacia, Prodotti consigliati

0 Commenti








  • CONSIGLIATO

  • PROSSIMAMENTE

  • SPONSOR

  • AFFILIAZIONI

  • INIZIATIVE SPECIALI

  • Io allatto alla luce del sole 4

  • Volantini digitali co2neutral

  • Segnalato da:

  • BBMAG

  • segnalato da pane, amore e creativita

  • Wikio - Top dei blog - Blog creativi
  • PARTECIPO A…