Poteva forse mancare la tappa a Mirabilandia? Impossibile o forse solo se non avessimo detto a Simone che si trovava nelle vicinanze di Lido di Pomposa, allora sì che non ci saremmo andati ma… le nostre vacanze sono a misura di bambino e quindi Mirabilandia non poteva mancare. Tra l’altro, trovandosi così vicino al nostro campeggio, ci siamo goduti 2 giorni pieni ricchi di giostre, sosta pic-nic e relax al Mirabeach tra spiaggia e piscina insomma, non ci è mancato nulla anzi… vi confesso che ci torneremo prestissimo, volete sapere perché?

Prima di mostrarvi il nostro sano divertimento voglio già confessarvi che approfitteremo dell’offerta di ritornarci entro il 30 settembre visto che mostrando alla cassa il nostro biglietto abbiamo approfittato dell’iniziativa pagando il prossimo biglietto 1 euro e sarà valido per 2 giorni consecutivi: imperdibile!
Ma torniamo a noi, non pensavo di trascorrere una così piacevole giornata visto che Lorenzo non ama ancora molto le giostre ed invece… quasi stavamo lì a dormire! Trattandosi di un parco molto grande meglio andare per ordine e di sicuro viaggiare con la cartina in mano per aver sempre ben in mente dove ci si trova e per scegliere il miglior tragitto tra una giostra e l’altra; inoltre la cartina serve anche per capire quali giostre poter fare visto che non tutte sono adatte a tutti i bimbi e questo in base all’altezza: 90 cm, 120 cm e dove non è indicato, ci possono andare tutti.


La giostra che più a colpito il piccolo Lorenzo è stato il Santa Fe Express ovvero il trenino della fattoria: un trenino molto colorato che lungo il suo percorso incontrava i vari animali che abitano la fattoria e come musica di sottofondo si sentivano le note de “Nella vecchia Fattoria” così che i bambini potessero cantarci sopra; diversi giri ce li siamo fatti anche sulle Mini Rapide dove una piccola canoa effettuava un piccolo giro sul fiume per poi far provare una leggera ebrezza tra salita e discesa il tutto contornato da un bel panorama tra i ghiacci. La giostra che secondo me era meglio fatta a livello di scenografia era il Leprotto Express: un trenino con forti salite e ripide discese che però duravano solo 1 giro e quindi… fiato sospeso solo per poco tempo; panorama immerso tra frutta e verdura in dimensioni molto grandi, tutto cibo che il Leprotto predilige.
Molte altre le abbiamo invece fatte tutti insieme, o quasi, per stare in compagnia come ad esempio La Casa Matta dove una simpatica casetta si alzava da terra ed effettuava diversi giri in tutte le direzioni dando una visione dall’alto; per non parlare del lunghissimo e lentissimo giro che ci siamo fatti sulla ruota panoramica, Eurowhell: una vista strepitosa dall’alto su tutto il parco ma non solo, si vedeva addirittura il mare! A dir di Simone molto diverte anche il giro sulle Mongolfiere, colorate e simpatiche da vedere ma non per me e per il mio delicato stomaco; come anche Music, un continuo girare a forte velocità per poi fermarsi e… ripartire al contrario. Non so come Lorenzo sia stato in grado di salirci, forse su convinzione del padre, ma al piccolo è piaciuto anche il giro sulle Pentole Stregate e dire che… giravano parecchio veloci ma lui è sceso ridendo, come se nulla fosse. Tutte le altre le ha invece provate solo Simone perché l’altezza e anche la forte velocità non consentivano di salire a Lorenzo come il Max Adventures Master Thai, un vero e proprio villaggio dove 2 trenini diversi si rincorrevano scambiandosi addirittura di binario per poi ripetere il giro anche nell’altro dall’altra parte. La preferita di Simone è invece stata Explorer, un trenino che a tutta velocità sfrecciava all’interno di un paesaggio di rocce e gallerie; ma non si contano nemmeno gli innumerevoli giri su Delirum dove non bisogna certo aver paura dell’altezza.

Unico disappunto lo vorrei fare a proposito del Monosaurus, giostra che consente di salire solo se si è 120 cm e devo dire che sono rimasta un pò delusa perché avevo così tanto contato su questa giostra per far diverti Lorenzo vista la sua passione per i dinosauri ed invece… non ci hanno fatto salire. Esprimo però il mio disappunto sperando che possa servire a chi si occupa della sicurezza perché ci sono salita con Simone (che per altezza poteva venirci) e… sono rimasta delusa, dove sta la pericolosità? Perché i bambini sotto i 120 cm non possono salire? Si tratta di un semplicissimo giro, per altro divertente visto che lo si fa all’interno di un uovo di dinosauro, e dove si percorre un tratto totalmente pianeggiante e per giunta molto lento, dove si incontrano alcuni dinosauri e si sentono le loro voci. Di pericoli non ne ho visti, di paurosità nemmeno perché se le voci che si sentono si spacciano per “paure”… bhe allora non bisognerebbe consentire nemmeno il giro su altre giostre vista la velocità e la pendenza perché il rumore, scusatemi tanto, può far paura anche ad un bambino di 7 anni che è comunque alto più di 120 cm quindi… spero proprio venga rivista questa regola, per me assurda.
In ultimo lascio la descrizione delle giostre… PAUROSE o meglio, che non abbiamo fatto in quanto l’altezza minima era 140 cm ma… ti credo! Super novità 2012 è Divertical dove non bisogna soffrir di vertigini altrimenti è meglio non salirci; un ascensore accompagna in alto una barca che da un altezzza strepitosa si lancia in caduta libera: senza parole! Vogliamo parlare di iSpeed? Un intreccio di binari che salgono, scendono, si annodano, si rialzano per poi ridiscende insomma… non si sa dove si finisce. Ma forse la più impressionante è Katun: si è imbragati e si è ancorati dall’alto quindi si hanno i piedi in libertà; si sale in alto per poi… lasciarsi cadere con le gambe che vanno ovunque e sfrecciando a grandi velocità fino a sfiorar terra quando si entra in un cunicolo per poi uscire e arrotolarsi su se stessi fino ad essere a testa in giù: da lasciar a fiato sospeso anche solo guardando ve lo posso assicurare!

Ma non abbiamo solo fatto le giostre, come vi dicevo ci siamo anche rilassati al Mirabeach ovvero un’entrata a parte che consente di fare un tuffo in piscina, scivolare da alti e divertenti scivoli nonché… farsi trasportare su un gommone lungo il fiume. Tutt’intorno una grande spiaggia di sabbia fine dove poter giocare mentre mamma e papà si rilassano sulle sdraio sotto l’ombrellone e o semplicemente sdraiati a prendere il sole; i bambini si possono invece divertire ballando in piscina con l’animazione oppure salendo e scendendo a “El Castillo” una grande struttura con schizzi d’acqua che scendono ovunque, scivoli a vortice e giochi per i più piccoli insomma… divertimento per tutti!
Il costo del biglietto è di 16 euro l’intero e 12 euro il ridotto (gratuiti i bambini sotto il metro d’altezza) chi vuole entrare solo ed esclusivamente in questa zona mentre se siete già in possesso del biglietto di Mirabilandia potete accedere a questa zona con uno sconto, pagando solo 7,50 euro e noi ne abbiamo subito approfittato e… ne è valsa proprio la pena!

Non dimenticatevi che anche Mirabilandia fa parte del circuito Viviparchi quindi, se avete la tessera potrete usufruire dello sconto di 5 euro sul costo del biglietto per il possessore della tessere e per un accompagnatore non è però valido lo sconto sull’ingresso al Mirabeach.

CIAO MIRABILANDIA

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Categories : Emilia Romagna, Idee week end, Viviparchi

RSS feed for comments on this post

  1. Idea Mamma » CONSIGLI PER CHI ANDRA’ A MIRABILANDIA

    agosto 28th, 2012 at 19:25

    […] consigli che si possono dare a chi invece non ci è ancora stato ma sta organizzando per andarci; Mirabilandia è un parco così grande che si rischia di girare a vuoto, di perdersi qualcosa di importante come […]

  2. Idea MammaVACANZE IN TENDA: DIVERTIMENTO ASSICURATO » Idea Mamma

    agosto 6th, 2013 at 16:35

    […] dintorni a contatti con la natura come l’uscita in fattoria oppure il divertimento estremo a Mirabilandia ma… ve lo racconto più […]

2 Commenti








  • CONSIGLIATO

  • PROSSIMAMENTE

  • SPONSOR

  • AFFILIAZIONI

  • INIZIATIVE SPECIALI

  • Io allatto alla luce del sole 4

  • Volantini digitali co2neutral

  • Segnalato da:

  • BBMAG

  • segnalato da pane, amore e creativita

  • Wikio - Top dei blog - Blog creativi
  • PARTECIPO A…