Vacanze estive finite ma prima di tornare alla normalità, ci siamo voluti dedicare un ultimo week-end fuori porta; in particolare la meta scelta è stata il Trentino, nella parte alta del Lago di Garda per trascorrere un ultimo scorcio di vacanza. La scelta non è stata facile perché ho voluto prenotare tramite Groupalia e le offerte sono tantissime soprattutto quelle relative ai viaggi ma alla fine… la mia scelta è ricaduta sull’Hotel Polsa, a Brentonico, in Trentino.

L’hotel è sperduto tra i monti, situato proprio sugli impianti sciistici e devo dire che la vista è meravigliosa: una distesa di prati verdi in cui i bambini hanno potuto correre e rincorrersi a perdifiato; tutt’intorno un gran silenzio interrotto soltanto dallo scampanellio delle mucche al pascolo. Tutte le stanze dell’hotel hanno il nome di un fiore o di una pianta e a noi è capitato il “mughetto“, carinissimo fiore a forma di campanella bianca e, dal vivo, profumatissimo; dopo il viaggio e le corse nei prati del pomeriggio, non vedeva l’ora della cena e… mamma mia che delizia! Come inizio  non è stato male: penne panna e speck, ravioli con zucchine e gamberetti, misto di formaggi con marmellata e torta di pere e cioccolato. Vista la cena, posso già immaginare la super colazione della mattina ed infatti… la scelta era ampia e si passava dal dolce al salto e ci siamo fatti una grande abbuffata in vista dell’escursione al Monte Baldo dove di sicuro ci sarebbero servite molte energie.

La nostra gita al Monte Baldo è iniziata con un tratto di strada in macchina fin dove la strada non terminava: è stato strano per i bambini vedere che la strada finisse e iniziava poi un sentiero da fare a piedi; non difficile e lungo circa 30 minuti a piedi ma immerso nei prati e con intorno un paesaggio tipico: mucche al pascolo, fiori da ammirare ma non da raccogliere e sopra di noi un cielo azzurro tanto da vedere i parapendii librarsi sopra le nostre teste. Una volta arrivati in cima, abbiamo fatto i biglietti per l’intero percorso della funicolare che ci porterà a Malcesine, caratteristico paese sul Lago di Garda meta di molti viaggi o vacanze soprattutto di turisti stranieri; il percorso della funicolare è meraviglioso sia per la bellezza del paesaggio e la stupenda vista dall’alto del lago sia per il nuovissimo impianto. Si tratta infatti di cabine rotanti che permettono una visione a 360° del panorama: inutile dirvi lo stupore dei bambini.

Una volta arrivati a Malcesine, ci siamo persi tra le caratteristiche viette piene di negozi e turisti; ci siamo presi un bel gelato e ce lo siamo gustati in riva al lago, guardando le barche passare e dando delle briciole di pane alle papere. Girando tra le viette ci siamo trovati davanti al Castello e, camminando lungo le mura, abbiamo visto una stupenda spiaggia isolata che siamo riusciti a raggiungere passando in viette strette; una volta raggiunta ci siamo soffermati un pò a giocare sguazzando con i piedi nelle gelide ma pulitissime acque del lago e tirando sassolini in acqua e ci siamo anche sorpresi quando un signore, sicuramente straniero, si è tolto i vestiti e con un tuffo si è gettato in acqua per un gelido bagno.
Terminata la nostra sosta, siamo ritornati alla funicolare per ritornare in cima al Monte Baldo. Sicuramente deve essere uno splendore vedere questi paesaggi anche d’inverno quindi non è detto che ci possa essere un nuovo viaggio o che la nostra prossima vacanza possa essere una bella settimana bianca, con la fantasia è bello fantasticare! Una volta in cima ci aspettava ancora il sentiero panoramico e non sono mancate le emozioni visto che… ad un certo punto abbiamo sentito un “fischio” e sapete chi era? Una splendida marmotta che i bambini hanno potuto osservare da vicino con il loro binocolo che, ancora una volta, ci è tornato utile. Anche all’andata avevamo visto il cartello che indicava le marmotte ma non sempre si ha la fortuna di vederle, a noi è andata bene e i bambini sono rimasti a bocca aperta ed emozionati di averle potuto avvistare.

La discesa è proseguita con uno stupendo “on the road” tra il verde dei prati e l’azzurro del cielo fino all’hotel dove… ci siamo concessi un meritato riposo in piscina insieme ai bambini e qualche minuto di sauna a turno per poi prepararci alla gustosa cena e vista la faticata vi posso garantire che la fame era esagerata. Purtroppo la vacanza è finita e dopo una bella dormita, abbiamo fatto le valigie ma non siamo ripartiti senza aver fatto un’abbondante colazione per poi dirigerci al Parco delle Cascate di Molina, meta della nostra prossima sosta e gita della domenica di cui presto vi mostrerò le meraviglie che abbiamo visto.

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Categories : gite, Idee week end, Trentino

RSS feed for comments on this post

  1. Idea MammaMOLINA E IL PARCO DELLE CASCATE » Idea Mamma

    settembre 3rd, 2013 at 10:58

    […] terminare in bellezza il nostro ultimo week-end fuori porta dopo l’escursione al Monte Baldo, abbiamo portato i bambini al Parco delle Cascate di Molina; un insieme di sentieri e itinerari che […]

1 Commento








  • CONSIGLIATO

  • PROSSIMAMENTE

  • SPONSOR

  • AFFILIAZIONI

  • INIZIATIVE SPECIALI

  • Io allatto alla luce del sole 4

  • Volantini digitali co2neutral

  • Segnalato da:

  • BBMAG

  • segnalato da pane, amore e creativita

  • Wikio - Top dei blog - Blog creativi
  • PARTECIPO A…