Questa sì che è stata una giornata fantastica, non potevamo chiedere di più: sole e caldo hanno reso un cielo fantastico, ottima la meta scelta per altro molto vicino a casa nostra e i bambini si sono divertiti da morire. Si sa che le gite all’aria aperta sono sempre qualcosa di positivo ed è per questo che ADORO la Primavera; volete sapere dove siamo andati? Al Parco Ittico Paradiso, ci eravamo già stati ma con solo Simone piccolo e devo dire che a distanza di 3 anni, il parco è molto cambiato e pur essendo all’inizio della stagione, sembrava primavera inoltrata.

La maggior attrazione sono state le numerose “cascatelle” presenti lungo il percorso consigliato; il susseguirsi di piccoli laghetti contenenti le diverse specie di pesci, e lo stacco dato da ponticelli e da piccole dighe, dà origine a queste cascate di acqua che, chissà come mai, hanno attratto l’attenzione dei miei cuccioli che quasi si sedevano sul ponte per guardarle da vicino.

La bella giornata ci ha concesso di goderci in pieno il parco e quindi abbiamo fatto non solo delle lunghe passeggiate tra i laghetti ma anche delle soste per vedere da vicino i pesci grazie a delle discese che consentono di vedere da sotto, proprio come se fossimo sott’acqua e quindi con la possibilità di vedere da vicino i pesci che ci guardano.

Poteva forse mancare la sosta nell’area giochi? Mi ricordo che già anni fa ci eravamo soffermati molto qui e quest’anno… ancor di più perché proprio accanto a quest’area hanno messo una grande vasca dove si ha la possibilità di toccare e accarezza i pesci; nella vasca ci sono dei pesci rari come lo storione albino, bellissimo, lo storione  stellato e quello siberiano razze molto rare  e quasi introvabili in Italia. E’ davvero emozionante poterli toccare e sentire come sono lisci, emozione che non ha riscosso molto successo dai bimbi che quando hanno provato e sentito un qualcosa di liscio e squamoso… sono tornati a giocare.

Proprio di fronte all’area giochi c’è anche l’area ristoro dove ovviamente abbiamo fatto sosta per rifocillarci e poi per vedere un pò i bambini giocare in allegria senza dare cenno di stanchezza.

Non per ultima abbiamo lasciato al visita agli animali della fattoria; passeggiata tranquilla per vedere da vicino gli animali che sembrano così comuni ma che spesso i bambini nemmeno conoscono. Lorenzo è del tutto innamorato delle caprette ed è rimasto incantato nel poter ammirare persino gli agnellini che “ciucciavano” il latte dalla loro mamma: un sorriso l’ha riempito di gioia; bello vedere che ancora si stupiscono per queste meraviglie della natura.

Anche questo parco ha aderito al circuito Viviparchi quindi esibendo al card all’ingresso ci saranno delle agevolazioni; noi l’abbiamo utilizzata così abbiamo pagato solo l’ingresso di 2 adulti perché i bambini fino a 13 anni entrano GRATIS! Se per caso non avete ancora la tessera, scaricate qui il Modulo d’ordine e potete acquistarla ad un PREZZO CONVENIENTE, approfittatene!

Tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Categories : gite, Idee week end, Viviparchi

0 Commenti








  • CONSIGLIATO

  • PROSSIMAMENTE

  • SPONSOR

  • AFFILIAZIONI

  • INIZIATIVE SPECIALI

  • Io allatto alla luce del sole 4

  • Volantini digitali co2neutral

  • Segnalato da:

  • BBMAG

  • segnalato da pane, amore e creativita

  • Wikio - Top dei blog - Blog creativi
  • PARTECIPO A…