E’ da qualche week-end che stavamo organizzando una giornata in montagna ma poi c’è sempre stato qualche impedimento: a volte il brutto tempo che chissà come mai arriva sempre nel fine settimana o, altra cosa strana, i bambini che si ammalano sempre di venerdì sera. Eravamo anche contenti di organizzare visto che da poco ha nevicato e… ce l’abbiamo fatta! Non siamo mai stati tutti insieme sulla neve; io da ragazza ci andavo ma non ho mai amato molto sciare e nemmeno mio marito; abbiamo acquistato tutto l’occorrente anche se sembrerà incredibile ma mi sono dovuta far prestare il bob perché nei negozi sportivi erano esauriti. Non abbiamo preparato nulla in anticipo proprio per non trovarci poi a disfare i bagaglio e rimanerci male per l’ennesima volta ma quando ci siamo svegliati e stavamo tutti bene… via!

La meta da me scelta è il Monte Poieto; ho cercato una zona che non fosse per sciatori per non trovarci in mezzo alla ressa. Come prima volta volevo un posto tranquillo dove poterci godere il panorama, avere posto libero a disposizione dove poter correre liberamente e scivolare con il bob e, ovviamente, dove poter mangiare qualcosa di buono. Il Monte Poieto è stata la scelta giusta: arrivati al paese di Aviatico si prende la cabinovia a 2 posti che porta fino in cima; un’esperienza diversa e strana al tempo stesso che però ci ha permesso di godere di un bel panorama. Arriviati in cima… lo stupore! Un sacco di neve ed una collinetta tutta per noi; devo dire che abbiamo scelto proprio la giornata ideale: non c’era quasi nessuno e ci siamo vissuti in pieno tutto. Scivolate esplosive, velocissime e sempre di corsa giù per una collinetta ripida al punto giusto.

Ovviamente la stanchezza si è fatta sentire e allora ci siamo fatti una passeggiata fino al parco dei daini e delle caprette per vederli da vicino; ovviamente con la neve è poco suggestivo ma secondo me in primavera con tutta la vegetazione nel pieno dei colori e di germogli deve proprio essere un incanto. Gli animali sono liberi di correre e passeggiare all’interno di una vasta area tutta dedicata a loro.

Poteva forse mancare la sosta del pranzo? Direi di no anche perché con la fatica fatta per salire e scivolare… la pancia ha iniziato a farsi sentire. Il Monte Poieto è anche un albergo ristorante; offre la possibilità di soggiornare all’interno di alcune camere (alcune anche con vasca idromassaggio) e di pranzare o cenare scegliendo da un menù… a dir poco gustosissimo. Io non ho saputo resistere alla polenta con funghi e formaggio mentre mio marito ha voluto assaggiare delle ottime lasagne di farina di castagna con salsiccia e funghi: che profumino!

Nel pomeriggio è uscito un sole splendido che ci ha permesso di rimanere a giocare sui giochi e continuare a scivolare fino al tardo pomeriggio; ci siamo presi anche un pò di sole sdraiandoci e sentendo i bambini correre a perdifiato e contenti di questa nuova esperienza che sicuramente ripeteremo presto.

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Categories : gite, Idee week end, Trippando

0 Commenti








  • CONSIGLIATO

  • PROSSIMAMENTE

  • SPONSOR

  • AFFILIAZIONI

  • INIZIATIVE SPECIALI

  • Io allatto alla luce del sole 4

  • Volantini digitali co2neutral

  • Segnalato da:

  • BBMAG

  • segnalato da pane, amore e creativita

  • Wikio - Top dei blog - Blog creativi
  • PARTECIPO A…