Potevamo trascorrere la Festa della Mamma a casa? Direi proprio di no tanto più che, finalmente, il tempo è stato clemente e ci ha regalato una splendida giornata di sole. Dove andare? Siamo stati in dubbio fino all’ultimo sulla scelta ma alla fine abbiamo deciso di trasformarci in “cowboy”: vivere da vicino il contatto con gli animali in particolare i cavalli ma anche entrare in una miniera con il trenino insomma… una giornata all’aria aperta dove, è inutile quasi da dire, i bambini si sono divertiti moltissimo.

Cowboyland non è proprio vicinissimo a casa ma ne è valsa la pena; giornata intensa, ricca di tante emozioni, giochi, passeggiate e attrazioni. Appena entrati non abbiamo potuto resistere al trenino che stava partendo; non un trenino qualsiasi, un treno che per motrice aveva un trattore: simpatico da vedere e comodo per fare un giro comodamente seduti per vedere il parco in generale e capire le cose interessanti e i punti d’interesse. A metà percorso siamo scesi per avere un contatto diretto con gli animali che abbiamo visto lungo il percorso: caprette e daini dove si poteva entrare nei recinti per vedere da vicino il loro habitat e dar loro anche da mangiare. Tra le caprette abbiamo avuto la possibilità di vedere da vicino 2 piccolini, nati da poco, che seguivano la mamma e belavano quando non la vedevano; Lorenzo, che ama moltissimo le caprette, se n’è innamorato tanto da non voler più uscir dal recinto.

Che dire del trenino che entra nella miniera? Un divertente giretto lungo un percorso decorato a tema: cimitero dei cowboy, ingresso in miniera con dinamite ovunque, carrozza, stazione e tenda dei cowboy dove, durante il secondo giro, c’è stato fatto un agguato: il trenino si è fermato e un cowboy ci ha minacciati perché siamo passati sul suo territorio. Come fare per riprendere il giro? Qualcuno doveva per forza assaggiare i suoi “fagioli” e per fortuna che Lorenzo ha accettato questa sfida e… incredibilmente li ha assaggiati (quante risate) e così siamo ripartiti. Altro gioco divertente in cui simone si è voluto cimentare è stato il lancio del “lazzo” per prendere al volo una finta pecora; un gentile cowboy gli ha prima mostrato come doveva fare per poi fargli provare da solo; devo dire che non deve essere semplice ma Simone se l’è cavata proprio bene e quasi quasi… centrava la testa in pieno! Una grande emozione che Lorenzo non ha voluto provare, è stato andare a cavallo del pony; all’ingresso ci è stato dato un biglietto per poter provare a cavalcare il piccolo pony ma, mentre Lorenzo non si è fidato, Simone si è cimentato: gli hanno dato un bel cappello da cowboy per poi accompagnarlo lungo un percorso all’interno di un boschetto: carinissimo da vedere!

Il posto più divertente per i bambini? Il giro in canoa dove sono saliti insieme e hanno remato lungo un piccolo percorso che li ha condotti in mezzo ad uno scenario indiano; divertente vederli remare insieme ed essere contenti dell’arrivo alla meta per poi… rifare la fila e fare un altro giro! Lorenzo si è anche cimentato sul “bisonte” meccanico sopra il quale è salito e si è divertito nel farsi portare, girare e saltare; incredibilmente ha resistito fino alla fine entusiasta del coraggio avuto. Simone invece ha preferito affrontare un giro in quad; non era mai salito su un mezzo del genere ma è stato bravissimo nel governarlo: ha ascoltato bene le istruzioni che gli sono state date e non è mai uscito di strada. Ha guidato come un professionista effettuando un sorpasso all’ultimo giro e per giunta in curva senza dar fastidio all’avversario che stava girando insieme a lui e arrivando al traguardo per primo come un vero campione… meravigliato e contentissimo!

Il costo del biglietto è di 14 euro (adulti e bambini da 3 anni compiuti) ma vi consiglio di acquistarli on-line per avere un risparmio di 2 euro a biglietto pagandoli quindi 12 euro. Per pranzare si trovano dei tavolini con panche dove potersi soffermare oppure potete gustare un menù da cowboy presso il ristorante all’interno del parco dove noi ci siamo trovati molto bene e dove si trova anche un menù bambini. Il parco è aperto il sabato dalle 14 alle 18,30 mentre la domenica tutto il giorno dalle 10 alle 18,30; in settimana è aperto solo per le scolaresche vi consiglio comunque di consultare il calendario che trovate on-line.

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Categories : gite, Idee week end

RSS feed for comments on this post

  1. Idea Mamma » GROUPALIA E LE SUE IMPERIDIBILI OFFERTE

    giugno 10th, 2013 at 10:48

    […] sono davvero competitivi e fino ad oggi mi son sempre trovata molto bene e nonostante siamo stati a Cowboyland da poco, abbiamo approfittato di un’offerta per ritornarci e trascorrere una piacevolissima […]

1 Commento








  • CONSIGLIATO

  • PROSSIMAMENTE

  • SPONSOR

  • AFFILIAZIONI

  • INIZIATIVE SPECIALI

  • Io allatto alla luce del sole 4

  • Volantini digitali co2neutral

  • Segnalato da:

  • BBMAG

  • segnalato da pane, amore e creativita

  • Wikio - Top dei blog - Blog creativi
  • PARTECIPO A…